11°

29°

partecipazione

Dallo Speakers' Corner al consigliere straniero: le idee dei cittadini

Le proposte uscite dalla Giornata della Democrazia sono ora on line e saranno sottoposte al Consiglio

Giornata della democrazia

Giornata della democrazia al Palasport

3

 

Partecipazione, pubblicate le proposte dei cittadini che arriveranno sul tavolo del Consiglio Comunale
Le proposte elaborate dai cittadini nella convention del 29 settembre scorso (“Assemblea dei 500 al palasport) sono state esaminate dal segretario generale del Comune, che ne ha valutato la legittimità in vista della concreta attuazione. 
Ora le proposte “ammesse” all’esame della commissione consiliare e quindi del Consiglio comunale sono elencate e descritte sul sito del Comune, nella pagina dedicata  alla “Giornata della Democrazia”.
“Ogni singola proposta – dice il vicesindaco Nicoletta Paci -  è ora inserita nello spazio di discussione del sito istituzionale del comune di Parma. Abbiamo già mandato un avviso a tutti i cittadini registrati, per consentire a ciascuno di loro di commentare le proposte prima della loro scrittura definitiva per il passaggio in Commissione Consiliare. Successivamente si avvierà l’iter con la pubblicazione on line della bozza di nuovo regolamento attuativo sulle forme di partecipazione,  e a seguire avverrà il passaggio in Commissione Consiliare e poi la definitiva approvazione in Consiglio Comunale. Prima della definitiva approvazione del nuovo regolamento – fa notare Nicoletta Paci - si dovrà fare un passaggio per cambiare alcuni articoli dello Statuto e per introdurre quelli che si rendono necessari per la validazione delle nuove forme di partecipazione. Ma intanto l’operazione prosegue il suo iter, e anche in questa fase i cittadini interessati possono portare contributi di idee e manifestare liberamente le loro opinioni, utilizzando gli strumenti messi a disposizione dal Comune”.
Su alcune proposte votate dai cittadini, il Segretario Generale ha espresso la propria opinione negativa per il solo fatto che esse non possono essere attuate, in quanto in contrasto con la legislazione nazionale. Queste sono:  referendum opzionale;  responsabilità diretta dell’Amministratore comunale / introdurre nello statuto del Comune responsabilità civile e penale;  poteri dei consigli di quartiere (non possono per legge essere assegnate risorse economiche);   referendum finanziario;  revoca degli amministratori; tutela dell’esercizio della bi-genitorialità. 
Tutte le altre proposte invece, essendo compatibili con la normativa vigente saranno sottoposte all’attenzione degli organi istituzionali competenti.
L’elenco delle proposte ammesse si trova pubblicato sul sito del  Comune,   www.comune.parma.it: vi si accede selezionando la barra a destra “la Giornata della Democrazia”, oppure andando direttamente sul sito www.ilquartierechevorrei.it
Si va dall'o Speakers' Corner al referendum propositivo senza quorum, dal riutilizzo del patrimonio edificato al consigliere comunale aggiuntivo che rappresenti le comuità straniere, fino alla riorganizzazione della rappresentanza dei quartieri: sono alcune delle idee emerse dai 500 della Giornata della Democrazia, e da oggi pubblicate sul sito del Comune. Sono le proposte che hanno avuto il vaglio di effettiva fattibilità da parte della segretaria comunale e sono aperte alla disucssione.  Passeranno poi in Commissione Consigliare e - da lì - in Consiglio.

 

Ecco il comunicato di annuncio del Comune:
"Le proposte elaborate dai cittadini nella convention del 29 settembre scorso (“Assemblea dei 500 al palasport) sono state esaminate dal segretario generale del Comune, che ne ha valutato la legittimità in vista della concreta attuazione. Ora le proposte “ammesse” all’esame della commissione consiliare e quindi del Consiglio comunale sono elencate e descritte sul sito del Comune, nella pagina dedicata  alla “Giornata della Democrazia”.“Ogni singola proposta – dice il vicesindaco Nicoletta Paci -  è ora inserita nello spazio di discussione del sito istituzionale del comune di Parma. Abbiamo già mandato un avviso a tutti i cittadini registrati, per consentire a ciascuno di loro di commentare le proposte prima della loro scrittura definitiva per il passaggio in Commissione Consiliare. Successivamente si avvierà l’iter con la pubblicazione on line della bozza di nuovo regolamento attuativo sulle forme di partecipazione,  e a seguire avverrà il passaggio in Commissione Consiliare e poi la definitiva approvazione in Consiglio Comunale". 

"Prima della definitiva approvazione del nuovo regolamento – fa notare Nicoletta Paci - si dovrà fare un passaggio per cambiare alcuni articoli dello Statuto e per introdurre quelli che si rendono necessari per la validazione delle nuove forme di partecipazione. Ma intanto l’operazione prosegue il suo iter, e anche in questa fase i cittadini interessati possono portare contributi di idee e manifestare liberamente le loro opinioni, utilizzando gli strumenti messi a disposizione dal Comune”.Su alcune proposte votate dai cittadini, il Segretario Generale ha espresso la propria opinione negativa per il solo fatto che esse non possono essere attuate, in quanto in contrasto con la legislazione nazionale. Queste sono:  referendum opzionale;  responsabilità diretta dell’Amministratore comunale / introdurre nello statuto del Comune responsabilità civile e penale;  poteri dei consigli di quartiere (non possono per legge essere assegnate risorse economiche);   referendum finanziario;  revoca degli amministratori; tutela dell’esercizio della bi-genitorialità. Tutte le altre proposte invece, essendo compatibili con la normativa vigente saranno sottoposte all’attenzione degli organi istituzionali competenti.L’elenco delle proposte ammesse si trova pubblicato sul sito del  Comune,   www.comune.parma.it: vi si accede selezionando la barra a destra “la Giornata della Democrazia”, oppure andando direttamente sul sito www.ilquartierechevorrei.it"

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stefanus

    28 Novembre @ 09.54

    Invece di fare tante chiacchiere e inventarsi cose che non serviranno a nulla, sarebbe meglio guardare al concreto dello sfacelo quotidiano, dalle strade rotte invase di rudo, all'abbandono di parchi e giardini in mano a delinquenti e spacciatori

    Rispondi

  • Vercingetorige

    27 Novembre @ 18.51

    DUNQUE , LO "SPEAKER'S CORNER" (in italiano "angolo dell' oratore" ) , è quell' angolo di Hyde Park , a Londra , in cui chiunque può tenere un pubblico discorso su quel che vuole. Non si può che notare la coincidenza per cui i 190 superstiti dell' "Assemblea dei Cinquecento" abbia voluto echeggiare questa tradizione britannica , proprio quando la "patronessa" dell' Assemblea era la vicesindaco Nicoletta Paci , esperta di costumi inglesi , laureata in lingue e nota traduttrice , soprattutto di inglese e tedesco. Un' altra proposta di qualche scostumato infiltratosi nei 190 naufraghi era che fosse data la possibilità ai Cittadini di revocare il mandato agli Amministratori. Mandarli a casa, insomma, senza aspettare fine mandato. Ma la Segretaria Comunale ha detto che, per Legge, non si può. E ti pareva ? Il "referendum senza quorum" è una scemenza. Se si fa un referendum e vanno a votare in dieci , ed anche meno, costoro impongono la loro volontà a tutta Parma ?

    Rispondi

  • pattysmith

    27 Novembre @ 18.33

    il CONSIGLIERE COMUNALE STRANIERO PROPRIO NON ME LO RICORDO!!!!! Eppure c'erano cose molto più urgenti ed efficaci da mettere in pista!!!! 5 STELLE O SEL???????????????????????????

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

3commenti

Con la lingua e il chewing gum fa una tazzina di caffè Video

incredibile

Con la lingua e il chewing gum fa una tazzina di caffè 

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

VIA GRENOBLE

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

indagini

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

Autostrada

Il casello di Parma sarà chiuso per 3 notti

POLITICA

E adesso nasce anche «Effetto Langhirano»

Lutto

Addio a Erminio Sassi, anima della Fontanellatese

Lega Pro

La Lucchese ai raggi X

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

SAN GIOVANNI

Il piccolo falco «Sandro» è caduto dal nido

Elezioni 2017

Parlamentare M5S derubato: agorà su sicurezza e immigrazione con Ghirarduzzi

A Vittorio Ferraresi sono stati rubati i documenti prima di partire per Parma

GAZZAREPORTER

Parcheggio 2.0 in via Bergamo. Continua la serie di "creativi"

1commento

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

3commenti

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

CINEFILO

Cannes: le lacrime di Lynch e la bellezza di Marine e Diane Video

ITALIA/MONDO

palermo

Bimbo di un anno muore soffocato da un'oliva

FERRARA

L'agente ferito da Igor racconta e si commuove: "Mi sono finto morto"

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

Calciomercato

Milan, ultimatum a Donnarumma

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima