18°

31°

Parma

Bullismo al "Rondani", chiedono scusa gli aggressori del figlio della prof.

0

di Mara Varoli
 

«Stai attento....». Parole secche: una vera aggressione verbale. Anzi un'intimidazione. Così i tre ragazzi dell'istituto per geometri «Rondani», tra i 15 e i 16 anni di età, hanno minacciato il figlio di una loro prof. Lo hanno aspettato davanti alla sua scuola, il liceo scientifico «Marconi», hanno chiesto agli «amici» chi era il figlio della loro insegnante, poi lo hanno avvicinato e lo hanno preso a male parole. «E' chiaro che mio figlio ha preso subito paura - spiega la prof del «Rondani» -, dopodiché i ragazzini sono scappati e lui si è tranquillizzato. Erano comunque ragazzi che lui non conosceva, che non aveva mai visto prima e sul momento non ha capito bene cosa volessero, cosa gli stavano dicendo. Praticamente, un'intimidazione attraverso una frase poco significativa».
 Un'insegnante ma anche una mamma e una cittadina, provata da questa brutta esperienza. Anche se è lei stessa la prima a voler smorzare i toni, quasi a dire « ma in fondo è una bambinata». Ma le cose sono cambiate, «non sono più come ai miei tempi». Perché i ragazzi, oggi sono più violenti, «ed è più difficile insegnare a scuola - continua la prof -. Ci sono classi con tanti problemi E i ragazzini che agiscono in gruppo sono più diffusi, anche se in questo istituto non era mai accaduto prima».
«Sì, perché - aggiunge un'impiegata della scuola - se li prendi uno a uno sono tutti carini, ma è il gruppo che li cambia e li trasforma».
E i genitori? «Loro non c'entrano niente - continua l'impiegata - anzi piangevano erano molto preoccupati quando hanno saputo che i loro figli avevano aggredito verbalmente il ragazzo del Marconi».
E adesso scatta la punizione. Proprio questa mattina il preside del «Rondani» Silvano Tagliaferri, abituato a non nascondersi dietro a un dito ma ad affrontare seriamente qualsiasi problema scolastico, grazie a una annosa esperienza, convocherà i genitori dei tre studenti: «Innanzitutto voglio sottolineare che i tre ragazzi hanno già predisposto una lettere di scuse per la loro prof - spiega Tagliaferri -. Mi hanno anche chiesto di poter andare al liceo Marconi per scusarsi direttamente con il figlio dell'insegnante. Ma io ho preferito invitarlo nella nostra scuola e se vorranno chiedere perdono lo faranno qui. Non siamo stati noi ad imporre le scuse: le richieste di perdono e di ammissione delle proprie colpe devono partire da loro. Devono essere coscienti di quello che hanno fatto». I ragazzi però non verranno sospesi, ma il provvedimento verrà trasformato in azioni utili all'istituto, così come offrono le nuove normative: «Sì, infatti - continua il preside Tagliaferri -, dal momento che la loro aula è molto sporca con i muri pieni di scritte, i tre studenti saranno chiamati a tinteggiare e a ripulire tutta la stanza, chiaramente con l'aiuto di un assistente tecnico, di maschere, guanti e pennelli. E poi, è una punizione che ha anche attinenza con l'indirizzo che loro stessi hanno scelto e cioè quello per diventare un giorno geometri e lavorare nell'edilizia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Il video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una passeggiata all'interno dei quadri di Van Gogh

arte e web

Ecco com'è passeggiare dentro ai quadri di Van Gogh Video

Raffaella Fico, nozze in vista

Gossip Sportivo

Raffaella Fico, nozze in vista

4commenti

Venezia, tre film italiani in concorso

cinema

Venezia, tre film italiani in concorso

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Truffe al bancomat, difendersi dal furto dei codici

Consigli

Truffa del bancomat: come difendersi Video

Lealtrenotizie

Miss Parma è Nicole Monica

Euro Torri

Miss Parma è Nicole Monica Foto

fondi

Alluvione, il Governo stanzia finanziamenti per chi ha subito danni

I parlamentari parmigiani: "Promesse mantenute"

sondaggio

La vostra gelateria preferita? Vince "Emilia cremeria"

tg parma

Anteprima: arrivano le truffe dell'asfalto

Parma calcio

Lo stemma storico torna sulle maglie crociate (e on line)

misure antismog

Dal 1 ottobre tornano le limitazioni al traffico

Fino al 31 marzo 2017

amichevole

Il Parma batte il Bolzano 4-0 Videocommento

In gol Scavone, Baraye, Guazzo e Melandri

multe

Caso Pge, il Comune: "17 sentenze su 18 ci danno ragione"

5 appuntamenti

Weekend: la magia degli spaventapasseri

calcio

Lega Pro: il sorteggio si farà al Regio

Psicosi

Iracheni in Duomo: scatta l'allarme

20commenti

incidente

Tamponamento in viale Piacenza

IL CASO

La Regione vuole vietare la vendita di gadget fascisti

2commenti

gazzareporter

"Benvenuti" in via Cremona: le foto di una lettrice

gazzareporter

Siringhe in viale della Villetta Foto

viabilità

Potatura di via Spezia, si transita in una corsia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

CHICHIBIO/IL RISTORANTE

Le Carovane

NOVITA'

Meno plastica più bancomat: così diventeremo più "europei"

di Simonetta Dezi

ITALIA/MONDO

NAPOLI

A 15 anni fugge dalla guerra, 400km legato a asse di Tir

gmg

Il Papa inciampa e cade sullʼaltare a Czestochowa Video

1commento

SOCIETA'

Social

Il maestro liutaio di Cremona diventa una star del web Video

ultimo messaggio

"Restate liberi di amare": il video-addio della giornalista di Sky Tg24

SPORT

coppa italia lega pro

Parma, debutto il 7 agosto: è derby con il Piacenza

spencer

A Rio i soccorsi parlano parmigiano

CURIOSITA'

candidatura

La Pietra di Bismantova nuova "musa" di Christo?

la storia

Ade, il principe arrivato a Fidenza dalla Nigeria