10°

20°

Parma

Scuola: Parma è nella "top ten" di Legambiente per sicurezza e qualità

Scuola: Parma è nella "top ten" di Legambiente per sicurezza e qualità
Ricevi gratis le news
1

Sono 42mila in Italia gli edifici scolastici, perlopiù vecchi (nel 55,62% dei casi costruiti prima del 1974), che hanno bisogno di manutenzione straordinaria ed ordinaria, di messa a norma e di bonifiche. Lo rivela una ricerca effettuata da Legambiente, che stila una classifica fra province. Classifica nella quale Parma rientra fra le realtà più virtuose: se a Prato ci sono le scuole migliori dal punto di vista della sicurezza e della qualità dei servizi, Parma è settima dopo Biella, Terni, Lecce, Forlì, Livorno. E prima di Firenze, che quindi è ottava.

In Italia le scuole che presentano i maggiori rischi sul piano della sicurezza sono circa 15mila: oltre un terzo del totale. Il 38,14% degli edifici scolastici ha, infatti, «urgente necessità di manutenzione» e nel 11,83% degli istituti è certificata la presenza di amianto. Salgono al 62,82% le scuole che negli ultimi 5 anni hanno goduto di interventi di manutenzione (il 47,11 nel 2007).  Questa la fotografia sullo stato di salute delle nostre scuole scattata dal rapporto di Legambiente «Ecosistema scuola 2009» (su edilizia e servizi scolastici), presentato oggi a Roma. Nel 2008 l’80,07% degli istituti ha ottenuto la certificazione igienico-sanitaria (61,75% nel 2005), il 70,33% l’agibilità statica (63,35% nel 2005). Ma non arrivano alla metà gli edifici dotati della certificazione di prevenzione antincendio (43,71%) e sono troppo pochi quelli con scale di sicurezza (56,72%), diffuse le porte antipanico (nel 91,55% degli istituti) insieme alle prove d’evacuazione (il 95,03% delle scuole le ha svolte). Moltissimi ancora i casi di scuole situate in prossimità di zone inquinate e a rischio (6,71% vicino antenne e emittenti, 6,39% a aree industriali, 4,03% a elettrodotti a alta tensione).

Anche in questo caso viene confermata una frattura dell'Italia fra gli istituti del Centro-Nord, maggiormente attenti, e del Sud, generalmente più arretrati. «Nel nostro Paese - dichiara il presidente di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza - non esiste ancora un monitoraggio» sulla sicurezza delle scuole italiane, per questo «non è più rinviabile il completamento dell’Anagrafe dell’edilizia scolastica». Renderle sicure e metterle a norma, dice Vanessa Pallucchi, responsabile Legambiente Scuola e formazione, è «una delle grandi opere su cui investire, anche in chiave anti recessione» e di «riconversione energetica». In aumento le buone pratiche: tra cui la diffusione della raccolta differenziata (nel 94% delle scuole, con la carta in testa come materiale più differenziato al 93,58%, poi plastica al 62,93% e vetro 51,37%, organico al 43,91%) e mense biologiche (pasti parzialmente bio al 76,66%). Rimane alta la percentuale di scuole che non offre possibilità di fare sport per mancanza di strutture (33,42%), solo il 36,62% garantisce lo scuolabus, mentre il 78,97% possiede spazi verdi.

Dal dossier emerge che nel comune di Prato si trovano i migliori istituti scolastici per sicurezza degli immobili e qualità dei servizi (con 28 scuole dotate di impianti fotovoltaici e un ritorno dal conto energia di più di 300mila euro solo nel primo anno). Nella speciale classifica delle scuole migliori seguono Biella, Terni, Lecce, Forlì, Livorno, Parma e Firenze. Tra le grandi città, chiudono la classifica Messina, Treviso e Salerno.

Mentre la miglior amica del clima, con la scuola più ecosostenibile, è a Chioggia (Ve): l’Itis «Augusto Righi» vince il primo premio di «Kyoto anch’io-la scuola amica del clima» (il concorso di Legambiente e Edison rivolto agli studenti sul risparmio energetico e sulle fonti rinnovabili), per aver presentato il miglior progetto di riqualificazione ambientale. «E' necessario passare dalle parole ai fatti - dichiara l’amministratore delegato di Edison Umberto Quadrino - intervenendo sull'educazione e sulle strutture» per recuperare «gli sprechi energetici e rilanciare l'efficienza». Crescono, infatti, le scuole sostenibili: il 51,48% sono illuminate a basso consumo, il 6,75% utilizza fonti rinnovabili, il 24,44% utilizza altre forme di risparmio energetico (come centraline di regolazione climatiche).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Antonio

    13 Marzo @ 23.39

    Ma avete letto il dossier? (www.legambiente.eu) se lo aveste consultato in realtà risulta che parma è SETTIMA per le scuole dell'obbligo (di pertinenza dei comuni) SECONDA per le scuole superiori (di pertinenza delle provincie) e PRIMA nella classifica incrociata. Perchè esultare per il settimo posto (??) e non per il Primo?? mi sembra un PESSIMO esempio di informazione e invece una lode sperticata all'assessore Lavagetto. Che dite?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Trento doc «Etyssa», spumante di montagna nel nome dell'amicizia

IL VINO

Trento doc «Etyssa», spumante di montagna nel nome dell'amicizia

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

BLOCCO DEL TRAFFICO

Non può transitare oltre la metà dei diesel di Parma

Blocco del traffico: il primo giorno di controlli antismog. 43 sforamenti dall'inizio dell'anno

11commenti

STADIO TARDINI

Parma-Entella 3-1: Lucarelli segna nel primo tempo, decisivi Calaiò e Insigne nella ripresa Foto

Il Parma sale a 14 punti in classifica

2commenti

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

PARMA

Ruba 3mila euro: donna delle pulizie incastrata dalle telecamere Video

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

1commento

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

PARMA

Fugge e abbandona la borsa con la droga: sequestrati 3 etti di marijuana

Valore sul mercato dello spaccio: circa 3mila euro

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

CARABINIERI

Scippa una giovane a Reggio: denunciato 16enne di Parma

Il ragazzino è accusato di furto con destrezza

2commenti

CARABINIERI

Aveva in casa un Macintosh rubato al Bocchialini: denunciato 21enne

Il giovane sosteneva di aver comprato il computer da un amico, per 50 euro

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

PEDRIGNANO

Pitbull assale la padrona e un suo amico

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

FOCUS

Quando l'inquinamento uccide Video

SPORT

formula uno

Cosa c'è dietro la crisi Ferrari

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

1commento

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va