10°

22°

Parma

«Cura Brunetta» A Parma è già realtà

«Cura Brunetta» A Parma è già realtà
Ricevi gratis le news
0

Pierluigi Dallapina


 La «cura» del ministro Brunetta per mettere in riga gli statali è diventata legge dopo il via libera del Senato, e anche se devono ancora essere definiti i decreti legislativi di attuazione – che la renderanno pienamente operativa – gli uffici pubblici di Parma hanno anticipato i punti chiave della riforma. «Pagelle» per i dipendenti, cartellini con nome e cognome, incentivi alla produzione e sanzioni per chi trasgredisce, sono una realtà già consolidata in Comune e Provincia, ma anche all'Ausl e all'Azienda ospedaliero universitaria hanno deciso, prima del ministro, di valutare l'attività dei propri dipendenti.
«Il Comune ha già adottato un sistema premiante, ma è mia intenzione migliorare questo meccanismo al termine di un confronto con le organizzazioni sindacali», anticipa l'assessore al Personale Giovanni Paolo Bernini. L'obiettivo è di riuscire a valorizzare in modo puntuale chi, fra gli oltre 1400 dipendenti dell'amministrazione, dimostra di svolgere il proprio lavoro con particolare dedizione. Fra le novità del Comune rientra anche il progetto «Emoticons», ancora in fase sperimentale, per registrare in tempo reale la soddisfazione dei cittadini, mentre il cartellino identificativo è una regola già entrata a regime.
Vita dura per i fannulloni anche in Provincia (512 dipendenti), dove dal 2007 è in funzione un badge elettronico per il controllo delle presenze. Ancor prima della legge Brunetta, l'ente di piazzale della Pace ha attivato un sistema di valutazione individuale dei propri dipendenti che parte dai dirigenti, passa dalle posizioni organizzative fino a coinvolgere tutto il personale, giudicato in base al raggiungimento degli obiettivi e dei progetti fissati ogni anno. Gli obiettivi raggiunti danno anche diritto a una retribuzione di risultato proporzionale al buon funzionamento della macchina amministrativa. Per quanto riguarda le sanzioni, in Provincia esistono controlli sulle malattie, ma a quanto pare i «furbetti» restano una categoria sconosciuta.
Un sistema di valutazione simile a quello dell'amministrazione provinciale è in vigore anche per i 2486 dipendenti dell'Ausl, come conferma il direttore amministrativo Elena Saccenti. «Ogni anno l'azienda approva il Piano delle azioni con gli obiettivi da raggiungere – spiega – e sulla base di questo piano gli obiettivi vengono assegnati ai dirigenti». A loro volta i dirigenti sono giudicati da un apposito comitato di valutazione, e nei prossimi mesi anche l'area del comparto (formata dal resto dei dipendenti) sarà interessata da valutazioni individuali.
Incentivi e valutazioni sono una regola per i 3773 dipendenti dell'Azienda ospedaliera, che per il personale a stretto contatto con il pubblico ha da tempo stabilito la regola di indossare un cartellino di riconoscimento.
 Chi deve ancora mettersi al passo con la riforma sono gli uffici statali presenti sul territorio, come l'ufficio periferico del ministero della Salute, ma anche qui le novità introdotte dal ministro Brunetta vengono salutate con favore.  «Spero che la legge – spiega Giancarlo Belluzzi, direttore dell'ufficio – dia la possibilità di premiare veramente chi dimostra impegno nel proprio lavoro, perché al momento le metodologie di valutazione non riescono ad essere totalmente precise, e di conseguenza anche gli incentivi ai singoli non sono consistenti».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

UNIVERSITA'

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

di Katia Golini

Lealtrenotizie

Furto in vialla a Langhirano

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

4commenti

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

7commenti

Monticelli

Obbligo di firma, ma scappa con scooter rubato

1commento

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 il finalista del gruppo 8

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

2commenti

ITALIA/MONDO

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

iraq

Kirkuk, Trump: "Non ci schieriamo, non dovevamo stare lì"

SPORT

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel