13°

31°

il caso

Cittadella, monta la protesta contro la potatura degli alberi

Affisso un volantino nella bacheca sui bastioni. I frequentatori: "Hanno tagliato troppo". "Un parco spelacchiato. Eliminate molte piante. A rischio gli scoiattoli".

Potatura piante in Cittadella

Potatura piante in Cittadella

8

 

Luca Molinari
Monta la protesta per le potature in Cittadella. Martedì  mattina nella bacheca presente sui bastioni è stato affisso un volantino dal titolo «Uno scempio» - firmato «Amici della Cittadella» - in cui vengono pesantemente criticati i lavori di manutenzione straordinaria del verde attualmente in corso. 
L’intervento coinvolge gli assessorati comunali all’Ambiente, Lavori Pubblici e Welfare - ha ottenuto «l’ok» dalla Consulta del verde del Comune - e prevede, tra l’altro, la rimozione dei rami secchi e pericolosi, la riduzione delle chiome di determinati alberi e l’eliminazione delle specie infestanti. Un’attività che, stando al documento affisso e ai pareri di alcuni parmigiani che frequentano abitualmente la Cittadella, starebbe provocando gravi danni all’amatissimo parco cittadino. «La dissennata potatura delle piante e delle siepi della Cittadella – si legge nell’appello - oltre avere eliminato alcune specie di piante che da anni abbellivano il parco come: rose canine, biancospini, agrifogli, ligustri,ed una parte della siepe di lillà, porterà ad un’indubbia mutazione del microclima del parco stesso con un aumento notevole della temperatura nel periodo estivo». Non solo. Le potature andrebbero ad alterare l’equilibrio «dell’avi fauna presente nel parco prima dei lavori» comprendente «una colonia di scoiattoli, pettirossi, ricci, cinciallegre e altre specie». L’appello invita quindi i parmigiani a far sentire il proprio malcontento inviando delle lettera di protesta alla «Gazzetta», e critica il progetto dell’Amministrazione comunale, «che sta riconsegnando alla città un parco spelacchiato e ferito nelle sue più suggestive postazioni come i bastioni». «Una potatura – termina la missiva - poteva e doveva essere effettuata rispettando l'ambiente e seguendo soprattutto criteri scientifici di conoscenze botaniche». Chi frequenta la Cittadella sembra confermare – almeno parzialmente - le critiche ai lavori, sottolineando la necessità dell’intervento di potatura per motivi di sicurezza. «I lavori andavano fatti - spiega un giovane podista - col passare degli anni si era formato un bosco pieno di piante infestanti. Ritengo però che si sia esagerato con i tagli. Se in passato fosse stata eseguita una manutenzione costante forse adesso non ci ritroveremmo in questa situazione». Alcune mamme sono soddisfatte dell’intervento «soprattutto per motivi di sicurezza. Forse - sottolineano - determinati spazi verdi potevano essere maggiormente salvaguardati». Più critici invece gli anziani che si ritrovano ogni giorno nel parco cittadino. «Fin dalle prime potature - affermano - diversi scoiattoli sono scappati. A questo punto speriamo di non dover rinunciare anche alle stupende fioriture primaverili che ci regalava la Cittadella. Un intervento era più che necessario, però si poteva tagliare meno e puntare di più sulle manutenzioni ordinarie».
Luca Molinari
Monta la protesta per le potature in Cittadella. Martedì  mattina nella bacheca presente sui bastioni è stato affisso un volantino dal titolo «Uno scempio» - firmato «Amici della Cittadella» - in cui vengono pesantemente criticati i lavori di manutenzione straordinaria del verde attualmente in corso. L’intervento coinvolge gli assessorati comunali all’Ambiente, Lavori Pubblici e Welfare - ha ottenuto «l’ok» dalla Consulta del verde del Comune - e prevede, tra l’altro, la rimozione dei rami secchi e pericolosi, la riduzione delle chiome di determinati alberi e l’eliminazione delle specie infestanti. Un’attività che, stando al documento affisso e ai pareri di alcuni parmigiani che frequentano abitualmente la Cittadella, starebbe provocando gravi danni all’amatissimo parco cittadino. .......L'articolo compelto sulla Gazzetta di Parma in edicola

Guarda il servizio del TgParma


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Parmigiano

    17 Gennaio @ 13.30

    Caro frequentatore, tu corri e a cosa pensi e cosa vedi? Il tuo smartphon? Il tuo iPhon? E' evidente che tu sia un portare di interesse "podistico" e non ti freghi nulla anche di correre in una discarica o sul tetto de Centro Torri. In quanto alla sicurezza, caro benpensante, enumerami gli incidenti di quel tipo occorsi in questi anni. Quello che affermi è degno di un robot di ASimov, e la manifestazione dello squallore che ci circonda. Fare quello che serve alla faccia di sentimenti e sensazioni. Non è colpa tua, sei figlio dei tuoi tempi, peccato che facciano schifo.

    Rispondi

  • 05 Dicembre @ 19.35

    Da abituale frequentatore ella Cittadella (2-3 percorsi podistici completi dei bastioni alla mattina molto presto) mi è capitato più volte di trovare grossi rami rotti dalle intemperie siul percorso podistico che, se fossero caduti mentra passava qualcuno, avrebbero sicuramente causato lesioni gravi. Nessuno di questi "pollici verdi" a quanto pare si preoccupa per la sicurezza delle persone che la frequentano. La Cittadella non è un luogo boschivo remoto e di difficile accesso ma un parco pubblico ferquentatissimo. Per questo è giusto e doveroso che il Comune ne faccia regolare manutenzione per garantire condizioni di sicurezza a tutti i frequentatori.

    Rispondi

  • Andreaparma

    05 Dicembre @ 17.06

    Tutte le volte che si effettuano potature straordinarie c'è qualcuno che grida allo scandalo, sempre, anche quando le piante stanno per morire e crollare. Qui non c'entrano i grillini, la destra o la sinistra: molti purtroppo parlano senza fare mente locale e senza cognizione di causa.

    Rispondi

  • silvia

    05 Dicembre @ 15.59

    s!lvia

    L'importante è fare bene. Queste potature sono state fatte bene o no? io per ora non le ho ancora viste quindi BOH (però in altri lidi scempi da potature mal fatte ne ho visti quindi in ballo non c'è solo potare o non potare ma anche come viene fatto il lavoro)

    Rispondi

  • HARRIS

    05 Dicembre @ 15.58

    I soliti ragliati del popolo del centrosinistra che deve sempre fare un po' di caciara, ma così si rendono ridicoli e patetici... come sempre d'altra parte. E' un intervento di potatura necessario o preferiscono che un ramo caschi sopra la testa di qualcuno? Un comportamento così infantile ci fa pensare come il popolo del Pdpdl di Parma non abbia più argomentazioni e il Sindaco stia facendo invece molto bene. Avanti così Pizzarotti e non ti curar di loro. HARRIS81

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

Il rock piange anche Gregg Allman

Gregg Allman

musica

Il rock piange anche Gregg Allman

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington

Sport

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Les Caves

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

Lealtrenotizie

Vicofertile, gli abitanti vogliono i vigilantes

Furti

Vicofertile, gli abitanti vogliono i vigilantes

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

Sorbolo

Cassaforte smurata, ladri a colpo sicuro

Lega Pro

Lucca? Parla Longobardi

Satira

Elezioni: i candidati nel mirino

L'EVENTO

Cantine aperte: il vino di Parma protagonista

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

Criminalità

Salso, anziana rapinata: le rubano catenina e orologio d'oro

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

PARMA

A fuoco deposito di carta e campana del vetro: due incendi in viale Fratti e via Trieste

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

INCIDENTE

E' morta l'anziana investita in via Pellico

berceto

Scontro tra moto sulla strada del Cento Croci: cadono in tre

sorbolo

L'ultimo binario dell'idiozia: dopo le auto, fingono di finire sotto il treno

4commenti

truffa

Falso avvocato raggirava immigrati tra Parma e Reggio: denunciato

Roncole Verdi

Il caso di don Gregorio fa discutere: c'è chi parla di scelta azzardata

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

URBINO

Bimbo morto di otite: indagati il medico e i genitori, donati gli organi

ravenna

Blue Whale: la Polizia "salva" una studentessa di 14 anni

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover