INCONTRO

Coppie di fatto: al via i contratti di convivenza

Accordi per tutelare i diritti di chi ha scelto di stare insieme senza sposarsi

Coppie di fatto: al via i contratti di convivenza
Ricevi gratis le news
2

 

Enrico Gotti
 Sui diritti civili, i politici sono stati sorpassati dai notai. In attesa che il parlamento approvi una legge ad hoc, hanno creato i «contratti di convivenza»: accordi che mettono per iscritto i diritti delle coppie e famiglie di fatto. 
Ieri l’ordine dei notai di Parma ha presentato la novità in un incontro pubblico, nella propria sede di piazzale Sant’Apollonia. 
Secondo i dati dell’Istat del 2011, i conviventi sono un milione, fra coppie gay ed eterosessuali. 
Sono raddoppiati rispetto a quattro anni prima, quando erano 500.000. «L’Italia è uno degli ultimi paesi d’Europa a non avere norme che tutelino i conviventi. C’è un vuoto normativo. Al di fuori del matrimonio è come se si fosse degli estranei. - dichiara il notaio Rossana Figlioli - Negli altri Paesi ci sono invece le unioni civili e i matrimoni fra persone dello stesso sesso».
 «Attualmente i conviventi non ottengono dei diritti, se non davanti al giudice. Non esistono norme di legge per chi sta insieme, magari per anni, e non è sposato», afferma il collega Alfredo D’Antonio. 
Un esempio pratico? Lo indica un signore in platea, sulla cinquantina: «In ospedale, per avere un’informazione sulla mia compagna ho dovuto dire alla caposala che eravamo marito e moglie. È andato tutto liscio, ma continueremo spudoratamente a mentire?». 
 Ma i disagi non riguardano solo i referti medici negati e l’assistenza al compagno, ma anche le questioni economiche, la gestione del patrimonio, che spesso sfocia in liti per l’eredità. 
«Come notai – dice D’Antonio – cerchiamo di anticipare, abbiamo l’obiettivo di trovare un punto di equilibrio fra esigenze contrapposte». 
I contratti fra conviventi servono per disciplinare aspetti patrimoniali, per mettere nero su bianco diritti e doveri, sull’abitazione, sul mantenimento e sull’assistenza del convivente in caso di malattia, sulla proprietà dei beni. 
Da domani, tutti gli studi notarli inizieranno a stipularli. «Un riconoscimento formale da parte dello Stato manca del tutto», afferma il notaio Federico Spotti. In passato ci fu la proposta di legge sui DICO, che riconosceva diritti di lavoro e di successioni alle coppie di fatto, comprese le unioni omosessuali. Ma il tentativo naufragò con la caduta del governo Prodi, che l’aveva avviato. «Ci sono tante altre proposte depositate in parlamento, però nel frattempo cosa si può fare? – chiede Spotti - Il legislatore è molto lento, però i problemi esistono oggi. I contratti di convivenza rispondono a tante cose, ma non a tutte le mancanze del legislatore».  
Enrico Gotti

Sui diritti civili, i politici sono stati sorpassati dai notai. In attesa che il parlamento approvi una legge ad hoc, hanno creato i «contratti di convivenza»: accordi che mettono per iscritto i diritti delle coppie e famiglie di fatto. Ieri l’ordine dei notai di Parma ha presentato la novità in un incontro pubblico, nella propria sede di piazzale Sant’Apollonia. Secondo i dati dell’Istat del 2011, i conviventi sono un milione, fra coppie gay ed eterosessuali. Sono raddoppiati rispetto a quattro anni prima, quando erano 500.000.
«L’Italia è uno degli ultimi paesi d’Europa a non avere norme che tutelino i conviventi. C’è un vuoto normativo. Al di fuori del matrimonio è come se si fosse degli estranei. - dichiara il notaio Rossana Figlioli - Negli altri Paesi ci sono invece le unioni civili e i matrimoni fra persone dello stesso sesso». «Attualmente i conviventi non ottengono dei diritti, se non davanti al giudice. Non esistono norme di legge per chi sta insieme, magari per anni, e non è sposato», afferma il collega Alfredo D’Antonio. Un esempio pratico? Lo indica un signore in platea, sulla cinquantina: «In ospedale, per avere un’informazione sulla mia compagna ho dovuto dire alla caposala che eravamo marito e moglie. È andato tutto liscio, ma continueremo spudoratamente a mentire?».  Ma i disagi non riguardano solo i referti medici negati e l’assistenza al compagno, ma anche le questioni economiche, la gestione del patrimonio, che spesso sfocia in liti per l’eredità. «Come notai – dice D’Antonio – cerchiamo di anticipare, abbiamo l’obiettivo di trovare un punto di equilibrio fra esigenze contrapposte». 
I contratti fra conviventi servono per disciplinare aspetti patrimoniali, per mettere nero su bianco diritti e doveri, sull’abitazione, sul mantenimento e sull’assistenza del convivente in caso di malattia, sulla proprietà dei beni. Da domani, tutti gli studi notarli inizieranno a stipularli. «Un riconoscimento formale da parte dello Stato manca del tutto», afferma il notaio Federico Spotti. In passato ci fu la proposta di legge sui DICO, che riconosceva diritti di lavoro e di successioni alle coppie di fatto, comprese le unioni omosessuali. Ma il tentativo naufragò con la caduta del governo Prodi, che l’aveva avviato. «Ci sono tante altre proposte depositate in parlamento, però nel frattempo cosa si può fare? – chiede Spotti - Il legislatore è molto lento, però i problemi esistono oggi. I contratti di convivenza rispondono a tante cose, ma non a tutte le mancanze del legislatore».  




 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Oberto

    02 Dicembre @ 09.28

    bene tutelate i diritti, ma di doveri in questi casi non se ne sente mai parlate. In questi casi io non capisco mai cosa pretendano queste persone, qualcuno me lo può spiegare? perché da come la capisco io, queste persone vogliono i diritti di chi è coniugato ( aspetti di eredità, pensione di reversibilità, etc. etc.) ma i doveri? Se mi dicono che accettano anche i doveri non capisco cosa li trattenga dallo sposarsi in forma civile ( per chi può farlo in Italia, ovvero coppie eterosessuali), è un semplice contratto, e spendono meno che ad andare dal notaio .

    Rispondi

  • Biffo

    02 Dicembre @ 03.40

    Adesso lo sentite, notai eretici e laicisti, il vescovo Solmi! Anatema e scomunica su di voi, servi di Satana!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Filippo Nardi

TELEVISIONE

Isola dei famosi: Filippo Nardi si spoglia davanti a Bianca Atzei Video

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

"incidente"

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"La Buca dei diavoli"

CHICHIBIO

"La Buca dei diavoli": non solo pizza secondo tradizione

Lealtrenotizie

Notturni in Musica. I successi del jazz e del musical

CULTURA

Restauri di monumenti: 3,8 milioni per interventi a Parma e nella Bassa

Ecco gli interventi nel Parmense: Parma, Colorno, Busseto, Soragna, Coltaro, Fontanelle e Zibello

tg parma

Presunta tratta di calciatori africani: concessi i domiciliari a Drago Video

elezioni

Salvini a Parma e Traversetolo: "Meno tasse, meno burocrazia e meno clandestini" Video

3commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Addio a Dalmazio Besagni: era la memoria storica di Busseto

noceto

Provano con due "copioni" a truffare una 76enne: lei li fa arrestare

1commento

FIDENZA

Non arrivava alla sua festa di compleanno: era morto d'infarto

tg parma

Piazzale della Pace, stanziati i fondi per il secondo stralcio di lavori. Come sarà Video

3commenti

Montanara

Spettatore diplomato in primo soccorso salva calciatore durante la partita

1commento

COMITATO

Manifesto per San Leonardo chiede più sicurezza: "Non installate le telecamere promesse"

Lettera aperta alla giunta comunale: "Bene essere capitale della cultura ma vorremmo che Parma fosse città sicura 2018"

2commenti

Parma

Carabiniere blocca un ladro: «In divisa o no, prima viene il dovere»

1commento

San Polo d’Enza

Il “Grande fratello” incastra la banda dei salumi: denunciati in sei

1commento

parma calcio

La società: "D'Aversa resta: ha tutto per poter uscire dalla crisi. Compreso il sostegno dei giocatori"

Malmesi a Bar Sport: "Abbiamo fatto la nostra offerta per il Centro sportivo di Collecchio".

3commenti

60 anni di legge Merlin

Le ragazze salvate dalla tratta

PARMENSE

L'Inail acquista la nuova sede dell'istituto Solari di Fidenza

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

1commento

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

LAVORO

64 nuove offerte

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Badante sposa l'invalido che accudisce e lo riduce sul lastrico: denunciata 

VIOLENZA

Legato mani e piedi e picchiato a sangue il responsabile di Forza Nuova a Palermo

SPORT

FORMULA 1

Il ritorno del "Biscione": ecco l'Alfa Romeo C37

Calciomercato

Pirlo lascia il calcio e annuncia il suo match di addio

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

libri

Mago Gigo racconta Capitan Braghetta, "il supereroe che è dentro di noi" Video

MOTORI

NOVITA'

Mercedes Classe B Tech, quando la tecnologia è alla portata

IL CASO

Il pubblico ha scelto: si chiamerà Tarraco il terzo Suv di Seat