-4°

POLITICA

Privatizzazioni: botta e risposta Dall'Olio-M5s

Prosegue la polemica sulla Tep

Deposito Tep

Deposito Tep

3

Botta e risposta fra il capogruppo Pd Nicola Dall'Olio e quello dei Cinque stelle Bosi, sul tema delle privatizzazioni. Ecco i due comunicati:

Pizzarotti e le privatizzazioni: l'antica arte della smentita
 
Il sindaco Pizzarotti, sempre più in difficoltà con le incoerenze del suo operato rispetto ai proclami elettorali e agli anatemi di Grillo, sta diventando un vero esperto in smentite, del tutto simile ai tanto disprezzati esponenti della vecchia politica che il suo MoVimento si propone di sostituire. Unica vera novità: ora le smentite arrivano via Internet, attraverso Facebook e Twitter.
 
Dopo l’inceneritore, che non aveva mai promesso di chiudere, con un nuovo post Pizzarotti ci dice che non ha “mai pensato di privatizzare il trasporto pubblico”. Non si capisce allora come si dovrebbe chiamare la vendita a privati del 49% di Tep, con diritto di nomina dell’amministratore delegato da parte del socio entrante, approvata in aprile con un bando di gara poi andato deserto. Operazione analoga a quella che intendeva fare il sindaco di Genova Doria contro cui si è scagliato Beppe Grillo scendendo in piazza per chiamare a raccolta il paese in una battaglia epocale “perché i trasporti sono un bene pubblico e nessuno deve arrogarsi il diritto di venderli ai privati”. Se per Grillo la cessione di quote ai privati è una sciagura perché allora non è venuto in piazza a Parma per bloccare la gara di Tep?
 
La verità è che l’amministrazione Pizzarotti, in tema di privatizzazioni e non solo (vedi inceneritore) fa l’esatto contrario di quanto dice Grillo, paladino un po’ strabico della gestione pubblica dei servizi locali. Sull’acqua, in barba alle mozioni del suo stesso gruppo consiliare, ha dato di fatto il via libera alla cessione nel 2015 alle banche creditrici delle azioni IREN, cosa che porterà alla perdita di ogni controllo sulle scelte di investimento e di gestione del servizio idrico; sui servizi all’infanzia, dopo avere promesso nel programma elettorale la chiusura della s.p.a. Parma 06, si è deciso di allungare da 12 a 13 anni il contratto in essere con il Comune; e sulla gestione della raccolta dei rifiuti, nonostante nell’ultimo Consiglio sia stata approvata una mozione del gruppo PD per l’affidamento a un soggetto totalmente pubblico, la Giunta, attraverso l’assessore Folli, ha fatto capire che si andrà verso un modello pubblico-privato secondo le stesse modalità seguite per Tep.
 
Piuttosto che smentire la realtà, Pizzarotti dovrebbe preoccuparsi di smentire il suo collega di partito On. Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera, che ieri sulla TV nazionale, al programma dell’Annunziata, dopo aver concionato sulla coerenza politica del M5S rispetto agli altri partiti ha dichiarato che la Tep “non è una società di trasporto essenziale, ma uno dei tanti carrozzoni organizzati negli anni che si sta cercando di razionalizzare”. Una dichiarazione lesiva della dignità dell’azienda e di chi ci lavora che dimostra la totale ignoranza della realtà aziendale, una delle poche società di trasporto pubblico in Italia con bilanci in attivo, liquidità e capacità di investimento.
 
Su questo però Pizzarotti tace. Nemmeno un tweet, un post. Un vecchio politico vestito di nuovo che non difende nemmeno il proprio Comune contro affermazioni infondate e infamanti di esponenti nazionali del proprio partito. Se questi sono la novità, la città e il paese ne possono fare davvero a meno. 
 
Nicola Dall'Olio
Capogruppo PD Consiglio Comunale di Parma

COMUNICATO DALL'OLIO

Pizzarotti e le privatizzazioni: l'antica arte della smentita 

Il sindaco Pizzarotti, sempre più in difficoltà con le incoerenze del suo operato rispetto ai proclami elettorali e agli anatemi di Grillo, sta diventando un vero esperto in smentite, del tutto simile ai tanto disprezzati esponenti della vecchia politica che il suo MoVimento si propone di sostituire. Unica vera novità: ora le smentite arrivano via Internet, attraverso Facebook e Twitter.
 
Dopo l’inceneritore, che non aveva mai promesso di chiudere, con un nuovo post Pizzarotti ci dice che non ha “mai pensato di privatizzare il trasporto pubblico”. Non si capisce allora come si dovrebbe chiamare la vendita a privati del 49% di Tep, con diritto di nomina dell’amministratore delegato da parte del socio entrante, approvata in aprile con un bando di gara poi andato deserto. Operazione analoga a quella che intendeva fare il sindaco di Genova Doria contro cui si è scagliato Beppe Grillo scendendo in piazza per chiamare a raccolta il paese in una battaglia epocale “perché i trasporti sono un bene pubblico e nessuno deve arrogarsi il diritto di venderli ai privati”. Se per Grillo la cessione di quote ai privati è una sciagura perché allora non è venuto in piazza a Parma per bloccare la gara di Tep?
 
La verità è che l’amministrazione Pizzarotti, in tema di privatizzazioni e non solo (vedi inceneritore) fa l’esatto contrario di quanto dice Grillo, paladino un po’ strabico della gestione pubblica dei servizi locali. Sull’acqua, in barba alle mozioni del suo stesso gruppo consiliare, ha dato di fatto il via libera alla cessione nel 2015 alle banche creditrici delle azioni IREN, cosa che porterà alla perdita di ogni controllo sulle scelte di investimento e di gestione del servizio idrico; sui servizi all’infanzia, dopo avere promesso nel programma elettorale la chiusura della s.p.a. Parma 06, si è deciso di allungare da 12 a 13 anni il contratto in essere con il Comune; e sulla gestione della raccolta dei rifiuti, nonostante nell’ultimo Consiglio sia stata approvata una mozione del gruppo PD per l’affidamento a un soggetto totalmente pubblico, la Giunta, attraverso l’assessore Folli, ha fatto capire che si andrà verso un modello pubblico-privato secondo le stesse modalità seguite per Tep.
 
Piuttosto che smentire la realtà, Pizzarotti dovrebbe preoccuparsi di smentire il suo collega di partito On. Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera, che ieri sulla TV nazionale, al programma dell’Annunziata, dopo aver concionato sulla coerenza politica del M5S rispetto agli altri partiti ha dichiarato che la Tep “non è una società di trasporto essenziale, ma uno dei tanti carrozzoni organizzati negli anni che si sta cercando di razionalizzare”. Una dichiarazione lesiva della dignità dell’azienda e di chi ci lavora che dimostra la totale ignoranza della realtà aziendale, una delle poche società di trasporto pubblico in Italia con bilanci in attivo, liquidità e capacità di investimento.
 
Su questo però Pizzarotti tace. Nemmeno un tweet, un post. Un vecchio politico vestito di nuovo che non difende nemmeno il proprio Comune contro affermazioni infondate e infamanti di esponenti nazionali del proprio partito. Se questi sono la novità, la città e il paese ne possono fare davvero a meno. 
 
Nicola Dall'Olio
Capogruppo PD Consiglio Comunale di Parma

COMUNICATO BOSI

La gara a doppio oggetto pubblico-privato è stato l’unico tentativo possibile compiuto da questa Giunta per mantenere Tep in mani pubbliche. E questo Dall’Olio lo sa bene, ma in vista del Congresso del Pd deve tirare forzatamente acqua al suo mulino (tanto per parlare della politica coerente). Il Patto Stabilità voluto dal Pd e dal Pdl non permette al Comune di Parma di avere un servizio completamente pubblico in-house, anche se noi avremmo voluto mirare proprio a questo. E anche questo Dall’Olio lo sa, ma si guarda bene dal dirlo, dato che c’è di mezzo il suo coerente partito. Così l’Amministrazione ha pensato di creare un bando in cui il pubblico avrebbe mantenuto la maggioranza di Tep, mentre il privato sarebbe sì subentrato, ma in minoranza e soltanto per un periodo limitato di tempo, e con i profitti riutilizzati solo ed esclusivamente per i lavoratori Tep e per il servizio di trasporto al cittadino. Consigliere Dall’Olio, quando dà informazioni, le dia complete.

Marco Bosi

Capogruppo

Movimento 5 Stelle Parma  

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • silvia

    26 Novembre @ 11.49

    s!lvia

    Non ho ascoltato Di Maio, gli interventi demenziali dei grillini di Parma mi bastano e avanzano. Sconnessi e demenziali proprio

    Rispondi

  • Paolo72

    26 Novembre @ 01.41

    Di Maio non ha parlato espressamente di TEP, ha parlato di molte infrastrutture inutili, e di migliore funzionamento generale. Come al solito si strumentalizzano le parole, da una parte e dall'altra.

    Rispondi

  • nebbiaabanchi

    25 Novembre @ 19.41

    Bosi, invece due paroline su Di Maio...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paul McCartney contro la Sony: "Rivoglio i diritti dei Beatles"

musica

Paul McCartney contro la Sony: "Rivoglio i diritti dei Beatles"

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente Cascinapiano

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: sabato il funerale a Langhirano Video

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

7commenti

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

sisma e gelo

Catastrofe nel Centro Italia: Parma in prima linea nei soccorsi Video

Il Soccorso Alpino di Parma opera sull'Appennino di Ascoli Piceno per raggiungere le frazioni isolate

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

carabinieri

Borseggia anziano sul bus: arrestato un senegalese

4commenti

terzo furto

Ladri e vandali in azione a "La Bula" che chiede aiuto Video

sabato

Per tenere viva la Curva Nord torna la riffa dei Boys

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

6commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

PGN

Tutti i concerti del 2017

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

4commenti

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

EDITORIALE

L’America di mio padre cinquant'anni dopo

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Le immagini terribili dell'hotel Rigopiano Gallery

FRANCIA

Bimba di 14 mesi sbranata dal rottweiler della sua famiglia

SOCIETA'

futuro

L'auto volante diventa realtà, prototipo entro il 2017

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

SPORT

RUGBY

Grande festa per la città di Parma: Zebre contro London Wasps Video

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta