-2°

Parma

Donne picchiate e violentate: è emergenza

Donne picchiate e violentate: è emergenza
Ricevi gratis le news
0

di Mara Varoli
Milano, Roma, ma anche città di provincia, come Brescia, dove una ragazzina  è stata seviziata dai suoi coetanei. Oppure Guidonia, dove due fidanzati sono stati aggrediti dal branco: lei stuprata a più riprese in una discarica. Gli episodi di violenza sulle donne di questi ultimi giorni denunciano una situazione che non può essere definita a macchia di leopardo. Accade ovunque: pagine di giornali che si riempiono di titoli e la sofferenza di chi diventa protagonista di una vicenda che non si scorda più. Per tutta la vita. A volte dura una notte e a volte dura anni. Perché anche qui, a Parma, la violenza c'è. E le donne vengono offese, umiliate, picchiate e violentate, fra le mura di casa. Dolori chiusi nel silenzio, di una porta che si chiude, quando si fa sera.
Così come riportano i dati raccolti dal Centro Antiviolenza: nel 2008, il numero delle donne che si sono rivolte al Centro è 165 e di queste, 152 ha subito violenze. «Il terribile susseguirsi di episodi di violenza sulle donne - spiegano le responsabili del Centro - hanno generato la corsa di diversi soggetti a prendere posizione, a farsi portatori della tutela alle donne. Si auspicano interventi legislativi (inasprimento delle pene in primis). Ma proprio in questo momento che l’attenzione mediatica è così alta è opportuno ricordare come sia da molto che i Centri Antiviolenza ripetono che la violenza sulle donne è prima di tutto violenza nella famiglia e che le violenze sessuali più diffuse continuano ad essere quelle tra famigliari o parenti o all’interno della rete amicale».
Non solo nelle metropolitane, sulle strade o nelle stazioni ferroviarie, ma soprattutto donne che subiscono violenza in casa e per mano del  proprio coniuge.
«Negli ultimi anni sempre di più chi si occupa di violenza alle donne parla di femminicidio ogni volta che una donna subisce violenze fisiche, psicologiche, economiche, sessuali - continuano le responsabili -. Ciò che importa è intervenire sulla nostra cultura. La violenza contro le donne non è un problema di sicurezza, ma è un problema di civiltà, è un problema che riguarda le nostre famiglie e lo sarà sino a che non verrà affrontato da una punto di vista culturale prima ancora che legislativo».
Da oltre vent'anni il Centro Antiviolenza lavora in rete con altri centri del territorio, della nostra regione e nazionali e dal 2008 è tra i Centri che hanno fondato Di.Re donne contro la violenza Onlus.  «Occorrono sempre più tavoli territoriali interistituzionali che possano comprendere anche gli aspetti legali giuridici e relativi all’agire violenza contro una donna». Ed è proprio dalla nostra città che parte l'appello: «Chiamiamo i diversi soggetti istituzionali e la società civile ad uno sforzo congiunto - concludono le operatrici del Centro - per realizzare azioni e iniziative che contrastino l’aumento di violenze contro le donne. Noi pensiamo che nessun soggetto pubblico o privato possa pensare da solo di contrastare efficacemente una dinamica con aspetti culturali e sociali così marcati e diffusi».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

1commento

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande