21°

Polemica

Rifugiati respinti dal dormitorio, Marzucchi (Ciac): "Non era burocraticamente previsto che fossero ospitati"

"Sono rimasto due ore davanti al dormitorio"

Rifugiati respinti dal dormitorio, Marzucchi (Ciac): "Non era burocraticamente previsto che fossero ospitati"
0

Alberto Marzucchi del Ciac replica all'articolo Tre rifugiati respinti dal dormitorio? Caritas: "Accuse infamanti", dando la sua versione sull'episodio. 

Mercoledì 27 scorso, recandomi sotto i voltoni della Pilotta ho incontrato più persone che si apprestavano a trascorrervi la notte.
Tre di loro, rifugiati o in attesa di ottenere rifugio, mi hanno pregato di aiutarli, affermando di essere già da molto costretti a dormire al freddo.
Ho chiamato al cell il sig Strozzi, della Caritas (Telefono d'emergenza): mi ha risposto che non c'erano posti disponibili per rifugiati. Al che ho obiettato che, comunque li avrei portati davanti al dormitorio. Mi è stato risposto che assolutamente non dovevo permettermelo è ha staccato la comunicazione (e non è che non ho aspettato la risposta).
Sono rimasto davanti al dormitorio per circa due ore, senza che nessuno mi invitasse ad entrare;
di tanto in tanto uscivano ospiti a fumare, ma non ho avuto nessun contatto con loro.
Il problema era solamente suonare il campanello??!!
Sì, non l'ho fatto: avrei potuto anche tentare un'entrata di forza, ma non mi è sembrato positivo per coloro che attendevano ospitalità.
Del resto, la vera risposta, l'ha data lo stesso Strozzi all'unico giornalista presente, del giornale on line "Parma today",  il primo a dare la notizia col titolo: "Rifugiati dormono in Pilotta, Dormire Fuori: "Non li ospitano". Caritas: Simone Strozzi della Caritas ci tiene a sottolineare...eccc.
Link di riferimento:
 http://www.parmatoday.it/cronaca/rifugiati-dormitorio-polemiche-caritas.html
(Allego comunque il testo in calce alla presente)
Cioè, in parole povere, non era burocraticamente previsto che dei rifugiati potessero essere ospitati;
(da ricordare anche la risposta data dallo stesso ai VVUU in occasione delle multe inflitte, sempre ai dormienti in Pilotta).
Io non credo che si possa negare ospitalità (eravamo sotto zero) a chi dorme fuori, sia esso rifugiato o clandestino, nero o bianco o esodato: lo ritengo un'azione incivile e ciascuno si assuma le sue responsabilità.
Del resto, la Caritas ha l'incarico delle immissioni in dormitorio anche per conto del Comune.
Ripeto: non ho diffamato nessuno, ho solamente detto che la porta era chiusa e che la risposta che mi era stata data era la stessa poi dichiarata da Strozzi a Parmatoday: una risposta in gelido tono burocratico, in linea col gelo della notte.
Approfitto per invitare Don Daniele Bonini, un'altra volta, ad esperire qualche informazione in più prima di accusare una persona di diffamare la Caritas (a che pro?): il mio numero di cellulare è ben conosciuto anche presso la Caritas, oltre che in Questura e presso l'Assessorato alle politiche sociali: lo conosce anche il sig. Strozzi.
«Mercoledì 27 scorso, recandomi sotto i voltoni della Pilotta ho incontrato più persone che si apprestavano a trascorrervi la notte - scrive Marzucchi -. Tre di loro, rifugiati o in attesa di ottenere rifugio, mi hanno pregato di aiutarli, affermando di essere già da molto costretti a dormire al freddo. Ho chiamato al cell il sig Strozzi, della Caritas (Telefono d'emergenza): mi ha risposto che non c'erano posti disponibili per rifugiati. Al che ho obiettato che, comunque li avrei portati davanti al dormitorio. Mi è stato risposto che assolutamente non dovevo permettermelo e ha staccato la comunicazione (e non è che non ho aspettato la risposta)».
«Sono rimasto davanti al dormitorio per circa due ore, senza che nessuno mi invitasse ad entrare - continua Marzucchi -; di tanto in tanto uscivano ospiti a fumare, ma non ho avuto nessun contatto con loro. Il problema era solamente suonare il campanello??!! Sì, non l'ho fatto: avrei potuto anche tentare un'entrata di forza, ma non mi è sembrato positivo per coloro che attendevano ospitalità».
«Non era burocraticamente previsto che dei rifugiati potessero essere ospitati - scrive Marzucchi - (da ricordare anche la risposta data dallo stesso ai VVUU in occasione delle multe inflitte, sempre ai dormienti in Pilotta). Io non credo che si possa negare ospitalità (eravamo sotto zero) a chi dorme fuori, sia esso rifugiato o clandestino, nero o bianco o esodato: lo ritengo un'azione incivile e ciascuno si assuma le sue responsabilità. Del resto, la Caritas ha l'incarico delle immissioni in dormitorio anche per conto del Comune. Ripeto: non ho diffamato nessuno, ho solamente detto che la porta era chiusa e che la risposta che mi era stata data era la stessa poi dichiarata da Strozzi» a un giornale on line. «Una risposta in gelido tono burocratico, in linea col gelo della notte - dice Marzucchi -. Approfitto per invitare Don Daniele Bonini, un'altra volta, ad esperire qualche informazione in più prima di accusare una persona di diffamare la Caritas (a che pro?): il mio numero di cellulare è ben conosciuto anche presso la Caritas, oltre che in Questura e presso l'Assessorato alle politiche sociali: lo conosce anche il sig. Strozzi».

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

American Airlines

rissa sfiorata

Steward colpisce con un passeggino una donna con il bimbo

Aktion T4: dal 25 aprile Lenz racconta l'olocausto dei piu' deboli

tg parma

Aktion T4: Lenz racconta l'olocausto dei più deboli Video

La verticale (e la vacanza) in topless di Lindsey Vonn seduce il web

caraibi

La verticale (e la vacanza) in topless di Lindsey Vonn seduce il web Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Camminare in Lunigiana Escursioni per tutte le stagioni

NOSTRE INIZIATIVE

Camminare in Lunigiana Escursioni per tutte le stagioni

Lealtrenotizie

Trovato morto in casa l'avvocato Alberto Quaini

Lutto

Trovato morto in casa l'avvocato Alberto Quaini

SORBOLO

Quegli attori anti-truffa che educano i cittadini

FORNOVO

Pochi iscritti alle elementari, è polemica

l'agenda

Una domenica tra feste di primavera, aquiloni e treni storici

LANGHIRANO

Il comandante dei vigili: «Massese pattugliata»

1commento

Lavori pubblici

Ecco il rinato «Lauro Grossi»

Finto carabiniere

Truffati altri due anziani

Lega Pro

Parma, tre partite per rilanciarsi

EMILIAMBIENTE

Massari: «Piena fiducia nel cda»

cadute

Incidenti in moto a Noceto e Berceto, grave una 46enne di Salso Video

Sanità

Visite «bucate», arrivano le prime multe

4commenti

baganzola

Soldi "macchiati di sangue": truffati due anziani Video

1commento

fidenza

Positivo all'alcotest, aggredisce i carabinieri insieme all'amico: arrestati

1commento

spacciatori

Uno smerciava a casa, l'altro è sceso dal treno con 3,5 kg di droga: arrestati

Ricostruite le "vendite" di un pusher parmigiano: centinaia in pochi mesi

1commento

restyling

Parma cambia volto: ecco come rinasceranno Cittadella e p.le della Pace Guarda i progetti

12commenti

gastronomia

Castle street food: Fontanellato assediata Gallery

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

I vecchi partiti? Meglio di oggi

1commento

EDITORIALE

Francia: l'Isis cerca di dirottare il voto

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

televisione

Morta a 56 anni Erin Moran, la Joanie di Happy Days

francia nel terrore

Panico a Parigi per un uomo con un coltello

WEEKEND

il disco della settimana

“Samarcanda”, magnifica quarantenne Video

L'INDISCRETO

Riuscireste a dire di no a queste nove bellissime 50enni?

1commento

SPORT

Ciclismo

Michele Scarponi è morto, post toccante della moglie

lega pro

Verso il Sudtirol (lunedì 20.45): Parma in ritiro anticipato. I convocati Video

MOTORI

TOP10

Auto: il lusso delle limited edition

ANTEPRIMA

Audi e-tron Sportback Concept, nel 2019 il Suv-coupé "digitale"