10°

22°

Parma

Lina, la «dispersa» che ha trovato rifugio a Parma

Lina, la «dispersa» che ha trovato rifugio a Parma
Ricevi gratis le news
0

Caterina Zanirato

«Chiedo scusa se ho fatto preoccupare qualcuno, non ero dispersa, ma in viaggio verso Parma. Purtroppo non sono riuscita ad avvisare tutti: non avevo il cellulare».
Lina Maccanelli, 82 anni compiuti, è riuscita a salvarsi dal terremoto che ha devastato l’Aquila per un soffio e ora è tornata sana e salva a Parma, ospitata a casa di sua nipote, Giancarla Pelegatti. E' una donna forte ed energica: da sola è riuscita a correre giù per i quattro piani di scale del suo condominio, ha dormito una notte in auto e si è fatta venire a prendere dal genero.
Erano circa le 11 di sera, quando sono arrivate le prime scosse. Lina aveva appena indossato il pigiama, stava sistemando le ultime cose prima di andare a letto. Ma quella maledetta notte la terra è tornata a tremare alle tre e  mezza: «Tutto tremava - racconta Lina con le lacrime agli occhi -. I mobili ballavano, tutte le cose si sono rovesciate a terra, il pavimento saltava. Io non riuscivo a muovermi, sbattuta da una parte all’altra della casa. E' subito saltata la corrente e tutta la città è rimasta al buio, coperta da una fitta nebbia. Ma in realtà era la polvere sollevata dai calcinacci». Pochi istanti dopo, Lina ha sentito uno scoppio: «Era il piano rialzato del mio condominio: erano crollati tutti i muri divisori. In quel momento non ho più pensato: ho preso il cappotto, le scarpe, i documenti e sono andata verso la porta, che però era rimasta compromessa dalla scossa e non si apriva. Dietro l’uscita sentivo già le urla dei miei vicini che mi chiamavano. Ho iniziato a picchiare i pugni contro il portone, a sbatterlo, in panico. Poi finalmente si è aperto e sono riuscita a scendere in strada, dove mi aspettava un amico di mio figlio che mi ha portato via in auto, dove abbiamo dormito per una notte. Da quel momento non sono più riuscita a vedere casa mia: non so in che stato sia ora, dopo le scosse successive. Mi piange il cuore pensare che è stata il frutto di tanti sacrifici lavorativi, miei e di mio marito: era il nostro sogno. E forse ora non c’è più. Pensare che ci avevano assicurato fosse antisismica».
Lina si era trasferita da Parma a L’Aquila 50 anni fa. Insieme al marito aveva aperto una lavanderia a secco, «Lavanderia Emiliana» in onore delle sue origini, che dava dei bei risultati economici. Insieme hanno avuto un figlio, tragicamente scomparso. Poi, dopo la morte del marito, Lina è rimasta sola, ma in perfetta salute nella sua casetta vicino la stazione dell’Aquila: «Ormai mi sento più abruzzese che parmigiana - racconta l’82enne -. A L’Aquila sono tutte brave persone: c’è grande solidarietà tra cittadini. E mi sento morire a pensare a cos’è successo in questi giorni: tutti erano lì in strada a guardare le loro case venire giù».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

55 offerte di lavoro

LAVORO

55 nuove offerte

Lealtrenotizie

Via libera della Giunta al progetto esecutivo di valorizzazione e recupero del limite Nord-Est del Parco Ducale. Sarà demolito il muro su viale Piacenza. Stanziati 1.281.000 euro

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

3commenti

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Anteprima Gazzetta

Intervista all'avvocato parmigiano che sparò ai ladri

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

Tra viale Vittoria e via Gulli

SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato, i tifosi: "Tattica da rivedere"

Nel mirino soprattutto lo staff tecnico (da rivedere per il 66% dei tifosi che hanno risposto al sondaggio)

1commento

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

Regione

Bagarre sulla chiusura dei punti nascita

1commento

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

6commenti

SALUTE

Dire addio ai malanni di stagione seguendo semplici suggerimenti

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

10commenti

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: è Willy l'ottavo finalista

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

2commenti

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

SPORT

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

SOCIETA'

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

1commento

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»