Parma

Mercoledì 8 aprile: la lunga giornata dei volontari parmigiani

Ricevi gratis le news
0

dal nostro inviato Marco Federici

«Quando torniamo in casa? Eh mamma, quando?». Ci sono i bambini da far giocare. Luigi e Paolo Iannacone del Seirs di Parma tornano bambini pure loro e disegnano su un guanto gonfiato, una faccia sorridente. Gian Luigi, Agnese e Vincenzo, che piccoli li sono davvero, si divertono a trovare le somiglianze. Un galletto, no uno di questi tipi strani con la cresta…. Sì ho vinto io. Ma poi va a finire che non si distraggono troppo.

Domande strazianti «La nostra casa, mamma, c’è ancora? E tu come lo sai che c’è ancora?». Le domande partono a raffica, sempre. Se anche volessero dimenticare, ci sono le scosse continue a ricordargli la natura matrigna che si annida sotto le loro rocce. Piccole e grandi frustate, come quella dell’altra sera, intorno alle otto, quando sembrava che persino la montagna si mettesse a danzare. Nella tenda da campo al centro ricreativo di Villa Sant’Angelo ci sono le volontarie che i più piccini se li prendono per mano e ovattano le spiegazioni della tragedia. Lo stesso fanno a San Demetrio, a tre chilometri di distanza, Stefania Pelosio, che organizza un torneo di pallavolo dietro l’altro, e Anna Sozzi, che fa la psicologa volontaria, ma anche di professione in una comunità di disagio psichico a Salsomaggiore.

Lo stress come compagno «Anche gli adulti sono sotto stress - dice - e le continue scosse non aiutano a tornare alla normalità. Ciò può provocare danni che si prolungano nel tempo e che si possono trasformare in apatia, depressione, ansia e persino dare sfogo a fenomeni di alcolismo». La tendopoli allestita dalla colonna della protezione civile dell’Emilia Romagna brulica fin dal mattino: i 270 sfollati di Villa Sant’Angelo che hanno dormito sulle brande, si sono risvegliati all’alba, in mensa ci sono caffè e thè caldi, merendine, succhi di frutta. Gli sguardi persi, gli occhi rossi e gonfi: si piange per le vittime, diciassette amici e parenti morti, e si piange perché il terremoto non molla la presa, anche nella notte ha sferzato le sessanta tende del campo.

Quaranta volontari I quaranta volontari di Parma - sui duecento che arrivano da tutta la regione - si mettono in moto: li aspetta un'altra giornata difficile. Si capisce subito, una donna si sente male nel campo, e un’altra va portata a Lanciano: ci pensano i volontari Anpas di Salso e di Noceto. Si va da una parte all’altra, secondo i bisogni, che difficilmente si prevedono. Riccardo Berti, 37 anni, anche lui volontario Anpas di Noceto, è invece sull’ambulanza che va all’Aquila, all’ospedale da campo allestito davanti a quello inagibile della città, per recuperare farmaci. «Non ci hanno fatto passare per il centro storico - racconta - ma anche la parte nuova della città è disastrata. Parecchi degli edifici recenti sono lesionati: si vedono grosse crepe un pò ovunque».

I sacchi di iuta A L’Aquila, la sera prima, c’era stato anche un altro volontario di Parma, Alberto Panizzi. Ha portato i sacchi di iuta per i cadaveri: è entrato nell’obitorio improvvisato alla scuola finanzieri sott’ufficiali dove più di duecento corpi erano stesi sul pavimento. Se gli chiedi un’impressione si schernisce e con una mano si tappa gli occhi. Stefano Camin si piazza al centro operativo misto di San Demetrio. Gabriele Perotti, volontario di Fidenza che lavora a Parma nel commerciale, si attiva per organizzare in Municipio, uno dei pochi edifici rimasti in piedi a Villa Sant’Angelo, il centro operativo del paese.

L'ultima scossa Ma i dipendenti ancora non se la sentono di entrare, troppo recente l’ultima scossa, troppo forte per non avere paura di altri atri crolli. Lì davanti, le vecchie case intorno alla piazzetta non ci sono più, come bombardate da un «caccia», il fianco della chiesa ha uno squarcio da dove potrebbe entrare il muso di un’auto.

L'allestimento del centro «Sono da capire - dice Perotti - domani allestiremo il centro dentro una tenda in uno spiazzo all’aperto: apriremo anche una farmacia da campo. E' un servizio basilare: tra qualche giorno la gente si rivolgerà alle loro istituzioni per sapere cosa fare, chiedere ciò di cui hanno bisogno. In quel momento noi volontari dobbiamo fare da filtro: dobbiamo dare una prima risposta alla gente per evitare reazioni rabbiose». Nell’altra piazzetta appena fuori dal paese, c’è chi vorrebbe essere più operativo, vorrebbe essere ancora più utile alla gente di quell’Abruzzo che ancora sanguina.

Il coordinamento «A Lucoli ci dicono da stamattina presto che non ci sono assistenti sanitari - dice Daniele Guareschi - se non vogliono mandare noi, mandino altri volontari preparati, ma facciano qualcosa. Il problema è che in questi frangenti manca un coordinamento, manca un referente che distribuisca i compiti». Parte una squadra della Lombardia da qualche altro paese lì intorno: «Visto, cosa ci voleva? - aggiunge il medico anestesista, Romano Paolucci e la caposala, Mariella Savi, entrambi del Seirs -. Siamo qua e vogliamo renderci utili alla gente. C’è solo la voglia di aiutare chi è in difficoltà dal momento che abbiamo le competenze professionali e le strumentazioni adeguate. Siamo qui per questo».

(Sulla Gazzetta di Parma in edicola due pagine di servizi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

SCIENZA

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Tom Schumacher è il produttore della versione musical di "Frozen"

Stati Uniti

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Allerta meteo livello giallo

meteo

Parma, allerta a livello giallo

1commento

tg parma

Le ex Luigine continueranno a esistere. La gestione passa a Proges Video

lettera aperta

Elezioni, le cinque richieste di Pizzarotti ai candidati

5commenti

Castell'arquato

Aggredisce moglie e figlio con chiave inglese: trasportati in fin di vita al Maggiore

viale bottego

Fiamme in studio dentistico: evacuato tutto il palazzo. Due intossicati Foto

amarcord

Le «innominabili case» (chiuse) che popolavano Parma: la mappa Foto

Via Buffolara

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

16commenti

squadra mobile

Preso il rapinatore (seriale?) con roncola della sala scommesse Il video del blitz

TRAFFICO

Tamponamento nel pomeriggio sulla tangenziale nord

furti

Svaligiate le sedi delle associazioni per i disabili. E allora, "Caro ladro ti scrivo..."

1commento

tg parma

Parmigiano 60enne prestanome per una banda di ladri dell'Est Video

Bonifica Parmense

Parte il progetto che metterà in sicurezza Bocca d'Enza

salute

Vincere il tumore: la testimonianza di tre parmigiani

Fidenza

Addio a Fabrizio «Fispo» Rivotti

CURIOSITA'

Il colore del cartello è sbagliato: Langhirano diventa... provincia (o regione) Foto

EDUCAZIONE

Femmine, maschi e gli stereotipi che ingabbiano

Differenze di genere, Torti: «Diamo la libertà di scegliere qualsiasi strada»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

3commenti

GAZZAFUN

Ex rimpianti e non: riconosci questi giocatori del Parma?

ITALIA/MONDO

Genova

Mamma salva il figlio di un mese e mezzo seguendo le istruzioni telefoniche del 118

SAN POLO D'ENZA

Operazione Copper Field: sgominata la banda del rame

SPORT

CHAMPIONS

Roma battuta di misura: 2-1 per lo Shakhtar

sport

La discesa d'Oro di una favolosa Sofia Goggia Foto

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

UNESCO

Città Creative per la Gastronomia: il progetto entra nel vivo

MOTORI

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery

motori

Ferrari: ecco la 488 Pista, sarà presentata a Ginevra