-2°

il caso

Gli arriva la multa della Tep. Ma lui era a 200 chilometri

Il ragazzo, secondo il padre, stava lavorando a Rimini

Controllori Tep salgono sul bus

Controllori Tep salgono sul bus

Ricevi gratis le news
10

 

IL CASO SECONDO L'AZIENDA DI TRASPORTI, IL GIOVANE ERA SU UN BUS SENZA BIGLIETTO
Gli arriva la multa della Tep
Ma lui era a 200 chilometri
Il padre: «Perché i controllori non verificano i documenti?»
Francesco Bandini
II Secondo la Tep, il 2 giugno del
2011 Alessandro Labella viaggiava
senza biglietto a bordo di un
autobus urbano in città, dove un
controllore l'avrebbe scoperto e
sanzionato. Ma il padre Roberto
sostiene invece che quel giorno il
figlio - allora 18enne e oggi 21enne
- si trovava a oltre duecento
chilometri di distanza, per la
precisione a Rimini, dove stava
trascorrendo un periodo di vacanza
e lavoro, come pr per alcune
discoteche del posto. È
quello che il padre ha cercato di
spiegare all'ufficio Tep di piazzale
Barbieri, dove è andato nel
settembre dell'anno scorso,
quando con sua grande sorpresa
si è visto recapitare a casa, a
Montecchio, una multa di Equitalia
per un importo totale di
223,33 euro,
Francesco Bandini 

 

Secondo la Tep, il 2 giugno del 2011 Alessandro Labella viaggiava senza biglietto a bordo di un autobus urbano in città, dove un controllore l'avrebbe scoperto e sanzionato. 

Ma il padre Roberto sostiene invece che quel giorno il figlio - allora 18enne e oggi 21enne- si trovava a oltre duecento chilometri di distanza, per la precisione a Rimini, dove stava trascorrendo un periodo di vacanza e lavoro, come pr per alcune discoteche del posto. Èquello che il padre ha cercato dispiegare all'ufficio Tep di piazzale Barbieri, dove è andato nel settembre dell'anno scorso,quando con sua grande sorpresa si è visto recapitare a casa, a Montecchio, una multa di Equitalia per un importo totale di 223,33 euro...................Tutti i particolari della vicenda sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    30 Novembre @ 04.05

    I controllori, se verificano la posizione degli stranieri non paganti diventano ipso facto tutti tassisti, fassisti e senofobi e vengono licenziati sui due piedi, per intervento diretto della Kyenge.

    Rispondi

  • Gazzetta

    29 Novembre @ 17.29

    REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Al lettore delle 12,18. 1) Ho aspettato a risponderle anche per dimostrarle, attraverso i commenti, che la notizia è tale quando suscita interesse; 2) Ma in realtà non avevo neppure bisogno di questo per risponderle che il suo commento era superficiale e anche un po' sciocco. Se infatti lei avesse letto l'articolo completo del quotidiano (al quale il nostro testo chiaramente rimanda) avrebbe visto che la cartella di Equitalia è stata recapitata nei giorni scorsi - Morale: 1) un bel tacer non fu mai scritto; 2) meglio pontificare sulle cose che si conoscono o su cui ci si è documentati, così si evitano figure barbine come la sua.

    Rispondi

  • Biffo

    29 Novembre @ 16.40

    Anche a me era capitato di ricevere un mullta, per essere uscito da un casello autostradale tra Napoli e Salerno, senza pagare, mentre io, all'epoca, me ne stavo, bello quacchio quacchio, qui a Fidenza. Ho chiamato l'ufficio competente e e si è scoperto che, nella lettura della targa del veicolo, una D era divenuta una O.

    Rispondi

  • 29 Novembre @ 16.04

    Qualche tempo fa mi trovavo in un autobus della TEP popolato da multietnie quando notai che il controllore TEP verifico solamente ad alcuni individui molto probabilmente italiani se erano in possesso del biglietto... Ma gli stranieri sono esenti ? O pagano a prescindere a tal punto d'aver acquisito fiducia tale da non preoccuparsi di verificare allo stesso metodo degli altri? (Infinity)

    Rispondi

  • gigiprimo

    29 Novembre @ 13.32

    vignolipierluigi@alice.it

    per quanto riguarda la targa di una vettura letta a Napoli, forse è più facile dimostrare che non c'ero specialmente in un giorno feriale se ero in ufficio o comunque al lavoro, stessa cosa per Milano. Per quanto riguarda i controllori, come facevano a sapere l'indirizzo dove mandare la contravvenzione? forse da un parente o un conoscente che gli ha fatto uno scherzo? indovinare nome , cognome, indirizzo e quanto altro per potere, come detto in precedenza, consegnare l'imposizione. Forse il figlio gli ha telefonato dicendogli di essere a Rimini e lui ci ha creduto, quante balle si creano con i telefonini !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio a Sergio Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni

lutto

Addio a  Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni Video, la celebre "Who Said"

1commento

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di Amici

tv

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di "Amici"

Finardi, una grande voce e un immenso cuore al Regio Foto

confartigianato

Finardi, una grande voce e un immenso cuore al Regio Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani speciale su cani, gatti & Co.

INSERTO

Domani speciale su cani, gatti & Co.

Lealtrenotizie

«Evviva! E ora tutti al lavoro senza perdere tempo»

CULTURA

Parma capitale 2020: «Evviva! E ora tutti al lavoro senza perdere tempo»

I giudizi del comitato scientifico

1commento

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

Cambio vita

Andrea, da Bogolese al giro del mondo

Calcio

Quanti problemi dietro la disfatta

FIDENZA

Addio a Graziella, per 40 anni impiegata all'Aci

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

Scuola

Diritto alla disconnessione per i docenti: opinioni a confronto

2commenti

Addio

Leo Landolfi, il medico napoletano che amava Parma

VIABILITA'

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

PARMA

L’anteprima di “Benvenuti a casa mia”: al cinema gratis con la Gazzetta

Il nostro giornale mette a disposizione 25 inviti per due persone

politica

Agenda elettorale: oggi Renzi a Parma, domani Salvini a Busseto e Traversetolo

fidenza

Con una borsa modificata ruba vestiti per 6mila euro all'outlet: arrestato

1commento

BABY GANG

Poliziotti e vigili: ragazzi sotto stretta sorveglianza in via Cavour

19commenti

INTERVISTA

Da Parma alla Norvegia: "Alle isole Lofoten, alci a passeggio fra le case..." Video Foto

Giovanni Garani spiega le emozioni del suo viaggio in Norvegia assieme a Fabio Fornasari

LO STRAJE'

Chef Gino: "Così invoglio le famiglie a stare insieme in cucina" Video

2commenti

INTERVISTA

Pizzarotti e Guerra: «Ora siamo un modello»

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Riuscire a lamentarsi anche quando si vince

di Michele Brambilla

6commenti

LA PEPPA

La ricetta - Ciambelline ricotta e arance

ITALIA/MONDO

PALERMO

Facevano prostituire la figlia di 9 anni: arrestati i genitori e due clienti

1commento

OAXACA

Ancora terremoto in Messico: scossa di magnitudo 6.0 nel sud

SPORT

olimpiadi

L'atleta russo di curling Krushelnitckii è positivo al doping: aperta una procedura

BASKET

Coppa Italia, storica prima volta di Torino

SOCIETA'

youtube

Otto ore di volo col bimbo che urla «indemoniato»

1commento

social

Tenta di speronarlo in autostrada (come nei film) ma... Video

MOTORI

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto

PROVA SU STRADA

Giulia, al volante di una vera Alfa