10°

Parma

In treno con oltre 2 chili di marijuana: arrestato nigeriano

La droga era nascosta in una valigia

In treno con oltre 2 chili di marijuana: arrestato nigeriano
4

 

Il giorno 16 novembre 2013, una pattuglia del Settore Operativo Polizia Ferroviaria di Bologna Centrale, nell’ambito di uno dei quotidiani servizi di scorta ai treni disposti dal Compartimento di Polizia Ferroviaria di Bologna, effettuava un controllo a bordo di un treno IC, nei confronti di un giovane cittadino Nigeriano, in seguito risultato essere salito a bordo presso la stazione ferroviaria di Reggio Emilia e sorpreso a viaggiare da personale ferroviario in posizione irregolare.
Alla vista degli agenti lo straniero, dopo aver declinato le proprie generalità, affermava di dover scendere a Parma e pertanto, giunto il convoglio presso questa stazione, lasciava lo scompartimento occupato abbandonando sul posto una valigia di piccole dimensioni.
I viaggiatori occupanti lo scompartimento segnalavano immediatamente  la “dimenticanza” permettendo agli agenti di recuperala.
La circostanza che lo straniero negava energicamente ogni riferimento alla valigia insospettiva gli agenti in servizio che decidevano di operare una perquisizione personale che permetteva il rinvenimento, all’interno della valigia stessa, di due involucri in cellophane, del peso lordo di grammi 2180,3, contenenti sostanza vegetale che sottoposta a successive esami tecnico-scientifici risultava essere stupefacente del tipo marijuana, che veniva immediatamente sequestrata.
Valutate le insistenti dichiarazioni di estraneità del giovane straniero rispetto alla valigia rinvenuta, gli agenti raccoglievano formalmente le dichiarazioni dei viaggiatori presenti nello scompartimento occupato dallo stesso che confermavano la circostanza che lo stesso fosse effettivamente salito a bordo del convoglio nella stazione ferroviaria di Reggio Emilia con al seguito la valigia contenente lo stupefacente. A conferma delle testimonianze venivano inoltre acquisite le immagini del circuito di video sorveglianza della stazione di Reggio Emilia dalle quali risultava ulteriore conferma che il soggetto sottoposto a controllo avesse al seguito la valigia descritta nelle fasi immediatamente precedenti la propria salita a bordo del treno.  
Alla luce di quanto accertato lo straniero, venticinquenne, regolarmente soggiornante in Italia ed incensurato, veniva tratto in arresto per il delitto di traffico di stupefacenti ex art. 73 comma 1 del D.P.R. 9 0ttobre 1990 nr.309 (testo Unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope) ed associato alla casa circondariale di Parma.
Sono in corso indagini finalizzate all’individuazione del “venditore” del cospicuo quantitativo di stupefacente.
Nel mese di febbraio scorso un pattuglia dello stesso Settore Operativo di Bologna, nell’ambito di analogo servizio di corta treni, 
arrestò un cittadino nigeriano che in circostanze analoghe era stato sorpreso a trasportare circa un chilogrammo di marijuana. 
E' salito su un Intercity a Reggio Emilia con una valigia. In apparenza, un normale viaggiatore. In realtà quel 25enne nigeriano era un corriere della droga. Quando gli agenti del Settore operativo di Polizia ferroviaria di Bologna hanno scoperto che viaggiava senza biglietto, il giovane ha detto di dover scendere a Parma; cosa che ha fatto, "dimenticando" la valigia sul treno. La polizia ferroviaria ha recuperato la valigia, dove erano nascosti più di due chili di marijuana. L'africano ha negato che fosse sua, ma la testimonianza degli altri viaggiatori lo ha inchiodato. Così è stato arrestato. 

 

E' successo sabato pomeriggio. Il giovane nigeriano, identificato dagli agenti della Polfer, è sceso a Parma lasciando la valigia nello scompartimento. Gli altri viaggiatori hanno subito segnalato la "dimenticanza". La valigia è stata recuperata dagli agenti di polizia, che hanno scoperto due involucri di cellophane del peso di 2 chili e 180 grammi. Le analisi hanno confermato che si trattava di marijuana. Il giovane straniero si è detto estraneo alla vicenda ma gli altri viaggiatori del suo scompartimento hanno confermto che il giovane era salito a Reggio con quella valigia. L'analisi dei filmati di videosorveglianza ha fornito ulteriori riscontri. Il nigeriano, incensurato e in regola con i documenti, è stato arrestato per traffico di stupefacenti ed è in carcere a Parma. 

La Polfer sottolinea che non è il primo sequestro di un quantitativo ingente di marijuana sui treni. In febbraio una pattuglia del Settore Operativo di Bologna, nell’ambito di analogo servizio di scorta treni, ha arrestato un nigeriano sorpreso a trasportare circa un chilogrammo di marijuana. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marirhugo

    19 Novembre @ 20.08

    giusto, 10 anni per il traffico e 20 per l'imbecillita'

    Rispondi

  • Alex

    19 Novembre @ 19.06

    infatti

    Rispondi

  • Biffo

    19 Novembre @ 16.44

    Sono convinto che il ragazzo volese vendere la droga unicamente per depositarne poi il ricavato sul c\c bancario intestato ad una ONLUS di beneficenza, magari proprio per la Nigeria. Franco Bifani

    Rispondi

  • Alessandra

    19 Novembre @ 14.57

    Benedetto ragazzo... Fai almeno il biglietto...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

gossip

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Video Gigi Pacifico Fidenza

fidenza

"Io non so" l'ultimo video di Gigi Pacifico

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Auto si ribalta  e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti

viale mentana

Auto si ribalta e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti Foto Video

viale fratti

Duc, cinque piani allagati: uffici chiusi per due giorni Video 1-2 Foto

Attivati due sportelli per le emergenze. Ed è corsa a salvare più documenti possibili

4commenti

FelegarA

Auto distrutta dai vandali nella notte

I teppisti sapevano come agire, hanno usato una candela da automobile: rompe il vetro facilmente e fa poco rumore

anteprima gazzetta

Ranieri esonerato: "Pro e contro", tra sport e costume

maltempo

Allerta meteo Protezione civile: forti temporali in Emilia Romagna

Allerta arancione per il rischio idrogeologico

arresti

Trafficanti seguiti da Fidenza a Parma: avevano in auto un kg di eroina

tg parma

Legionella, Comune e Ausl varano un protocollo di intervento Video

11commenti

tg parma

Parma, rinnovi per Baraye e Nocciolini. Scaglia in attacco a Salò?

Ospedale Maggiore

La nuova vita di Denis inizia a Parma

POLizia

Campagna antitruffe “Non siete soli #chiamatecisempre” I consigli

1commento

scuola

Contro le bufale dei social, educare a informarsi bene

Incontro all'Ipsia Primo Levi con gli studenti di sei medie superiori di Parma e provincia

musica

Ottima prova zero: Parma dà il la a Elio e le Storie tese Video

CRIMINALITA'

Via Venezia, pensionata scippata

4commenti

Finto tecnico

Truffa del termosifone: un'altra anziana raggirata

1commento

CARABINIERI

Sid, il cane antidroga a caccia di dosi nel greto della Parma

1commento

Salsomaggiore

Gli ambulanti protestano: «Troppo sacrificati»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

EDITORIALE

Anche i robot dovranno fare il 730?

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

IL CASO

Troppo sport fa male al desiderio

1commento

svezia

Sesso in pausa pranzo: proposta choc in un comune artico

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Calciomercato

Ranieri: "Il mio sogno è morto"

intervista

Arancio: "Campionato d'Eccellenza ad hoc per  il rugby a 7"

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia