-1°

14°

il caso

Le bande di giovanissimi che fanno paura alla città

Dal centro alla periferia i volti sono diversi ma la rabbia è la stessa. E qualcuno comincia ad aver timore ad andare a scuola

Baby gang

Baby gang

25

Chiamatele baby gang, bande giovanili, chiamatele come volete. Tanto la storia è sempre la stessa. Una storia che si ripete in alcune aree del centro - la Galleria Polidoro, la zona intorno al Regio, i borghi vicini al Duomo - e in periferia -via Aleotti, via Carra, il parco Falcone e Borsellino - e di cui troppo spesso finiscono per occuparsi le pagine di cronaca. Che raccontano di ragazzi giovanissimi. Ma che fanno paura anche ai grandi. «Devi scegliere la tua banda, costruirti la fama di uno che picchia. E farti rispettare»: questa la raggelante filosofia di vita di alcuni di questi ragazzini - i più giovani hanno poco più di 14 anni - sentiti dalla «Gazzetta» di recente. Dopo che l'aggressione al metallaro errante, la maxi rissa per una ragazzina di piazzale Borri e diverse altre scaramucce hanno reso evidente che anche a Parma il disagio giovanile si esprime in gruppo. E l'alfabeto comune sono le botte. «Ci sono infatti alcune zone piuttosto calde», ammettono con cautela le forze dell'ordine che, infatti, come nel caso di sabato scorso, organizzano servizi mirati anche con agenti in borghese. Che identificano i più agitati e cercano di capire dinamiche e comprendere le gerarchie. Ma questi gruppi spesso si spostano, migrano in altre zone, cercano aree franche dove affrontarsi. Pronti a sparpagliarsi, svanire e ricomparire quando le divise non sono più in vista. E in questo senso la vicenda della rapina allo studente del liceo Bertolucci dell'altro giorno appare esemplare: qualcuno più prepotente, e che si ritiene più forte, pensa di poter fare qualunque cosa. Almeno se di fronte ci si trova qualcuno in apparenza indifeso.

«Il vero problema è che non si tratta di un caso isolato - racconta uno studente che frequenta una delle scuole della zona. - E' infatti grave la situazione che si è venuta a creare intorno al plesso scolastico di via Toscana: i parchi e i cortili attorno alle scuole sono infatti considerati da noi studenti dei luoghi pericolosi, in cui si deve aver paura di passare. Il rischio qui è attirare su di sè l’ira dei soliti bulli che stanno sulle panchine a fissare chi passa cercando l'occasione per litigare. Io credo che questo episodio non debba finire qui, ma debba essere interpretato come un importante segnale d’allarme. Non è concepibile che uno studente abbia paura di andare a scuola». Già, paura: lo stesso timore che raccontano i negozianti della galleria Polidoro che si devono barricare dietro le vetrine quando l'ondata di minorenni invade la galleria. «Ci ridono in faccia: sanno di non rischiare praticamente nulla», spiegano raccontando poi di zuffe e vandalismi a intermittenza. Dal centro alla periferia lo scenario non cambia. I volti sono diversi. Ma la rabbia è la stessa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio

    02 Dicembre @ 20.44

    Old Sailor, e allora come mai magistrtati che lei giudica di sinistra condannano politici di sinistra? A scusi che scemo che sono, lo fanno per confondere le acque....

    Rispondi

  • Maurizio

    02 Dicembre @ 20.38

    Old Sailor, e allora come mai magistrtati che lei giudica di sinistra condannano politici di sinistra? A scusi che scemo che sono, lo fanno per confondere le acque....

    Rispondi

  • Eddard

    02 Dicembre @ 14.32

    castamerains@gmail.com

    Qua non si tratta di xenofobia sig. Andrea qua si tratta che la gente è stanca!!! ma quale xenofobia questa parola di cui infarcite i discorsi non significa un c... ha capito??? Qua non si sa come arrivare a fine mese e si devono pure tollerare bastardelli figli di immigrati che invece di essere riconoscenti al paese che li ospita e ha dato loro una possibilità si permettono atteggiamenti simili!?!? Ma scherziamo ????????? La sua xenofobia se la può ficcare in quel posto!

    Rispondi

  • Andrea

    01 Dicembre @ 21.33

    E poi, dopo quello che mi avete detto, temo cento volte più voi che gli stranieri. Voi che dite, con una violenza che mi sconcerta (e senza rispondere a una delle domande che vi ho posto): «la volta che questi signori che lui difende andranno a rubargli in casa o la volta che suo figlio tornerà a casa con il naso rotto forse si sveglierà anche lui».

    Rispondi

  • Andrea

    01 Dicembre @ 12.18

    Non ho mai detto «razzista» o «razzisti», ho detto «xenofobi». Andate a vedervi la differenza, signori miei. Un vocabolario non vi farà male.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

calestano

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Parma, Frattali out: arriva Davide Bassi in porta

LEGA PRO

Parma, Frattali out: arriva Davide Bassi in porta

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

1commento

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

6commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

INCHIESTA

Strada del Traglione: un viaggio nel degrado

8commenti

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

3commenti

crisi

Copador, settimana decisiva

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

comune

Dopo gli allagamenti: Duc, servizi ripristinati

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

1commento

fotografia

Il "Mercante" secondo il fotografo Fabrizio Ferrari Gallery

comune

Casa: "Positivo il 2016, ma ci mancano 40 agenti" Tutti i numeri

L'assessore ha presentato, con i vertici dei vigili urbani i numeri e il bilancio degli interventi dello scorso anno

1commento

GAZZAREPORTER

Ancora rifiuti selvaggi a San Leonardo Fotogallery

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

MILANO

L'Italia della moda si ferma per Franca Sozzani Video

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

6commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia