-1°

Parma

Bullismo al "Rondani", chiedono scusa gli aggressori del figlio della prof.

0

di Mara Varoli
 

«Stai attento....». Parole secche: una vera aggressione verbale. Anzi un'intimidazione. Così i tre ragazzi dell'istituto per geometri «Rondani», tra i 15 e i 16 anni di età, hanno minacciato il figlio di una loro prof. Lo hanno aspettato davanti alla sua scuola, il liceo scientifico «Marconi», hanno chiesto agli «amici» chi era il figlio della loro insegnante, poi lo hanno avvicinato e lo hanno preso a male parole. «E' chiaro che mio figlio ha preso subito paura - spiega la prof del «Rondani» -, dopodiché i ragazzini sono scappati e lui si è tranquillizzato. Erano comunque ragazzi che lui non conosceva, che non aveva mai visto prima e sul momento non ha capito bene cosa volessero, cosa gli stavano dicendo. Praticamente, un'intimidazione attraverso una frase poco significativa».
 Un'insegnante ma anche una mamma e una cittadina, provata da questa brutta esperienza. Anche se è lei stessa la prima a voler smorzare i toni, quasi a dire « ma in fondo è una bambinata». Ma le cose sono cambiate, «non sono più come ai miei tempi». Perché i ragazzi, oggi sono più violenti, «ed è più difficile insegnare a scuola - continua la prof -. Ci sono classi con tanti problemi E i ragazzini che agiscono in gruppo sono più diffusi, anche se in questo istituto non era mai accaduto prima».
«Sì, perché - aggiunge un'impiegata della scuola - se li prendi uno a uno sono tutti carini, ma è il gruppo che li cambia e li trasforma».
E i genitori? «Loro non c'entrano niente - continua l'impiegata - anzi piangevano erano molto preoccupati quando hanno saputo che i loro figli avevano aggredito verbalmente il ragazzo del Marconi».
E adesso scatta la punizione. Proprio questa mattina il preside del «Rondani» Silvano Tagliaferri, abituato a non nascondersi dietro a un dito ma ad affrontare seriamente qualsiasi problema scolastico, grazie a una annosa esperienza, convocherà i genitori dei tre studenti: «Innanzitutto voglio sottolineare che i tre ragazzi hanno già predisposto una lettere di scuse per la loro prof - spiega Tagliaferri -. Mi hanno anche chiesto di poter andare al liceo Marconi per scusarsi direttamente con il figlio dell'insegnante. Ma io ho preferito invitarlo nella nostra scuola e se vorranno chiedere perdono lo faranno qui. Non siamo stati noi ad imporre le scuse: le richieste di perdono e di ammissione delle proprie colpe devono partire da loro. Devono essere coscienti di quello che hanno fatto». I ragazzi però non verranno sospesi, ma il provvedimento verrà trasformato in azioni utili all'istituto, così come offrono le nuove normative: «Sì, infatti - continua il preside Tagliaferri -, dal momento che la loro aula è molto sporca con i muri pieni di scritte, i tre studenti saranno chiamati a tinteggiare e a ripulire tutta la stanza, chiaramente con l'aiuto di un assistente tecnico, di maschere, guanti e pennelli. E poi, è una punizione che ha anche attinenza con l'indirizzo che loro stessi hanno scelto e cioè quello per diventare un giorno geometri e lavorare nell'edilizia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le evoluzioni al palo di Maria Aguiar

Pole dance

Evoluzioni al palo: Maria Aguiar è campionessa sudamericana Video

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

4commenti

Patti Smith - A Hard Rain's Gonna Fall - Bob Dylan Nobelprize in literature 10 dec 2016

emozione

La Smith al Nobel (per Dylan) si ferma e riprende a cantare

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

GASTRONOMIA

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

fisco

Imu e Tasi: entro venerdì il saldo Come si calcola

Sconti per casa a figli e canoni concordati (Vademecum: video) - Le città più "care (Video)

Traffico

Ancora nebbia: visibilità ridotta a 100 metri in autostrada Tempo reale

lega pro

Parma: missione punti e continuità

Crociati in campo al Tardini, oggi, alle 14.30 contro il Teramo (Diretta sul sito)

OMICIDIO

Elisa accoltellata alle spalle

CRIMINALITA'

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

3commenti

WEEKEND

Una domenica già immersa nel... Natale

Via D'Azeglio

Il nuovo supermercato? No del Comune a causa dei camion

6commenti

inserto

L'Oroscopo 2017 domani con la Gazzetta di Parma

Fidenza

Incendio nel negozio: proprietari salvati dai carabinieri

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

2commenti

Traversetolo

Falso incaricato del Comune cerca di carpire dati ai residenti

Fuori Orario

Serata "I love Rock": ecco chi c'era Foto

A SALSO

Quella «Bisbetica» di Nancy Brilli

Salsomaggiore

Greta, promessa del karate

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

A volte fa più male la gentilezza

ITALIA/MONDO

Crisi di governo

Mattarella convoca Gentiloni al Quirinale. Renzi: "Torno a casa davvero"

turchia

Autobomba e kamikaze vicino allo stadio del Besiktas: 38 morti Foto Video

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

5commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti