Parma

In arrivo altre 9 rotonde. A fine anno saranno 132

In arrivo altre 9 rotonde. A fine anno saranno 132
Ricevi gratis le news
6

di Gian Luca Zurlini

«C'era una volta il semaforo»: così, fra qualche anno, potrebbero iniziare i racconti dei genitori parmigiani ai propri figli. Perché, nel giro degli ultimi 10 anni, Parma ha compiuto una vera e propria «abbuffata» di rotatorie che in molti casi, sono andate a sostituire impianti semaforici, ormai diventati una rarità sulle strade cittadine. E così, dalle due o tre del 1998 , oltretutto con «precedenza alla parmigiana», vale a dire con diritto di ingresso per chi arrivava da destra rispetto a chi procedeva nella «rotonda», il 2009 si apre dall'alto di ben 123 rotatorie (fra monumentali, grandi, piccole e di periferia) che sono in funzione sulle strade urbane ed extraurbane di Parma. E almeno altre 9, già finanziate e con un progetto definitivo già pronto, sono pronte a essere realizzate nei prossimi mesi. Dunque, come minimo saranno 132 a fine anno, ma almeno un'altra ventina sono quelle «in corso d'opera», che però non è detto vengano costruite soprattutto a causa della carenza di fondi.

La curiosità In pochi lo ricordano, ma le «rotonde» sono, soprattutto agli incroci importanti, un ritorno al passato. Negli anni Sessanta, infatti c'erano rotonde a Barriera Repubblica e a Barriera Bixio, poi sostituite da semafori e in altri incroci, come Barriera Garibaldi e Strada Elevata, c'era un semaforo in mezzo all'incrocio sopra alla «pedana» dei vigili, che nelle ore notturne, con semaforo lampeggiante, fungeva di fatto da rotatoria.

Le rotonde agli ex semafori Le più conosciute e utilizzate sono quelle realizzate al posto delle decine di semafori che costellavano gli incroci cittadini anche soltanto fino a quattro-cinque anni fa. La più nota è sicuramente quella di Strada Elevata che, nonostante le perplessità iniziali, in poco più di un anno e mezzo dalla sua realizzazione, ha dimostrato di essere un'ottima soluzione rispetto alle interminabili code che si formavano al tempo del semaforo. Ma è sulle circonvallazioni cittadine che si nota maggiormente la differenza rispetto al recente passato. Considerando come «anello» quello con partenza e arrivo da Strada Elevata, il dato è davvero eclatante: oggi i semafori presenti sono ancora 9. Esattamente la metà dei 18 in funzione fino a poco tempo fa. E a questo dato vanno aggiunti anche i semafori soppressi alla Crocetta dove è rimasto solo il «superstite» di via Pini, a fronte dei 5 che si incontravano nel giro di poco più di 600 metri e che rendevano l'ingresso in città da Ovest un «girone infernale». Non va poi dimenticata la rotatoria all'ingresso del casello A1, che ha di colpo eliminato code che duravano anche decine di minuti per poter entrare in autostrada dalla città.

Semafori con i mesi contati Almeno altri quattro incroci semaforici hanno i mesi contati; sono quelli fra via Spezia e via Chiavari, viale Solferino, viale San Martino e via Bizzozero, via Fleming e via Colli e quello di piazzale Barbieri, dove una «sperimentazione» di qualche giorno è stata effettuata. In futuro è poi prevista anche la soppressione del semaforo sul Lungoparma all'altezza di Ponte Italia, di quelli di piazzale Allende, di piazzale Dalla Chiesa, dell'incrocio fra via Savani e viale Piacenza e di quello fra via Del Bono e via Emilio Lepido. Dunque, alla fine saranno davvero pochi i semafori a resistere alla «carica» delle rotatorie, un «oggetto sconosciuto» che per Parma è ormai diventata una pratica corrente per eliminare pericoli agli incroci normali e lunghe attese a quelli semaforici.

Quelle che non funzionano In alcune rotatorie, però, le cose non sono migliorate dopo la soppressione dei semafori. Ad esempio, al Petitot, per chi arriva da viale Partigiani d'Italia nelle ore di punta, soprattutto al mattino, le code arrivano, esattamente come prima, fino a via Puccini. E anche per chi arriva dallo Stradone, complice l'attraversamento pedonale con semaforo, le code sono migliorate di poco. Altro problema irrisolvibile è l'innesto da via della Repubblica sulla rotatoria di piazzale Vittorio Emanuele, mentre problemi ci sono anche per chi da via Volturno vuole immettersi in via Fleming a causa del flusso incessante di veicoli. Poco chiara è poi la sistemazione della rotatoria tra via Bizzozero, via Pastrengo e via Montebello soprattutto per chi arriva dal ponte Dattaro, così come qualche problema (e i tamponamenti non sono mancati) provoca anche quella all'incrocio tra via Buffolara e via Savani.

I problemi di viabilità In realtà, comunque, le rotatorie in generale assolvono bene alle proprie funzioni. Il problema è però dato dalla ancora scarsa dimestichezza degli automobilisti con le regole della circolazione al loro interno. E così, ad esempio, ancora in pochissimi segnalano con la freccia il momento in cui intendono uscire dalla rotatoria, a differenza di quanto avviene all'estero. Questo provoca incertezze e prolungamento delle attese in chi è in coda per l'accesso. Inoltre, salvo alcuni casi, è quasi nullo il rispetto della precedenza per pedoni e, soprattutto, biciclette (vedi box).

Sviluppo futuro Difficile ipotizzare che nei prossimi 10 anni le rotatorie possano proseguire a questo ritmo. Ma, considerata l'espansione continua della città con nuovi quartieri e centri commerciali, oltre che le richieste continue di «messa in sicurezza» di incroci, non è forse un azzardo ipotizzare che il traguardo delle 200 rotatorie sulle strade del comune di Parma non sia poi così fantascientifico.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Claudio

    02 Febbraio @ 13.49

    E quella dell'ex trionfale che doveva iniziare in Ottobre 2008?

    Rispondi

  • sara

    02 Febbraio @ 10.44

    E quella che era in previsione per l'anno 2008 davanti a Centro Torri, uscita via Mazzacavallo?..speriamo nell'anno nuovo..

    Rispondi

  • Marco

    01 Febbraio @ 21.07

    132...ma quante sono quelle veramente utili?...Vergogna!

    Rispondi

  • luca

    01 Febbraio @ 17.32

    am gira la testa,con tuti 'sti girotondi...... a parte gli scherzi..... sono molto meglio dei semafori.....

    Rispondi

  • Catia

    01 Febbraio @ 16.00

    Io sono pienamente d'accordo con la costruzione di altre rotatorie,ben vengano Parma è una delle poche città italiane in qui anno eleminato il problema dei semafori il traffico è molto piu' fluido e non c è l'ossessione del semaforo con la telecamera T-RED.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

SCIENZA

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Tom Schumacher è il produttore della versione musical di "Frozen"

Stati Uniti

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Allerta meteo livello giallo

meteo

Parma, allerta a livello giallo

1commento

tg parma

Le ex Luigine continueranno a esistere. La gestione passa a Proges Video

lettera aperta

Elezioni, le cinque richieste di Pizzarotti ai candidati

4commenti

Castell'arquato

Aggredisce moglie e figlio con chiave inglese: trasportati in fin di vita al Maggiore

viale bottego

Fiamme in studio dentistico: evacuato tutto il palazzo. Due intossicati Foto

amarcord

Le «innominabili case» (chiuse) che popolavano Parma: la mappa Foto

Via Buffolara

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

16commenti

squadra mobile

Preso il rapinatore (seriale?) con roncola della sala scommesse Il video del blitz

TRAFFICO

Tamponamento nel pomeriggio sulla tangenziale nord

furti

Svaligiate le sedi delle associazioni per i disabili. E allora, "Caro ladro ti scrivo..."

1commento

tg parma

Parmigiano 60enne prestanome per una banda di ladri dell'Est Video

Bonifica Parmense

Parte il progetto che metterà in sicurezza Bocca d'Enza

salute

Vincere il tumore: la testimonianza di tre parmigiani

Fidenza

Addio a Fabrizio «Fispo» Rivotti

CURIOSITA'

Il colore del cartello è sbagliato: Langhirano diventa... provincia (o regione) Foto

EDUCAZIONE

Femmine, maschi e gli stereotipi che ingabbiano

Differenze di genere, Torti: «Diamo la libertà di scegliere qualsiasi strada»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

3commenti

GAZZAFUN

Ex rimpianti e non: riconosci questi giocatori del Parma?

ITALIA/MONDO

Genova

Mamma salva il figlio di un mese e mezzo seguendo le istruzioni telefoniche del 118

SAN POLO D'ENZA

Operazione Copper Field: sgominata la banda del rame

SPORT

sport

La discesa d'Oro di una favolosa Sofia Goggia Foto

baseball

Un mancino per il Parma Clima: Escalona rinforza il monte

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

UNESCO

Città Creative per la Gastronomia: il progetto entra nel vivo

MOTORI

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery

motori

Ferrari: ecco la 488 Pista, sarà presentata a Ginevra