-2°

dalla A alla...

Dizionario crociato/gialloblù - Alessandro Melli

Dizionario crociato/gialloblù - Alessandro Melli
Ricevi gratis le news
0

In attesa di notizie certe sul futuro del Parma, da oggi gazzettadiparma.it ripercorrerà i 25 anni della storia di serie A: un "dizionario" delle emozioni e dei personaggi che hanno scritto questa lunghissima insperata storia calcistica. In attesa che un nuovo Parma possa, fra non molti anni, riportare la nostra città nel calcio che conta......

Partiamo con una piccola licenza, iniziando il nostro dizionario con una A che in realtà è una M. Del resto nessuno può racchiudere in una sola figura questi 25 anni di serie A crociata e gialloblù come Alessandro (in fondo nel nome la A c’è…) Melli.

Alessandro che debutta siglando la promozione di Arrigo Sacchi sotto la Nord (era solo serie C, ma che gol!). Quasi un destino che l’avrebbe portato a firmare altre tre pagine storiche: la serie A nel derby (sempre sotto la Nord impazzita), la Coppa Italia tolta alla Juve (Melli-Osio) e naturalmente Wembley (Minotti-Melli-Cuoghi).
Nel 1993 di Wembley Sandro è all’apice, a un anno dai Mondiali Usa nei quali l’Italia non ha un vero centravanti (Signori è un attaccante che segna ma leggero, Vialli quell’anno è sottoposto da Trapattoni a un incomprensbilie esperimento da centrocampista). Potrebbe essere il suo Mondiale, proprio con Sacchi che lo aveva lanciato: ma quello è anche l’anno in cui Sandro inizia a perdersi un po’ per strada. Ci saranno ancora tanti acuti, ma forse è il periodo in cui si gioca qualche fetta di successo.

Ma a proposito di Sacchi, un passo indietro alla partita che forse dice di più sul Sandro calciatore. E' il primo Parma-Milan al Tardini. La matricola gialloblù ha già battuto il Napoli di un Maradona ormai spento, ma contro il Milan degli olandesi sembra balbettare timoroso: un timore reverenziale che si vede bene nei primi minuti, quando un difensore, battuta una rimessa laterale, non si accorge di restare ad attendere il passaggio di ritorno ancora fuori dal campo.... L'unico che fin dall'inizio si batte senza paura è Melli: va a pressare su Kaiser Franz Baresi, corre su tutti i palloni....finchè, su cross dalla destra e controllo imperfetto di Ancelotti, segna uno dei più bei gol della sua carriera, trovando sul rimbalzo la coordinazione per un destro che si infila all'incrocio di Pazzagli. Sotto la curva nord.......

Eh, sì: ce ne ha regalate tante di perle, questo ragazzo che per molti tifosi/allenatori di Bar sport "non ha la testa", ma che più semplicemente è sempre stato schietto e genuino in un mondo che non è abituato a esserlo (un paio di multe, da Scala e Sogliano, se le è prese anche per colpa di mie interviste. E ad Ancelotti, che non lo faceva giocare, disse: "Non vedo l'ora che tu vada via").  E per almeno 2-3 stagioni è stato una delle più belle espressioni del gol "made in Italy", anche se avrebbe potuto fare ancora di più.

Ma il suo vero capolavoro è stato trasformare l'attaccante istintivo e "senza testa" in un dirigente appassionato e generoso, che alla fine della stagione più travagliata ha incarnato l'immagine della società Parma calcio rimasta sana: quella che, insieme a Donadoni e alla squadra, ha consentito ai tifosi di potersi identificare con orgoglio anche in un gruppo di "falliti" e ormai retrocessi. Non potendo più fare gol, ci ha regalato almeno uno sfogo che rappresentava il sentimento di tutti, con quella lettera aperta a Ghirardi e Leonardi fatta con la stessa sincera impulsività delle vecchie interviste: l'amarezza di chi si sentiva tradito davanti a quella maglia che lui per primo aveva onorato e portato in alto.

Adesso, come per tutti, anche per Melli il futuro è un punto interrogativo. Ma sarebbe bello se anche il Parma del futuro, che si tratti di serie B o serie D, potesse ripartire anche dalla A di Alessandro. In bocca al lupo!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biancanve

fiabe

Biancaneve, gli 80 anni della prima principessa Disney

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

6commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

PADOVA

Azienda non riusciva a trovare 70 operai: dopo l'appello 5mila domande

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPORT

sci

Sofia Goggia e' tornata, Hirscher gigante in Badia

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande