14°

27°

polemica

Tre rifugiati respinti dal dormitorio? Caritas: "Accuse infamanti"

Dormitorio della Caritas

Dormitorio della Caritas

7

Tre rifugiati respinti dal dormitorio Caritas? All'accusa, uscita nella giornata di ieri, ha replicato in serata la Caritas con un comunicato:

 

CARITAS, DORMITORIO E RIFUGIATI POLITICI
Per conto e a nome della Caritas Diocesana invio la seguente precisazione.
A seguito di affermazioni non vere e infamanti circa il presunto rifiuto di tre rifugiati politici al dormitorio della Caritas parmense si precisa che:
L'episodio è stato riportato in modo non veritiero. Ecco come è avvenuto: il signor Marzucchi, a nome della Rete Dormire fuori, ha comunicato telefonicamente, senza attendere risposta,  al responsabile del dormitorio Caritas che avrebbe portato davanti al dormitorio Caritas tre rifugiati accompagnati dagli organi di stampa. Le persone sono arrivate, ma senza interpellare (suonare il campanello, parlare al citofono..) l’operatore che intanto attendeva alla consueta accoglienza. Alcuni ospiti del dormitorio, usciti in strada per fumare una sigaretta, hanno visto e possono darne testimonianza. Non c’è stato alcun  successivo contatto volto ad accogliere i rifugiati, uno dei quali, nei giorni scorsi, avendo avuto la possibilità di essere ospitato nel dormitorio Caritas, non si è mai presentato.  
Occorre inoltre ricordare che il Dormitorio Caritas ospita persone bisognose di aiuto e ultimamente ha proprio accolto sei rifugiati politici, rispondendo positivamente ad un invito da parte della Prefettura.
La narrazione dell'episodio, come espressa nel resoconto televisivo, è pertanto fuorviante, priva di fondamento e calunniosa nei confronti di un'istituzione che alloggia,  al momento,  quaranta persone e che ha sempre dato prova di grande disponibilità e di buona accoglienza come si evince dai servizi offerti e dalla stessa collocazione del dormitorio altamente simbolica per la nostra città.
        
La Caritas parmense prosegue la sua opera, non volendo assolutamente dare adito a discussioni o entrare in diatribe e contese alle quali è completamente estranea e ribadendo un atteggiamento e un servizio avvalorato dalla stima e dalla simpatia dei cittadini. 
Con questo, senza escludere altre forme, si vuole salvaguardare - unitamente alla onorabilità della Caritas - il benessere di tante persone che a lei si rivolgono e sono accolte, sostenute e aiutate in modi diversi.
                             Il Direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali
                                                                            Don Daniele Bonini

CARITAS, DORMITORIO E RIFUGIATI POLITICI
Per conto e a nome della Caritas Diocesana invio la seguente precisazione.A seguito di affermazioni non vere e infamanti circa il presunto rifiuto di tre rifugiati politici al dormitorio della Caritas parmense si precisa che:
L'episodio è stato riportato in modo non veritiero. Ecco come è avvenuto: il signor Marzucchi, a nome della Rete Dormire fuori, ha comunicato telefonicamente, senza attendere risposta,  al responsabile del dormitorio Caritas che avrebbe portato davanti al dormitorio Caritas tre rifugiati accompagnati dagli organi di stampa. Le persone sono arrivate, ma senza interpellare (suonare il campanello, parlare al citofono..) l’operatore che intanto attendeva alla consueta accoglienza. Alcuni ospiti del dormitorio, usciti in strada per fumare una sigaretta, hanno visto e possono darne testimonianza. Non c’è stato alcun  successivo contatto volto ad accogliere i rifugiati, uno dei quali, nei giorni scorsi, avendo avuto la possibilità di essere ospitato nel dormitorio Caritas, non si è mai presentato.  
Occorre inoltre ricordare che il Dormitorio Caritas ospita persone bisognose di aiuto e ultimamente ha proprio accolto sei rifugiati politici, rispondendo positivamente ad un invito da parte della Prefettura.
La narrazione dell'episodio, come espressa nel resoconto televisivo, è pertanto fuorviante, priva di fondamento e calunniosa nei confronti di un'istituzione che alloggia,  al momento,  quaranta persone e che ha sempre dato prova di grande disponibilità e di buona accoglienza come si evince dai servizi offerti e dalla stessa collocazione del dormitorio altamente simbolica per la nostra città.        • La Caritas parmense prosegue la sua opera, non volendo assolutamente dare adito a discussioni o entrare in diatribe e contese alle quali è completamente estranea e ribadendo un atteggiamento e un servizio avvalorato dalla stima e dalla simpatia dei cittadini. 
Con questo, senza escludere altre forme, si vuole salvaguardare - unitamente alla onorabilità della Caritas - il benessere di tante persone che a lei si rivolgono e sono accolte, sostenute e aiutate in modi diversi.

                             Il Direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali                                                                            Don Daniele Bonini

 

Guarda il servizio del TgParma

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • bichouk

    29 Novembre @ 13.36

    Alla Caritas va anche tutta la mia stima. La dedizione e l'umiltà dei suoi volontari sono un onore per la nostra città e un episodio mal interpretato non può avere più risalto di tutto ciò che viene fatto quotidianamente per i bisognosi. Per quanto riguarda i rifugiati personalmente trovo avvilente vedere giovani sani e forti passare le loro giornate con le mani in mano davanti ai supermercati a chiedere,più o meno cortesemente,spiccioli a pensionati che con poche centinaia di euro al mese devono pagarsi affitto spesa e bollette..forse li aiuteremmo di più se insegnassimo loro a fare da soli così come facciamo coi nostri figli,troppi regali a volte sono deleteri..la crisi sta interessando un po'tutti e i nostri giovani e non solo sì devono adeguare,è giusto che inizino a farlo anche i ragazzi stranieri,anche questa è integrazione

    Rispondi

  • janeyre

    29 Novembre @ 10.30

    Una volta le notizie si verificavano. Una volta.

    Rispondi

  • Gianluca

    29 Novembre @ 08.27

    Per favore, rispettate la Caritas che sta facendo un lavoro umanitario di altissimo livello. Chi si permette di insinuare il contrario o è ignorante o è in malafede. Passte qualche ora con loro e vi accorgerete della qualità e amore. Vergogna per chi afferma cose non vere, che fanno male (molto male).

    Rispondi

  • Biffo

    29 Novembre @ 04.14

    A Parma tutti gli immigrati sono rifugiati, poverini, specie chi spaccia, ruba e picchia i locali. Sono tutti rifugiati, scampati alle patrie galere, questo è sicuro.

    Rispondi

  • wolf

    28 Novembre @ 20.02

    TUTTI a CASA della Sig.a Katia Torri & C.o.......magari capiranno che la LORO INSENSATA CONVINZIONE "..OSPITIAMOLI TUTTI.." è pura IPOCRITA DEMAGOGIA !!!!!........wolf

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna insulta i concorrenti: "Avevamo 7 dementi, ha giocato una nana"

striscia la notizia

Insinna insulta i concorrenti di "Affari tuoi": infuria la polemica Video

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

Game of thrones 7

Game of Thrones

"La grande guerra è arrivata"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ricevi gratis le news più importanti in tempo reale con il BOT di Gazzetta

LA NOVITA' 

Ricevi gratis le news più importanti in tempo reale con il BOT di Gazzetta

Lealtrenotizie

Parma calcio sorteggio

LEGA PRO

Play-off: il Parma giocherà con la Lucchese

Sondaggio: i nostri lettori speravano nei toscani o nella Reggiana. In caso di passaggio del turno, i crociati incontrerebbero la vincente di Pordenone-Cosenza

10commenti

anteprima gazzetta

Fabi "ridisegna" l'ospedale. Ecco come cambia Video

Focus sui confronti elettorali fra i dieci candidati. Dopo molti anni due nuovi sacerdoti ordinati insieme. Inchieste sulle scuole materne di Parma. Tubercolosi, un secondo caso?

lega pro

Paolo Grossi: "Lucchese, sorteggio favorevole, attenti a Forte" Video

Il Parma verso la Lucchese, guidata in panchina l'ex laziale Lopez, che ha sostituito Galderisi

1commento

VIA COSTITUENTE

Colpiscono il gestore del supermercato con una catena: due donne arrestate per rapina

VERSO IL VOTO

Legalità, Alfieri lancia la sfida del certificato 335

E' il documento nel quale sono trascritti gli eventuali carichi pendenti

VERSO IL VOTO

Amministrative, i sondaggi nazionali sul «caso Parma». In testa Pizzarotti

6commenti

ENERGIA

Enel smetterà di cercare nuovi clienti via telefono

Novità dal 1° giugno

TRAVERSETOLO

I ragazzini fanno i vandali, il sindaco: "Pagheranno le famiglie"

1commento

tg parma

Tubercolosi: migliora il 17enne malato ma c'è un altro caso "sospetto" al Rondani Video

2commenti

PARMA

Spacciava eroina in via Spadolini: condannato a 4 anni

Aveva 5,5 chili di cannabis: patteggia 36enne

POLITICA

Il senatore Pagliari: "Dal 5 giugno arriveranno nuovi 15 vigili del fuoco a Parma"

2commenti

PARMA

Scontro auto-moto in via Colorno: un ferito

Criminalità

Successo per le «ronde elettroniche»

1commento

Salsomaggiore

Lo struggente addio a Monia Lusignani

Alimentare

Parmacotto rilancia il brand sui canali digitali

ESTATE

Torna "Musica in castello": 36 eventi in tutta la provincia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Nato

Trump prima delle foto spinge via il presidente del Montenegro Video

grecia

Ordigno nell'auto: ferito l'ex premier Papademos

SOCIETA'

MILANO

La danza dell'amore dei serpenti. In un parco pubblico

cinema

Festival di Cannes: curiosità dalla Croisette Foto

SPORT

playoff ritorno

Parma - Piacenza 2 - 0: gli highlights del match Video

CICLISMO

Giro: a Van Garderen il tappone dolomitico

MOTORI

novita'

Mazda CX-5, il Suv compatto che sfida i marchi premium

MOTORI

Nuova Volvo XC60, ancora più qualità e sicurezza