10°

22°

Parma

Ma le righe blu sono utili o sono un fastidio?

Ma le righe blu sono utili o sono un fastidio?
Ricevi gratis le news
7

di Andrea Violi

Le righe blu per la sosta a pagamento sono nell'occhio del ciclone a Roma. Il Tar del Lazio ha accolto il ricorso presentato dal Codacons e da un Comitato di cittadini del quartiere Ostiense contro le strisce blu e le relative delibere comunali. In quella zona quindi il parcheggio non si dovrebbe più pagare. «La Cassazione ha recentemente stabilito che sono nulle le multe agli automobilisti che parcheggiano nelle aree a pagamento, se vicino a quelle stesse zone non è stato predisposto anche un parcheggio libero - dice una nota del Codacons -. I Comuni di tutta Italia avevano opposto resistenza a questa decisione».

Quindi un gruppo di consumatori ha vinto un ricorso contro il Comune, per «eliminare» le strisce blu in una certa zona di Roma.
Ma a Parma potrebbe succedere? L'abbiamo chiesto all'assessore alla Mobilità Pietro Somenzi, che risponde sicuro: «No, a Parma non potrebbe essere vinto, un ricorso del genere».

«NESSUN PROBLEMA A PARMA». Prima di tracciare le righe blu per la sosta a pagamento, bisogna che la strada interessata sia in una «zona di rilevante pregio urbanistico». Dal centro alla zona dell'ospedale, ad altre strade in cui la sosta delle auto si paga, a Parma le strisce blu sono sempre state fatte dopo aver dichiarato quella zona, appunto, «di pregio urbanistico». Lo spiega a Gazzettadiparma.it l'assessore alla Mobilità Pietro Somenzi, che sottolinea come in città tutte le normative siano sempre state rispettate. Un ricorso sulla legittimità delle righe blu, quindi, avrebbe vita breve.

NUOVE STRISCE BLU IN VIA EMILIA EST. Le strisce blu a Parma sono diffuse in molte strade (leggi la mappa e l'elenco delle tariffe, allegati all'articolo, dal sito www.infomobility.pr.it). È previsto che nei prossimi mesi siano tracciati nuovi stalli per la sosta a pagamento in via Emilia Est, fra l'arco di San Lazzaro e strada Quarta. «La decisione è stata presa dalla giunta precedente - puntualizza Somenzi - ma non è ancora stata attuata. In ogni caso, quando si fanno nuove strisce blu, ci sono procedure da rispettare: vengono prese delle misure, si fa un progetto e si avvertono i residenti».  Altre strisce blu arriveranno in zona Cittadella e nel quartiere Pablo.

I VANTAGGI DELLE RIGHE BLU. A volte le strisce blu fanno discutere ma in realtà spesso sono gli stessi residenti a chiederle. «Sono arrivate lettere di residenti di varie zone - spiega Somenzi - che chiedono le strisce blu, perché portano diversi vantaggi. In primo luogo, i residenti hanno più possibilità di trovare parcheggio. Inoltre la presenza delle righe blu dà maggiore sicurezza: passano più spesso ausiliari della sosta e agenti di Polizia municipale. C'è più controllo: ad esempio, è più facile trovare eventuali autovetture abbandonate, usate per malaffare. Infine grazie alle strisce blu c'è una rotazione delle auto che favorisce le attività dei commercianti».

Approfondimenti e ulteriori dettagli sulle righe blu si troveranno sulla Gazzetta di Parma in edicola oggi. E voi come la pensate: le righe blu sono utili per evitare il caos o sono solo un fastidio e una vessazione?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marco

    16 Giugno @ 23.15

    oggi 16.06.08 ho preso una multa al barilla center sulle righe blu..non si capisce perche li la sosta è a pagamento fino alle 20.30 e a 100 metri invece è fino alle 19.00. Ormai per non farci derubare da quei parassiti dell comune dobbiamo girare con la guida. ladri andate a lavorare

    Rispondi

  • giovanni

    03 Giugno @ 11.22

    Sono assolutamente d'accordo con tutte le critiche espresse dai miei concittadini a sfavore delle righe blu, non ritengo dunque necessario aggungerne altre. I nostri amministratori si dovrebbero VERGOGNARE della situazione che si è creata, che sta rendendo la città invivibile per chi ha la necessità di usare la macchina: e ve lo dice uno che riesce a spostarsi praticamente sempre in bicicletta, ma che si sente in dovere di espromere tutta la propria solidarietà verso i concittadini meno fortunati per i quali è insispensabile l'utilizzo dell'auto. Spero vivamente che quanto succesos a Roma arrivi presto anche a Parma. Nel frattempo... che ne dite...? mettersi in PIazza Garibaldi a raccoglere firme per l'abolizione della sosta a pagamento in città, o almeno fuori dal centro storico? secondo me si farebbero la fiila per aderire alla, proposta...!!!

    Rispondi

  • Francesco

    31 Maggio @ 11.28

    Le "righe blu" , in linea di principio , sono un abuso , perche' un Privato puo' chiedere un pagamento per l' occupazione di un' area di sua privata proprieta' , ma il Territorio Pubblico di una Citta' e' proprieta' della Popolazione della Citta' stessa, e la sua fruizione non puo' essere soggetta a balzelli, da pagare a "Societa' per Azioni" di sorta. Sarebbe come pretendere il pagamento di un biglietto per chi volesse bagnarsi nelle acque della Parma (salvo divieti di balneazione per comprovate ragioni, naturalmente). I soldi che si ricavano dall' utilizzo di Spazi Pubblici , di proprieta' di tutti i Cittadini, andrebbo distribuiti tra i Proprietari , cioe' tra i Cittadini stessi. Ma e' mai possibile che, a Parma , Citta' cosi' ricca di "verve" polemica, non ci sia un' Associazione di Utenti che promuova un' azione come quella di Roma ? Poi, se ci vorranno dieci anni , come ha detto Mirko, ci metteremo dieci anni , ma , almeno, dimostreremo che, noi Parmigiani , non stiamo qui a farci infilare per il naso. Puo' esser vero, comunque , che le "righe blu" possono scoraggiare la sosta selvaggia.....

    Rispondi

  • eugenio

    30 Maggio @ 18.36

    Le righe blu sono un abuso per far cassa, e lo ritengo illegittimo ma purtroppo i cittadini sono totalmente indifesi. Come è possibile che non esista nessuna area non a pagamento??? dico nessuna! Quello poi di dichiarare le zone ad alto pregio urbanistico secondo i propri comodi è veramente un beffarsi della gente.

    Rispondi

  • Mirko

    30 Maggio @ 17.32

    In pratica non avrebbe possibilità di passare.. perchè andrebbero prima contestate le singole delibere.. in pratica un lavoro immane che durerebbe 10 anni.. cmq almeno ogni tanto si trova posto, soprattutto se devi andare verso il centro. se non ci fossero sarebbe davvero un sisastro, uno molla giù la macchina e la lascia quanto vuole. E pensare che spesso non si trova posto neppure così, figuriamoci se non ci fossero..

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

UNIVERSITA'

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

di Katia Golini

Lealtrenotizie

Furto in vialla a Langhirano

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

1commento

mafia

Riina non sta bene, non si può muovere dall'ospedale di Parma: slitta il processo

Carcere Parma, per motivi salute no trasferimento da ospedale

2commenti

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

6commenti

elezione del segretario

Pd , 19 congressi su 51: testa a testa Cesari (229 voti) Moroni (223)

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

2commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 il finalista del gruppo 8

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

2commenti

ITALIA/MONDO

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

iraq

Kirkuk, Trump: "Non ci schieriamo, non dovevamo stare lì"

SPORT

prossimo avversario

Posticipo del lunedì: Entella-Empoli 2-3

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel