Parma

Ospedale Vecchio, il Consiglio di Stato dà ragione al Comune

Ospedale Vecchio, il Consiglio di Stato dà ragione al Comune
Ricevi gratis le news
1

Con la sentenza del Consiglio di Stato, che accoglie l’appello del Comune di Parma contro la decisione del Tar, si conclude la complessa vicenda giudiziaria amministrativa che ha coinvolto l’Ospedale Vecchio. L’ultimo atto, appunto, quello datato oggi, 14 gennaio, in cui il Consiglio di Stato oltre ad accogliere le tesi del Comune, rappresentato dagli avvocati Giorgio Cugurra e Salvatore Romano, condanna la controparte al pagamento delle spese dei due gradi di giudizio quantificate in 20mila euro.

La controparte si chiama, innanzitutto, Italia Nostra capofila del ricorso contro la decisione del Comune di Parma di promuovere la riqualificazione del monumento di via D’Azeglio attraverso lo strumento del project financing. Strumento illecito per il Tar, lecito invece per il Consiglio di Stato che quattro mesi dopo la sentenza con cui aveva smentito il Tribunale amministrativo relativamente al ricorso presentato da Monumenta, anch’essa contraria al project financing, replica la sentenza mettendo così la parola fine agli impedimenti giudiziari che hanno bloccato i lavori dell’opera.

“La notizia più importante – sostiene il sindaco Pietro Vignali – è che si può riprendere il processo di riqualificazione dell’Ospedale Vecchio per riconsegnare ai parmigiani un bene straordinario e alla città un nuovo motore culturale. Un recupero di parti e di spazi affascinanti, su tutti la crociera e la sottocrociera opere meravigliose che finalmente saranno messe a disposizione della città e dei suoi visitatori. Questa è una grande notizia anche per l’Oltretorrente: impensabile la sua rinascita senza il suo monumento più importante e rappresentativo, che non diventerà solo simbolo di bellezza ma anche di vitalità culturale in ambiti che tradizionalmente vedono Parma all’avanguardia, dal cinema alla letteratura, dalla grafica alla tipografia, che grazie a personaggi come Bodoni ha avuto nella nostra città un luogo di crescita”.   

In attesa delle motivazioni della sentenza sono molto dure le parole del vicesindaco Paolo Buzzi che se da una parte parla di soddisfazione, “in quanto l’impostazione del Comune per la riqualificazione viene ritenuta legittima”, dall’altra esprime “amarezza per il distorto utilizzo dello strumento giudiziario che ha causato più di quattro anni di ritardi per il recupero di un monumento importante per la vitalità dell’Oltretorrente e di Parma. La domanda a questo punto – si chiede il vicesindaco – è chi risarcirà i cittadini del tempo perso e di buona parte delle spese legali. Attendiamo le motivazioni della sentenza per capire quale utilizzo fare della finanza di progetto per la riqualificazione del patrimonio immobiliare culturale e storico dell’Ospedale Vecchio”.

Il presidente del Consiglio Elvio Ubaldi prende atto con piacere della sentenza che conferma la correttezza della strada intrapresa dal Comune: “Credo che affermi un principio di valore generale ed esemplare in quanto prevede il concorso dei privati nel recupero di beni monumentali. Spero ora – conclude Ubaldi - che una certa sinistra e certi ambienti culturali non solo prendano atto della sentenza ma vogliano rivedere le loro idee riguardo le tutele dei beni culturali”.

L’intervento di riqualificazione dell’Ospedale Vecchio, dal costo di circa 25 milioni di euro, intende ripristinare una struttura, probabilmente la più prestigiosa dell’Oltretorrente, oggi in stato di degrado. Si intende infatti recuperare gli spazi originari, proponendo un complesso che consenta a chi visita o a chi utilizza la struttura di godere di spazi, oggi preclusi da usi impropri e non consoni al monumento stesso. Parma è stata la città di diversi personaggi della cultura in ambito letterario, tipografico e cinematografico: Giovanbattista Bodoni, Giovannino Guareschi, i Bertolucci. Le idee, la sperimentazione e le opere che ne sono scaturite hanno innescato, sotto varie forme, l’interesse per le arti grafiche e per le professioni che si riconducono alla fotografia e al cinema.  Da qui è nata l’idea dell’Amministrazione comunale di ridare valore espositivo alle opere raccolte e quindi creare una Cittadella della carta e del Cinema”. Le funzioni insediate e la loro collocazione all’interno del complesso sono state condivise con il Ministero dei Beni culturali e le competenti Soprintendenze locali. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Marco Finelli

    14 Gennaio @ 18.26

    Qualcuno sa dirmi come mai Italia Nostra si è opposta ad un progetto di riqualificazione e in che cosa consiste precisamente il project financing?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

8commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il nuovo video sulle 5 regole per non toppare l’anolino di fidenza

TRADIZIONI

Anolini, a Fidenza li fanno così (video). E voi? Inviate video e foto

Lealtrenotizie

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Scintille in campo fra Scozzarella e Jallow. Cross di Lucarelli ma Fulignati "vola" fuori dalla porta e allontana il pallone

1commento

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

LENTIGIONE

Tentano di forzare posto di blocco: denunciati un giovane di Sissa Trecasali e un africano

Il giovane parmense guidava in stato d'ebbrezza e ha cercato di evitare i controlli della Municipale

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

2commenti

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

MODENA

Ius soli, scontri alla manifestazione: arrestato 28enne antagonista di Parma

Il giovane è stato condannato a 6 mesi (pena sospesa). Due manifestanti al pronto soccorso, 6 agenti lievemente feriti

1commento

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

PARMA

Cremazione di cani e gatti: inaugurato il servizio a Pilastrello

È nato il Ponte dell’Arcobaleno

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

tg parma

Ponte chiuso fra Colorno e Casalmaggiore: protesta sulle due sponde del Po Video

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

PROMO NATALE

Abbonarsi conviene: la Gazzetta digitale con lo sconto del 28%

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande