10°

20°

Parma

Ospedale Vecchio, il Consiglio di Stato dà ragione al Comune

Ospedale Vecchio, il Consiglio di Stato dà ragione al Comune
Ricevi gratis le news
1

Con la sentenza del Consiglio di Stato, che accoglie l’appello del Comune di Parma contro la decisione del Tar, si conclude la complessa vicenda giudiziaria amministrativa che ha coinvolto l’Ospedale Vecchio. L’ultimo atto, appunto, quello datato oggi, 14 gennaio, in cui il Consiglio di Stato oltre ad accogliere le tesi del Comune, rappresentato dagli avvocati Giorgio Cugurra e Salvatore Romano, condanna la controparte al pagamento delle spese dei due gradi di giudizio quantificate in 20mila euro.

La controparte si chiama, innanzitutto, Italia Nostra capofila del ricorso contro la decisione del Comune di Parma di promuovere la riqualificazione del monumento di via D’Azeglio attraverso lo strumento del project financing. Strumento illecito per il Tar, lecito invece per il Consiglio di Stato che quattro mesi dopo la sentenza con cui aveva smentito il Tribunale amministrativo relativamente al ricorso presentato da Monumenta, anch’essa contraria al project financing, replica la sentenza mettendo così la parola fine agli impedimenti giudiziari che hanno bloccato i lavori dell’opera.

“La notizia più importante – sostiene il sindaco Pietro Vignali – è che si può riprendere il processo di riqualificazione dell’Ospedale Vecchio per riconsegnare ai parmigiani un bene straordinario e alla città un nuovo motore culturale. Un recupero di parti e di spazi affascinanti, su tutti la crociera e la sottocrociera opere meravigliose che finalmente saranno messe a disposizione della città e dei suoi visitatori. Questa è una grande notizia anche per l’Oltretorrente: impensabile la sua rinascita senza il suo monumento più importante e rappresentativo, che non diventerà solo simbolo di bellezza ma anche di vitalità culturale in ambiti che tradizionalmente vedono Parma all’avanguardia, dal cinema alla letteratura, dalla grafica alla tipografia, che grazie a personaggi come Bodoni ha avuto nella nostra città un luogo di crescita”.   

In attesa delle motivazioni della sentenza sono molto dure le parole del vicesindaco Paolo Buzzi che se da una parte parla di soddisfazione, “in quanto l’impostazione del Comune per la riqualificazione viene ritenuta legittima”, dall’altra esprime “amarezza per il distorto utilizzo dello strumento giudiziario che ha causato più di quattro anni di ritardi per il recupero di un monumento importante per la vitalità dell’Oltretorrente e di Parma. La domanda a questo punto – si chiede il vicesindaco – è chi risarcirà i cittadini del tempo perso e di buona parte delle spese legali. Attendiamo le motivazioni della sentenza per capire quale utilizzo fare della finanza di progetto per la riqualificazione del patrimonio immobiliare culturale e storico dell’Ospedale Vecchio”.

Il presidente del Consiglio Elvio Ubaldi prende atto con piacere della sentenza che conferma la correttezza della strada intrapresa dal Comune: “Credo che affermi un principio di valore generale ed esemplare in quanto prevede il concorso dei privati nel recupero di beni monumentali. Spero ora – conclude Ubaldi - che una certa sinistra e certi ambienti culturali non solo prendano atto della sentenza ma vogliano rivedere le loro idee riguardo le tutele dei beni culturali”.

L’intervento di riqualificazione dell’Ospedale Vecchio, dal costo di circa 25 milioni di euro, intende ripristinare una struttura, probabilmente la più prestigiosa dell’Oltretorrente, oggi in stato di degrado. Si intende infatti recuperare gli spazi originari, proponendo un complesso che consenta a chi visita o a chi utilizza la struttura di godere di spazi, oggi preclusi da usi impropri e non consoni al monumento stesso. Parma è stata la città di diversi personaggi della cultura in ambito letterario, tipografico e cinematografico: Giovanbattista Bodoni, Giovannino Guareschi, i Bertolucci. Le idee, la sperimentazione e le opere che ne sono scaturite hanno innescato, sotto varie forme, l’interesse per le arti grafiche e per le professioni che si riconducono alla fotografia e al cinema.  Da qui è nata l’idea dell’Amministrazione comunale di ridare valore espositivo alle opere raccolte e quindi creare una Cittadella della carta e del Cinema”. Le funzioni insediate e la loro collocazione all’interno del complesso sono state condivise con il Ministero dei Beni culturali e le competenti Soprintendenze locali. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Marco Finelli

    14 Gennaio @ 18.26

    Qualcuno sa dirmi come mai Italia Nostra si è opposta ad un progetto di riqualificazione e in che cosa consiste precisamente il project financing?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Trento doc «Etyssa», spumante di montagna nel nome dell'amicizia

IL VINO

Trento doc «Etyssa», spumante di montagna nel nome dell'amicizia

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

BLOCCO DEL TRAFFICO

Non può transitare oltre la metà dei diesel di Parma

Blocco del traffico: bilancio del primo giorno di controlli antismog

10commenti

STADIO TARDINI

Parma-Entella 3-1: Lucarelli segna nel primo tempo, decisivi Calaiò e Insigne nella ripresa Foto

Il Parma sale a 14 punti in classifica

2commenti

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

PARMA

Ruba 3mila euro: donna delle pulizie incastrata dalle telecamere Video

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

1commento

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

PARMA

Fugge e abbandona la borsa con la droga: sequestrati 3 etti di marijuana

Valore sul mercato dello spaccio: circa 3mila euro

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

CARABINIERI

Scippa una giovane a Reggio: denunciato 16enne di Parma

Il ragazzino è accusato di furto con destrezza

2commenti

CARABINIERI

Aveva in casa un Macintosh rubato al Bocchialini: denunciato 21enne

Il giovane sosteneva di aver comprato il computer da un amico, per 50 euro

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

PEDRIGNANO

Pitbull assale la padrona e un suo amico

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

FOCUS

Quando l'inquinamento uccide Video

SPORT

formula uno

Cosa c'è dietro la crisi Ferrari

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

1commento

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va