22°

Parma

Salute per Parma: medici critici, il Comune replica

Ricevi gratis le news
0

Stella Ricchini


«Sarà l’Ufficio legale della Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri a stabilire la validità dell’accordo stipulato tra le sette strutture mediche private e il Comune di Parma».
Le mosse della sezione parmigiana dell’Ordine dei medici, dopo la notizia della convenzione stabilita di recente come misura anticrisi tra Comune e alcune strutture mediche private della nostra zona, vanno in direzione opposta rispetto alle decisioni prese dall’amministrazione locale. «Non solo non siamo stati informati o interpellati prima della firma dell’accordo ma non condividiamo, neanche, che un ente stabilisca di calmierare i prezzi della libera professione - osserva Tiberio D’Aloia, presidente della sezione parmigiana dell’Ordine -. Per questo abbiamo deciso di inviare il documento di un accordo, che a noi non sembra lecito, a Roma, nella nostra sede nazionale, e di aspettare una risposta ufficiale».
 Oltre al «silenzio», attorno alla nascita e all’evolversi del progetto prima della sua sottoscrizione, a «spiazzare» il Consiglio direttivo ci sono anche il taglio del 50% delle prestazioni mediche private e la decisione di includere solo sette strutture.  «L'importo di una prestazione dipende anche dai mezzi e dalle strumentazioni a disposizione: è impensabile che si possa tagliare il suo prezzo del 50%, a meno che i prezzi non fossero stati gonfiati in precedenza», sottolinea D’Aloia.
 A difendere l'accordo «anticrisi» sulle prestazioni mediche è invece il delegato del sindaco alla Sanità, Fabrizio Pallini. «Le dichiarazioni  di  esponenti della minoranza sul progetto ‘Salute per Parma’ sembrano veramente incomprensibili. L’atteggiamento di demonizzare il protocollo d’intesa, minacciandone l'invio all’Antitrust senza neanche averlo letto il testo, dimostra la pretestuosità e la mancanza di conoscenza sull'argomento dice Pallini. -  Contestare il progetto significa voler rifiutare i bisogni di risparmio dei cittadini in ambito sanitario e calpestarne i sacri diritti di libera scelta».
 Pallini ricorda che la convenzione  è di due anni e nasce in un contesto di crisi generale. Le  strutture sanitarie accreditate sono  convenzionate, continua Pallini,  e danno garanzie di buon funzionamento. Intanto  nuovi centri  hanno aderito all’accordo: Studio medico FKT dr. Lecce e dr. Ape, Medical Thermae s.r.l., MA.BA. dr. Sacchelli, Centro Fisiokinesi Terapico Righelli, Laboratorio Centro Emiliano Ricerche Biomediche Prof. Tardini.  
«Il progetto è voluto a supporto ed integrazione del  Servizio sanitario nazionale e non in contrapposizione,   e vuole dare l’opportunità a tutti  di utilizzare  prestazioni sanitarie private  a tariffe sociali. Il Comune e chi lo rappresenta - continua Pallini -  deve anteporre le esigenze del cittadino-paziente a logiche personalistiche e di lobby. Il Sindaco  è  la massima autorità nel campo sanitario ed è   suo  diritto-dovere portare avanti progetti che diano ulteriore possibilità di cura».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

3commenti

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

Borgotaro

Auto ribaltata sulla fondovalle a Ostia Parmense: un ferito

E' intervenuto anche l'elicottero del 118

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

20commenti

Regione

Punti nascita, bagarre in Aula: salta il numero legale

Le opposizioni: "Ripensare la decisione su Borgotaro"

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

5commenti

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

FRANCIA

Vola con la tuta alare e si schianta: morta una donna

MILANO

Arrestato il geometra "re dei trans"

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»