22°

Provincia

Difendersi dallo stalking: arriva il volantino in 5 lingue

Alla presentazione c'erano i genitori di Silvia Mantovani: "Nessuno pensa che possano capitare certe cose, invece..."

Il tavolo dei relatori in Provincia sullo stalking

Il tavolo dei relatori in Provincia sullo stalking

Ricevi gratis le news
1

 

“Nessuno che sia dentro questo vortice pensa che possa capitare e invece è così”. E’ una testimonianza che pesa quella resa oggi in Provincia dai genitori si Silvia Mantovani, giovane donna uccisa a Parma nel 2006 dall’ex fidanzato che aveva continuato a tormentarla per anni. Carlo e Laura sono venuti su invito dell’assessore alle Pari Opportunità Marcella Saccani, a condividere la presentazione del nuovo strumento informativo realizzato dall’Ente sullo stalking, uno strumento specifico, realizzato in 60mila copie e redatto in 5 lingue - italiano, inglese francese russo e arabo - che sarà diffuso capillarmente.
Da poco questi comportamenti attuati prevalentemente da ex-partner, soprattutto di sesso maschile nei confronti di donne – mogli, compagne, fidanzate - che hanno interrotto o intendono interrompere la relazione, è riconosciuto come un reato, atti persecutori che è necessario saper riconoscere perché spesso preludono al femicidio.
“Purtroppo tutti i giorni ce n’è una – dice Laura mamma di Silvia – non riesco a capire perché accade, ma non dobbiamo avere paura”. E Carlo aggiunge: “spero e speriamo che la nostra testimonianza serva a chi è a rischio a mettere in guardia qualcuno affinché non succeda quello che è accaduto a noi”.
“La loro presenza qui oggi è un monito, ci dice il loro desiderio profondo che nessuna ragazza debba subire quanto subito dalla loro bellissima figlia – ha spiegato Saccani – Nessuno ha più alibi o spazio per dimenticare questi problemi e non ci basta il 25 novembre, noi ci siamo presi l’impegno di continuare. Questa nuova iniziativa ha l’obiettivo di informare tutte le donne su cosa sia lo stalking, come si può manifestare e come e perché chiedere aiuto. E vogliamo arrivare in ogni luogo per questo abbiamo coinvolto tanti soggetti che insieme a noi distribuiranno questo strumento”.
Nel volantino viene tracciata la figura dello stalker e riportata in modo sintetico la legge aggiornata in materia e i numeri utili del Centro Antiviolenza, Questura, stazioni dell’Arma dei Carabinieri di tutta la provincia, per la richiesta di aiuto o per avviare la procedura di ammonimento o denuncia.
Contro chi commette questo reato è necessario, da parte della vittima, sporgere entro 6 mesi dai fatti la querela che è irrevocabile se le minacce sono gravi, ripetute, con uso di armi. La legge prevede anche la possibilità che la vittima, prima dell’inizio del procedimento penale, possa richiedere al Questore l’ammonimento verso l’autore di tali condotte, un atto che mira a bloccare la progressione di comportamenti più violenti. Dopo l’inizio del procedimento penale, si può applicare una nuova misura cautelare obbligatoria consistente nel divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa. La sanzione base - reclusione da sei mesi a quattro anni - stabilita per il delitto di Atti persecutori consente l’applicazione della custodia cautelare in carcere.
Davide D’Andrea, dirigente del settore reati contro la persona della Questura di Parma autore del testo “Il delitto di atti persecutori e il provvedimento preventivo dell’ammonimento”, dal quale si è tratto spunto per i contenuti del volantino, ha sottolineato l’importanza della diffusione capillare di questo strumento. “Negli ultimi anni – ha detto – è come se avessimo notato un senso di impunità negli stalker e anche da parte delle vittime stesse quasi la sorpresa di essere state ascoltate. La sfiducia va cancellata e alimentata con le informazioni giuste”.
Alla conferenza stampa sono intervenuti molti dei soggetti che hanno collaborato all’iniziativa e che hanno assunto l’impegno della distribuzione: Daniela Manici, vicepresidente del Centro Antiviolenza partner storico della Provincia in questo ambito, Maria Grazia Ligabue primo dirigente della Questura di Parma, Giorgio Sulpizi capitano della compagnia di Parma dei Carabinieri, Diana Teneva dello sportello per donne immigrate “Hina” che comprende “Milleunmondo” associazione che ha curato le traduzioni, Giovanna Buzzoni di Coop Nord-Est, la vicepresidente Francesca Cravero di Acer, Claudia Rabayotti dell’Ordine dei Medici e Gabrilella Zatelli dell’Ordine dei Farmacisti, Grazia Loss di Ausl. Partecipano inoltre all’iniziativa l’Azienda universitaria ospedaliera di Parma e Iren.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    11 Dicembre @ 16.02

    Saebbe sufficiente, invece di consumare carta e cellulosa da disboscamenti selvaggi, che le forze dell'ordine, molto spesso, SMETTESSERO DI accogliere LE DENuNCE DI TANTE DONNE CoN SUPERFICIALITà, SE NON CON SCHERNO, ED INTERVENISSERO PER PROTEGGERLE E PUNIRE I MOLESTATORI; IN QUESTO MODO, MOLTE VITTIME SAREBBERO ANCORA VIVE ED IN CIRCOLAZIONE E TANTI IDIOTI MASCHILISTI IN GALERA. Franco Bifani

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Angelina Jolie, perdono Brad se ha imparato lezione

cinema

Angelina Jolie: "Perdono Brad se ha imparato la lezione"

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La cucina piace bella piccante

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Barchette di carciofi con curry e curcuma

di Silvia Strozzi

Lealtrenotizie

Madregolo, schianto tra un'auto e una moto: un ferito grave

incidente

Madregolo, schianto tra un furgone e una moto: un ferito grave

ladri in azione

Sorbolo, foto-cronaca da un tentato furto in abitazione

carabinieri

Lite con coltello in via Lazio: e così viene incastrato per furto

2commenti

basilicagoiano

Spaccata al bar: videopoker svuotati in un casolare

Calcio

Per il Parma un altro ko

10commenti

Criminalità

Via Traversetolo, porta di un bar sfondata con un tombino

1commento

Via Paradigna

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

5commenti

OPERAZIONE

Patrimoni nascosti all'estero, domani gli interrogatori

san leonardo

Vivono coi figli tra topi e rifiuti

11commenti

Lutto

Addio a Giordana Pagliari, un'istituzione del teatro dialettale

1commento

Il caso

Neviano, guerra ai «furbetti» dei rifiuti

Scuola

Al Rasori inaugurate le aule dei ragazzi del Bocchialini

Fidenza

Addio a Orlandelli, il «Mariner»

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

41commenti

dopo Parma-Empoli

Lucarelli: "Tante ingenuità, ma puniti oltre misura" Video

1commento

TARDINI

Terzo stop di fila, Parma ko anche con l'Empoli

Nocciolini si fa parare un rigore. La "rivoluzione" di D'Aversa non basta

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

terremoto

Messico, strage nel crollo di una scuola. Oltre 200 vittime totali

montecchio

La stalker dell'ufficio accanto: denuncia e divieto di avvicinarsi all'ex amante

SPORT

calcio

Cori sulla sua virilità a Lukaku, tifosi dello United accusati di razzismo

MotoGp

Vale torna in pista a Misano. Il padre: "Ottimista per Aragon"

SOCIETA'

lite a seattle

Svastica al braccio: steso con un pugno da un afroamericano

la storia

Quei 50 antifascisti parmensi nella guerra di Spagna Foto

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...