19°

INTERVISTA

Ferretti: "Impossibile fare ora il bilancio preventivo"

Legge di stabilità: «Le entrate sono ancora nell'incertezza»

L'assessore Marco Ferretti si occupa dei conti comunali

L'assessore Marco Ferretti si occupa dei conti comunali

0
Pierluigi Dallapina
Pierluigi Dallapina
Ai dipendenti delle società partecipate, l’assessore al Bilancio, Marco Ferretti, ricorda che «quando il Comune si presenta alla Cassa depositi e prestiti o si rivolge ad una banca per chiedere un prestito, gli istituti di credito vogliono conoscere anche la situazione delle nostre partecipate». Da qui l’invito a considerare l’ente e le sue società come un’unica realtà, «siamo il gruppo Parma», dice Ferretti nelle prime battute del convegno «Società partecipate dagli enti locali», organizzato ieri da Forma Futuro. 
Ma è a margine del convegno che l’assessore accetta di fare il punto sul sistema Comune nel suo complesso.
Quali sono le priorità per mettere i conti in ordine nella complicata galassia delle società partecipate?
«L'attenzione principale è rivolta verso Stt. Siamo ormai prossimi all’aggiudicazione dell’advisor di Stt, e il nome dovrebbe essere reso noto durante il consiglio comunale di martedì 26 novembre. Probabilmente l’importo di aggiudicazione sarà circa la metà rispetto a quello fissato nel bando (700 mila euro, ndr) e se così fosse sarebbe un buon affare perché l’advisor dovrà occuparsi dell’aspetto finanziario, di quello legale e di quello industriale della holding».
A proposito della ricerca del nuovo advisor, il bando era stato annullato dopo che una busta era stata manomessa.
«Se non si fosse verificato quell'episodio increscioso, avremmo già potuto trovare un advisor. Diciamo che il taglio della busta ha ritardato le procedure di circa un mese».
Oltre ad Stt, quali sono le altre società su cui il Comune sta intervenendo?
«Mettendo in ordine Stt, si avranno benefici anche su altre partecipate, penso a Parma Infrastrutture e penso al Cal (Centro agroalimentare logistica ndr), legato ad Stt attraverso la società Alfa. Per quanto riguarda il Cal, è intenzione del Comune pubblicare un terzo bando per l’affitto del ramo d’azienda legato alla logistica, dopo che i precedenti erano andati deserti. Cercheremo di rendere il bando più appetibile».
A che punto sono gli uffici con la stesura del bilancio di previsione 2014?
«La prossima settimana verrà portato in consiglio l’assestamento definitivo di bilancio, e mentre noi voteremo questa manovra ci sono Comuni italiani anche di grandi dimensioni che non hanno ancora approvato il bilancio di previsione, sfruttando la deroga che fissava il termine ultimo per l’approvazione al 30 novembre».
Con il bilancio 2014 cresceranno le tasse per i cittadini e le imprese o ci sarà un alleggerimento della pressione fiscale?
«Purtroppo come Comune siamo ancora in attesa di regole certe da parte del governo. Gli emendamenti alla Legge di Stabilità sono circa 3 mila, e questo significa che se dovesse passarne anche solo la metà la legge rischierebbe di venire stravolta. Parlando di dati concreti, dalla Tares e dall’Imu sulla prima casa e sui terreni agricoli incasseremo circa 62 milioni di euro. Da Roma però dicono che per il prossimo anno la cifra dovrà essere più bassa. Ma di quanto non lo sappiamo».
Quindi sui conti del Comune pesano sia l’instabilità politica del governo che l’incertezza normativa.
«Diciamo che circa il 20 per cento del bilancio comunale è composto dalle entrate derivanti dall’Imu e dalla Tares, ma se non sappiamo come gestirle, come possiamo fare un bilancio di previsione realistico? Dobbiamo già metterci nell’ottica di fare una variazione di bilancio a marzo?». Pierluigi Dallapina
Ai dipendenti delle società partecipate, l’assessore al Bilancio, Marco Ferretti, ricorda che «quando il Comune si presenta alla Cassa depositi e prestiti o si rivolge ad una banca per chiedere un prestito, gli istituti di credito vogliono conoscere anche la situazione delle nostre partecipate». Da qui l’invito a considerare l’ente e le sue società come un’unica realtà, «siamo il gruppo Parma», dice Ferretti nelle prime battute del convegno «Società partecipate dagli enti locali», organizzato ieri da Forma Futuro. 
Ma è a margine del convegno che l’assessore accetta di fare il punto sul sistema Comune nel suo complesso.
Quali sono le priorità per mettere i conti in ordine nella complicata galassia delle società partecipate?
«L'attenzione principale è rivolta verso Stt. Siamo ormai prossimi all’aggiudicazione dell’advisor di Stt, e il nome dovrebbe essere reso noto durante il consiglio comunale di martedì 26 novembre. Probabilmente l’importo di aggiudicazione sarà circa la metà rispetto a quello fissato nel bando (700 mila euro, ndr) e se così fosse sarebbe un buon affare perché l’advisor dovrà occuparsi dell’aspetto finanziario, di quello legale e di quello industriale della holding».
A proposito della ricerca del nuovo advisor, il bando era stato annullato dopo che una busta era stata manomessa.
«Se non si fosse verificato quell'episodio increscioso, avremmo già potuto trovare un advisor. Diciamo che il taglio della busta ha ritardato le procedure di circa un mese».
Oltre ad Stt, quali sono le altre società su cui il Comune sta intervenendo?
«Mettendo in ordine Stt, si avranno benefici anche su altre partecipate, penso a Parma Infrastrutture e penso al Cal (Centro agroalimentare logistica ndr), legato ad Stt attraverso la società Alfa. Per quanto riguarda il Cal, è intenzione del Comune pubblicare un terzo bando per l’affitto del ramo d’azienda legato alla logistica, dopo che i precedenti erano andati deserti. Cercheremo di rendere il bando più appetibile».
A che punto sono gli uffici con la stesura del bilancio di previsione 2014?
«La prossima settimana verrà portato in consiglio l’assestamento definitivo di bilancio, e mentre noi voteremo questa manovra ci sono Comuni italiani anche di grandi dimensioni che non hanno ancora approvato il bilancio di previsione, sfruttando la deroga che fissava il termine ultimo per l’approvazione al 30 novembre».
Con il bilancio 2014 cresceranno le tasse per i cittadini e le imprese o ci sarà un alleggerimento della pressione fiscale?
«Purtroppo come Comune siamo ancora in attesa di regole certe da parte del governo. Gli emendamenti alla Legge di Stabilità sono circa 3 mila, e questo significa che se dovesse passarne anche solo la metà la legge rischierebbe di venire stravolta. Parlando di dati concreti, dalla Tares e dall’Imu sulla prima casa e sui terreni agricoli incasseremo circa 62 milioni di euro. Da Roma però dicono che per il prossimo anno la cifra dovrà essere più bassa. Ma di quanto non lo sappiamo».
Quindi sui conti del Comune pesano sia l’instabilità politica del governo che l’incertezzaativa.

 

«Diciamo che circa il 20 per cento del bilancio comunale è composto dalle entrate derivanti dall’Imu e dalla Tares, ma se non sappiamo come gestirle, come possiamo fare un bilancio di previsione realistico? Dobbiamo già metterci nell’ottica di fare una variazione di bilancio a marzo?». 
Ai dipendenti delle società partecipate, l’assessore al Bilancio, Marco Ferretti, ricorda che «quando il Comune si presenta alla Cassa depositi e prestiti o si rivolge ad una banca per chiedere un prestito, gli istituti di credito vogliono conoscere anche la situazione delle nostre partecipate». Da qui l’invito a considerare l’ente e le sue società come un’unica realtà, «siamo il gruppo Parma», dice Ferretti nelle prime battute del convegno «Società partecipate dagli enti locali», organizzato ieri da Forma Futuro. 
Ma è a margine del convegno che l’assessore accetta di fare il punto sul sistema Comune nel suo complesso.
Quali sono le priorità per mettere i conti in ordine nella complicata galassia delle società partecipate?
«L'attenzione principale è rivolta verso Stt. Siamo ormai prossimi all’aggiudicazione dell’advisor di Stt, e il nome dovrebbe essere reso noto durante il consiglio comunale di martedì 26 novembre. Probabilmente l’importo di aggiudicazione sarà circa la metà rispetto a quello fissato nel bando (700 mila euro, ndr) e se così fosse sarebbe un buon affare perché l’advisor dovrà occuparsi dell’aspetto finanziario, di quello legale e di quello industriale della holding».
A proposito della ricerca del nuovo advisor, il bando era stato annullato dopo che una busta era stata manomessa.
«Se non si fosse verificato quell'episodio increscioso, avremmo già potuto trovare un advisor. Diciamo che il taglio della busta ha ritardato le procedure di circa un mese».
Oltre ad Stt, quali sono le altre società su cui il Comune sta intervenendo?
«Mettendo in ordine Stt, si avranno benefici anche su altre partecipate, penso a Parma Infrastrutture e penso al Cal (Centro agroalimentare logistica ndr), legato ad Stt attraverso la società Alfa. Per quanto riguarda il Cal, è intenzione del Comune pubblicare un terzo bando per l’affitto del ramo d’azienda legato alla logistica, dopo che i precedenti erano andati deserti. Cercheremo di rendere il bando più appetibile».
A che punto sono gli uffici con la stesura del bilancio di previsione 2014?
«La prossima settimana verrà portato in consiglio l’assestamento definitivo di bilancio, e mentre noi voteremo questa manovra ci sono Comuni italiani anche di grandi dimensioni che non hanno ancora approvato il bilancio di previsione, sfruttando la deroga che fissava il termine ultimo per l’approvazione al 30 novembre».
Con il bilancio 2014 cresceranno le tasse per i cittadini e le imprese o ci sarà un alleggerimento della pressione fiscale?
«Purtroppo come Comune siamo ancora in attesa di regole certe da parte del governo. Gli emendamenti alla Legge di Stabilità sono circa 3 mila, e questo significa che se dovesse passarne anche solo la metà la legge rischierebbe di venire stravolta. Parlando di dati concreti, dalla Tares e dall’Imu sulla prima casa e sui terreni agricoli incasseremo circa 62 milioni di euro. Da Roma però dicono che per il prossimo anno la cifra dovrà essere più bassa. Ma di quanto non lo sappiamo».
Quindi sui conti del Comune pesano sia l’instabilità politica del governo che l’incertezza normativa.
«Diciamo che circa il 20 per cento del bilancio comunale è composto dalle entrate derivanti dall’Imu e dalla Tares, ma se non sappiamo come gestirle, come possiamo fare un bilancio di previsione realistico? Dobbiamo già metterci nell’ottica di fare una variazione di bilancio a marzo?».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il terrore e la città bloccata: il video di un parmigiano a Londra

LONDRA

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni

Lealtrenotizie

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

4commenti

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

3commenti

CROCETTA

Via Emilia Ovest, cinese 25enne investita. Non è in pericolo

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Fiere di Parma

MecSpe, il cuore del salone è l'Industria 4.0

Droga

San Leonardo ostaggio dei pusher: ecco come funziona "il rito"

16commenti

Gazzareporter

Vetri in frantumi: auto prese di mira nel parcheggio di via Palermo Foto

2commenti

tg parma

Giornate del Fai: 3 tappe per celebrare la storia parmense Video

Via Imbriani

Vende 1.600 dosi in pochi mesi: condannato a 4 anni

Controlli

Hashish e marijuana: sequestri di droga a scuola e nel parcheggio fra viale dei Mille e viale Vittoria Foto

Stupefacenti anche nel parco Falcone e Borsellino

3commenti

Carcere

Pagliari interroga il Governo: "Serve un direttore a tempo pieno"

Il senatore replica alle accuse del sindaco

Viabilità

Il Comune: corsie per bus, traffico ridotto fra Lungoparma e ponte di Mezzo

Annunciati controlli della Municipale in via Farnese

1commento

I FUNERALI

L'addio a Fadda. «Giovanni adesso è insieme a Dio»

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

3commenti

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

MILANO

"Ho rotto il femore a un'anziana per allenarmi": primario accusato di lesioni

1commento

terrorismo

Londra, l'attentatore si chiamava Khalid Massood

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

GAZZAREPORTER

Che bell'arcobaleno a Langhirano

SPORT

Formula 1

Vettel: "Mai guidata una F1 più veloce"

lega pro

Parma, Lucarelli: "Crediamo nella B". Domani ritiro anticipato Video

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»