-0°

12°

Parma

La difesa: Valentina, dubbi sulla morte per overdose

La difesa: Valentina, dubbi sulla morte per overdose
Ricevi gratis le news
0

Georgia Azzali


Bruciata dalla sua fragilità, Valentina. In una serata  di sballo, in cui forse però qualcuno l'ha aiutata  a toccare il fondo. A processo sono finiti Giuseppe Cocconcelli e Paolo Cittadino, accusati di averle fornito  la droga che l'ha uccisa.
Ma cosa ha provocato la morte  della ragazza, 18 anni  cancellati in poche ore?  Un'overdose di cocaina, eroina e metadone,  si è sempre sostenuto  durante l'inchiesta. Ma a gettare dubbi su questa  tesi  sono stati ieri gli esperti nominati dalla difesa. Partendo da un dato oggettivo, emerso dalle analisi di laboratorio,  e riconosciuto anche da Chariklia Antonopoulou, consulente del pm: nel sangue della ragazza, che si sentì male nella notte tra l'8 e il 9 marzo 2008 e morì il giorno seguente, non è stata trovata alcuna sostanza stupefacente. Solo nelle urine, infatti, compaiono tracce di cocaina e di altre sostanze che però, secondo Raffaele Giorgetti, il tossicologo forense consulente della difesa di Cocconcelli, «non si può dire con  certezza siano oppiacei (come eroina e metadone,  ndr), perché all'ospedale è stato fatto solo un esame di laboratorio, non un test di secondo livello che poteva dare la certezza della natura di queste sostanze».
Valentina si sente male in casa di Cocconcelli, in borgo Mazza. E' l'amico  che chiama i soccorsi poco dopo le 3 e mezza di notte. «Non può essere catalogata come morte per overdose - sottolinea Giorgetti -. E' stata un'ischemia a provocare una “quasi” morte cerebrale, poi la ragazza viene rianimata e morirà il giorno dopo. Un ruolo centrale nel provocare l'ischemia l'ha avuta la cocaina, ma non gli altri oppiacei. Il metadone, in particolare, era stato preso in modo molto  modesto e in un'epoca molto antecedente. La cocaina potrebbe essere stata assunta, invece, 4-6 ore prima dell'ischemia».   
      La cocaina, piuttosto che un mix di sostanze. Ma potrebbe aver agito anche una concausa. «Valentina potrebbe essere stata affetta dalla sindrome del QT lungo, un disturbo di tipo genetico della condizione elettrica del cuore  - spiega Giorgetti -. La ragazza aveva avuto una  crisi simile epilettica nel 2006 e un'altra nel 2007.  La morte, insomma, è stata provocata da un'aritmia cardiaca in cui ha avuto un ruolo centrale la cocaina, ma è ipotizzabile la presenza del QT lungo, che è fattore preesistente e predisponente».  
E' certo, inoltre, che Valentina ha vomitato e che il materiale è penetrato nell'esofago, perché la ragazza non era cosciente. «Ma a provocare il vomito - aggiunge Nicola Cucurachi, l'altro consulente della difesa Cocconcelli - può aver contribuito l'alcol ingerito. Tuttavia, l'inalazione del vomito non può essere stata la causa  della morte, perché il cuore è ripartito, e i polmoni, seppure con le macchine, hanno lavorato per un po'».
Tesi nuove, quelle della difesa, portate in aula dagli esperti nominati dagli avvocati Andrea Bonati e Michele Dalla Valle,  a cui si è associato anche Sandro Milani, legale di Cocconcelli.  Il pm Giorgio Grandinetti   e gli avvocati di parte civile - Paolo Moretti e   Michele Villani -  si sono riservati di poter nominare ulteriori consulenti per poter interrogare gli esperti della difesa. Nuova udienza il 20 marzo. Per cercare di capire come è morta Valentina.  Mentre il suo cuore  e il  fegato vivono dallo scorso marzo in altre persone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Incidente Corcagnano

Incidente

Pedone investito a Corcagnano sulla Massese: ragazza in gravi condizioni

protezione civile

L'Enza fa paura: il ponte di Sorbolo resterà chiuso fino a domani (Paura a Vignale: il video)

4commenti

autostrada

Auto si capovolge in A1 a Campegine: conducente illeso Foto

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

squadra mobile

Vicofertile, quattro kg di droga in casa del pusher "impenitente" Video

2commenti

legambiente

La Brescia-Parma tra le peggiori linee ferroviarie d'Italia con la Circumvesuviana e l'Agrigento-Palermo

1commento

ieri sera

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

26commenti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

4commenti

GAZZAFUN

Dagli ex alle coppe vinte: 10 quiz per sapere tutto del Parma

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

1commento

tg parma

Guerra: "Per Fedez nessuna location bocciata. In settimana l'annuncio"

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

1commento

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

1commento

sos animali

Sospetto avvelenamento di un cane in Cittadella

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Rimpatriata

Caro, vecchio quartiere Marchi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

sondrio

Passanti travolti al mercatino di Natale: "Ne dovevo uccidere di più"

birmania

Metodici stupri dell'esercito sulle donne Rohingya: l'indagine dell'Ap Le foto-simbolo

1commento

SPORT

Basket

Pugno all'avversaria: cestista squalificata per tre mesi

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

cultura

L’Arabia Saudita riaprirà i cinema dal prossimo anno, dopo oltre 35 anni

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS