-2°

Parma

Preso l'aggressore di via Costituente - Il giovane accoltellato lotta fra la vita e la morte

Preso l'aggressore di via Costituente - Il giovane accoltellato lotta fra la vita e la morte
Ricevi gratis le news
34

Un 25enne di nazionalità albanese è stato accoltellato all'addome ieri attorno alle 17,30 in via Costituente. Il giovane è ricoverato al Maggiore ed è ancora in pericolo di vita, a causa delle gravi ferite riportate.

La polizia ha arrestato l'aggressore ieri pomeriggio, poco tempo dopo la grave aggressione. Si tratta di un albanese 32enne, arrestato per tentato omicidio. Secondo l'accusa, ha colpito con un coltello il giovane connazionale Nouri Dervisci, che assieme al fratello reclamava che fosse saldato un debito.
In base alla ricostruzione delle forze dell'ordine, il 32enne Lulzim Rexhepi, titolare di un'impresa edile, ha accoltellato il giovane dopo una discussione. Il 25enne aveva accompagnato il fratello, dipendente di Rexhepi, in via Costituente per reclamare 800 euro di paga arretrata. C'è stata una discussione, poi l'accoltellamento. Subito dopo il 32enne - secondo la ricostruzione delle forze dell'ordine - è andato a casa, si è cambiato e ha messo i vestiti in lavatrice, ha nascosto il coltello ed è andato all'ospedale per farsi medicare. Durante la discussione infatti era stato colpito da un pugno. Ma al Maggiore ha trovato anche la polizia, che lo ha arrestato per tentato omicidio.

Intanto in Oltretorrente il gravissimo episodio riaccende paure e  polemiche. Già potete leggere nello spazio-commenti, nella colonna centrale di fianco a questo articolo, richieste di maggiori controlli: inviateci anche la vostra opinione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giorgio Russo

    13 Gennaio @ 12.25

    Vorrei precisare alla Sig.ra Mary e ai tanti che dicono "anche noi siamo emigrati" portando ad esempio l'America negli anni di Alcapone. Alcapone e le bande simili erano di Palermo ovest e purtroppo questo è un dato storico inconfutabile. La Mafia arriva in quegli anni da Palermo durante il proibizionismo dell'alcol che coincideva con l'immigrazione nel paese.. Alcapone fu poi incastrato e fece una brutta fine. La stragrande maggioranza degli ITALIANI CHE SONO ANDATI INA AMERICA LAVORATO E ACCETTATO DI TUTTO PUR DI CERCARE DI INTEGRARSI e con il tempo hanno portato TANTE belle cose e non solo in America ma in tutto il MONDO. Non c'erano tutte le cose umanitarie per gli immigrati come ci sono adesso in Italia.ERA MOLTO PIù DIFFICILE !! Adesso "certi Italiani "finch'è non vengono colpiti direttamente accettano di tutto, finch'è accade aglli altri...... Qui stiamo parlando di stranieri che pur essendo una minoranza (andando avanti così ancora per poco LA PREPOTENZA VINCE) occupano le ns. carceri per motivi di reati di violenza per un buon 45%.- SU 54mln di italiani contro "circa" 4mln di stranieri.C'è una incidenza troppo elevata disposta a delinquere e con reati gravi!. L'esempio degli Italiani emigrati in America non ci sta assolutamente se non solo per dire che tutti potremmo dover emigrare ma rispettando il paese che ci ospita! Nel RISPETTO di chi è VENUTO con buone intenzioni VIA QUELLI CHE SONO BALORDI. COME FANNO A DIMINUIRE LE TASSE SE IN CONTINUAZIONE DEI BALORDI FANNO SPENDERE SOLDI ALLO STATO ivi compresi i ns. ospedali? Con una scusa o l'altra si va sempre nel peggio e vedendo che la fanno franca i NS. GIOVANI HANNO ESEMPI SCANDALOSI in una società sempre in peggio. A casa mia ormai non vediamo più telegiornali perchè è inaudito ciò che accade. ACCADONO COSE CHE PRIMA NON SI SNETIVANO O ACCADEVANO OGNI 10 / 20 anni. Molti stranieri vengono qui con delle pretese elevate dimenticando che hanno subito soprusi e ingiustizie dai loro similil e non certo dagli Italiani o Europei Paesi dove NON esiste la democrazia, ospedali, scuole pur avendo a volte le risorse..!

    Rispondi

  • morris

    13 Gennaio @ 11.47

    "Dai commenti si comprende immediatamente chi appartiene ai Centri Sociali o ai Rifondaroli comunisti: portare come giustificazione a questi delinquenti affermando che anche noi italiani ne abbiamo un buon numero, sarebbe come se a chi e' ricoverato all'ospedale per una frattura, venisse aperto una finestra cosi' prende anche una polmonite. Per fare cessare questo schifo nazionale basterebbe fare 2 cose: tagliare i fondi alla Chiesa Cattolica e sperare che un politico o un magistrato venga coinvolto in questi gravi reati. Vedrete allora come ad un tratto molte cose cambierebbero e in fretta; non sperate invece ad un miglioramento finche' sara' coinvolta la povera gente. saluti"

    Rispondi

  • anna

    13 Gennaio @ 10.47

    Innanzi tutto vorrei ringraziare il Sig.Balestrazzi per aver preso in considerazione i nostri commenti di poveri cittadini esasperati,la sua domanda è bellissima e denota il suo carattere calmo e pacato che traspare anche dai suoi servizi televisivi,ma mi creda,siamo proprio arrabbiati,forse perchè amiamo la nostra città ed abbiamo insegnato ai nostri figli ad amarla e rispettarla,forse proprio perchè ci affanniamo a spiegare che la violenza chiama solo altra violenza,e ci crediamo anche,e poi?Quali risultati?Questi.L'ennesimo episodio di violenza gratuita al quale dobbiamo assistere,oltre alle quotidiane piccole violenze che ormai ci hanno veramente stancato,mi spieghi perchè non possiamo più uscire di sera soli,in serenità,a goderci la nostra Parma nel silenzio?Perchè dobbiamo ossessionare i nostri figli fino a spaventarli per farli stare lontani da certe persone?Ci perdoni,i toni alterati,ma dopo furti, danni alle automobili,incidenti stradali ed aggressioni varie più o meno gravi ora non ne possiamo proprio più.

    Rispondi

  • marzio

    12 Gennaio @ 22.19

    gabriele ha ragione prima diamoci tutti una calmata.. Cmq e' giusto che chi sbaglia paghi. Se sono presi in italia non ci devono piu' stare. Noi la' se sbagliamo paghiamo caro . Giusto chi fa notare gli affronti che ci fanno in questi giorni ... Ma quali interessi esistono?'' ad averli qua?. ciao a tutti e calma

    Rispondi

  • Dan

    12 Gennaio @ 21.37

    Finchè gli albanesi si ammazzano tra loro va benissimo! Facessero tutti così...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

nuoto

Europei, tris d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

SOCIETA'

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5