16°

Politica

I Giovani Padani: "Perché il Comune fa chiudere una discoteca ma non la moschea?"

Polemica con l'amministrazione Pizzarotti

I Giovani Padani: "Perché il Comune fa chiudere una discoteca ma non la moschea?"
9

I Giovani Padani criticano l'amministrazione Pizzarotti, con un comunicato intitolato "Permessi a cinque stelle". I Giovani Padani si chiedono come mai sia stata decisa la chiusura di una discoteca «per la mancanza dei regolari e necessari permessi» ma nello stesso tempo «lo stesso metri di giudizio non viene applicato per la moschea», che definiscono «abusiva» e «senza agibilità».

Ecco il comunicato dei Giovani Padani:

Che i fatti siano una cosa e le parole un'altra, soprattutto per il movimento cinque stelle, lo abbiamo purtroppo capito da tempo. Che l'amministrazione comunale di Parma stia abusando di questo vecchio anzi, vecchissimo modo di fare politica, è una realtà ormai consolidata dai fatti. Realtà che i giovani padani di Parma non sono più disposti a tollerare. Per questo, davanti all'ennesima dimostrazione di totale incapacità dell'amministrazione di gestire la città diciamo: basta!
 L'ultima dimostrazione, solo in ordine di tempo, riguarda la decisione di chiudere una discoteca per la mancanza dei regolari e necessari permessi: benissimo. Perché  lo stesso metro di giudizio non viene applicato per la moschea? Se le leggi ci sono, e ci sono, devono valere per tutti. La discoteca non ha i documenti in regola e viene chiusa: giusto. La moschea è abusiva, illegale e senza agibilità eppure va avanti come luogo di culto: non solo, ma è spesso sede di incontri pubblici o addirittura sede di presentazione di liste elettorali. 
Ma addirittura il comune cosa fa? Offre alla comunità islamica la possibilità di realizzarne una nuova su un terreno regalato dal Comune. Ma ci prendiamo in giro? È un po' come se, invece di avere chiuso la discoteca in attesa che questa regolarizzasse la sua posizione, il Comune avesse immediatamente avviato i lavori per costruirne una nuova... No, non si amministra così una città. 
 Ma è mai possibile che in un momento come questo l'amministrazione comunale non abbia altro a cui pensare e non sappia come investire i soldi dei cittadini che costruendo una moschea?  In questo modo il comune sta creando un precedente e ci risulta che la discoteca abbia ignorato l’ordinanza ed abbia tenuto aperto per tutto lo scorso fine settimana. Evidentemente chi semina vento, raccoglie tempesta!
 Quale serietà dimostra una amministrazione che permette tutto questo? I giovani padani di Parma hanno ben chiaro un concetto che sfugge al Comune: prima la legalità e prima la nostra gente. Per questo non siamo più disposti ad accettare che il Comune prenda decisioni fregandosene delle istanze dei cittadini. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio

    25 Novembre @ 21.11

    Si perchè secondo lei un circolo avrebbe i soldi per comprare terreno e costruire? Il comune fa cassa perchè riceve un canone fisso sicuro per qualche anno (in genere 20, 25), risparmi soldi sulla manutenzione dell'area, ritornerà in possesso dell'area (lei evidentemente non ha idea ad esempio di quanti impianti sportivi e non nel comune di parma siano diventati di proprietà comunale senza che il comune abbia speso un euro e anzi vi ha guadagnato qualche cosa visto che viene affittato), ci sarà una funzione sociale o sportiva, l'area non sarà degradata (lo sa che alcuni parchi cittadini non sono stati innaffiati perchè non ci sono soldi? pensi lei ad ulteriori aree comunali non affittate ai privati e lasciate al degrado, poi magari spendiamo soldi pubblici per ripristinarli tra qualche anno) perchè nessuno potrebbe comprarsela visto che in genere queste aree non sono edificabili per uffici negozi o appartamenti ma devono avere una funzione pubblica

    Rispondi

  • Maurizio

    24 Novembre @ 18.31

    Old Sailor, quì nessuno regala nulla a nessuno tantomeno il Comune regala un terreno a chi farà la moschea però evidentemente a gente come questo movimento fa comodo dire così per cercare qualche consenso elettorale. Il comune in pratica fa così, riceve un terreno come onere di urbanizzazione (non so se sia il termine giusto, comunque in genere sono terreni ceduti al comune da privati), il comune da in affitto a qualche associazione (a parma ne abbiamo a decine che hanno ricevuto questo terreno) il terreno su cui l'associazione o chi ha ceduto il terreno costruirà qualche cosa, il terreno e quello che sarà costruito (circolo o impianto sportivo o altro) saranno dati in gestione per qualche anno a chi avrà costruito e verrà pagato un affitto e chi costruirà dovrà fare la manutenzione. Come vedi nessuno regala nulla, tutto regolare e si paga, il comune incassa. Volendo il comune potrebbe fare bandi come dici tu, ok però guarda che in questo modo qualche circolo sarebbe sfrattatto probabi

    Rispondi

  • Maurizio

    23 Novembre @ 15.24

    Old Sailor, allora il comune dovrebbe indire un'asta al rialzo per tutti i terreni di sua proprietà su cui vengono costruiti circoli o campi sportivi che poi rientrano nel patrimonio del comune? Magari adesso rescindiamo tutti i contratti con tutte le associazioni che hanno in gestione immobili del comune e si fa una gara pubblica al rialzo? Perchè non esiste nessuna differenza tra moschea e circoli, il modo di operare è uguale per tutti e il comune non commette nessun illecito ne tantomeno nessun favoritismo nel far questo.... anche se alla fine qualche movimento vuol far credere il contrario e minaccia cause legali...

    Rispondi

  • Andrea

    22 Novembre @ 17.18

    Si chiama libertà di culto ed è un discorso totalmente diverso! Come si può pensare di mettere sullo stesso piano una moschea (fate un parallelismo con una chiesa) ed una discoteca? Le attività svolte sono totalmente diverse: una discoteca ha L'OBBLIGO di avere una licenza, non dovrebbe neanche essere concepibile che un locale apra i battenti se non possiede la licenza, una moschea è un luogo di culto e come tale non è attività economica e non deve pagare tasse! Chiudiamo tutte le chiese perché non pagano l'imu? Un po' di buon senso ogni tanto! È questione di intolleranza, ammettiamolo per una volta, non arrampichiamoci sugli specchi!

    Rispondi

  • Maurizio

    22 Novembre @ 13.40

    Secondo me questo comunicato non è senso di civiltà ma solamente propaganda perché infarcito di balle colossali, punto primo il terreno non verrà regalato, punto secondo il comune non costruirà la moschea, il comune fa solo quello che fa con tutti da sempre e in modo regolare solamente che fa più notizia raccontare una balla colossale su un argomento come l’immigrazione o la moschea ( a proposito, voi giovani padani siete quelli che avete negato quello che vi ho chiesto sabato sotto via mazzini quando parlavo di permessi di soggiorno per immigrati per lavoro fatti da maroni? Si parla di centinaia di migliaia…) che una sacrosanta verità. La verità è che il comune da sempre da in concessione terrei divenuti di sua proprietà su cui poi le associazioni o chi ha avuto permessi di costruzione privati, costruisce a proprie spese un centro o qualunque cosa, poi lo si affitta a canone molto basso perché chi lo ha in gestione deve garantire la manutenzione della struttura…

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

calestano

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

INCHIESTA

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

La pagella

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

1commento

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

6commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

INCHIESTA

Strada del Traglione: un viaggio nel degrado

8commenti

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

3commenti

crisi

Copador, settimana decisiva

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

MILANO

L'Italia della moda si ferma per Franca Sozzani Video

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

6commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia