11°

Parma

"Mi impegno a Parma": Comune e Forum Solidarietà promuovono il volontariato

Nascono un sito e uno sportello ad hoc per scoprire le possibili attività

"Mi impegno a Parma": Comune e Forum Solidarietà promuovono il volontariato
Ricevi gratis le news
0

Comunicato stampa 

 

Il Piano strategico “Il Nuovo Welfare di Parma come percorso di sviluppo di comunità”, approvato dal Consiglio Comunale con Deliberazione n. 22/2013, ha posto quale obiettivo strategico generale la costruzione di un “Patto Fondativo di e con la comunità” nella convinzione che solo attraverso un’effettiva sinergia tra servizi pubblici professionali, partnership con il privato sociale e corresponsabilità sociale dei cittadini è possibile sviluppare sul territorio coesione sociale, inclusione, prevenzione del disagio e promozione diffusa del benessere.

Da tali premesse discende “Mi impegno a Parma” che è un progetto del Comune di Parma e di Forum Solidarietà per promuovere e sviluppare la cittadinanza attiva sotto forma di volontariato in associazioni organizzate o in servizi e progetti dell’Amministrazione comunale.
Il progetto è rivolto a tutti i cittadini disponibili a svolgere a titolo volontario attività di utilità sociale.
Attraverso il sito www.miimpegnoaparma.it e lo sportello di orientamento ogni cittadino di Parma potrà conoscere tutte le possibilità per essere utile al prossimo e decidere di impegnarsi in base ai propri impegni e le proprie capacità.

“Mi impegno a Parma” è un progetto di volontariato – ha esordito l’assessore al Welfare Laura Rossi – ma è più appropriato parlare di impegno civico, nel quale ogni cittadino può mettersi in gioco e dare un aiuto agli altri e alla propria Città. Un progetto semplice, ma molto curato e frutto di un lavoro condiviso durato un anno, del quale siamo molto orgogliosi”.

“E’ una opportunità – ha sottolineato Fabio Fabbro, presidente Forum Solidarietà - per tutti i cittadini che vogliono dedicare attenzione in particolare a chi si trova in difficoltà, ma anche un modo per riscoprire un’idea di Comunità, basata sul dare e ricevere supporto, aiutandosi scambievolmente”.

“Si tratta di un progetto strutturato – ha concluso il sindaco Federico Pizzarotti – che può veicolare il messaggio fondamentale che ognuno, nella sua piccola o grande disponibilità, possa far qualcosa per la propria Comunità, sulla base delle proprie competenze, donando un poco del proprio tempo agli altri e alla propria Città”.

Nello specifico gli obiettivi sono promuovere il volontariato e la cittadinanza attiva attraverso il coinvolgimento nella vita della comunità e orientare i cittadini verso un maggior impegno sociale, favorendo pratiche di restituzione civica nelle persone che, in condizioni di temporanea difficoltà, beneficiano di servizi/sostegni pubblici.

Gli ambiti di intervento e di impegno dei cittadini riguardano le attività socio assistenziali (in favore di anziani fragili o non-autosufficienti; persone con disabilità; persone in condizioni di povertà, disagio ed emarginazione; famiglie vulnerabili e genitori in difficoltà; persone con dipendenze; rifugiati o richiedenti-asilo; donne vittime di violenza), attività educative, attività sanitarie (assistenza ammalati, prevenzione e tutela della salute, soccorso e trasporto), attività di protezione civile, attività culturali e di tutela e valorizzazione dei beni culturali, attività di tutela e valorizzazione dei diritti (economia solidale; intercultura; pace e diritti umani; solidarietà internazionale), attività di tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale, tutela degli animali.

Le possibili attività di impegno dei cittadini coinvolti potranno quindi riguardare l’affiancamento a persone “fragili” (disabili, anziani) per attività di compagnia, accompagnamento, preparazione pasti, riordino dell’abitazione, ritiro ricette mediche e acquisto medicinali, effettuazioni di piccole riparazioni domestiche e piccole manutenzioni, trasporti ma anche supporto nell’assistenza a persone anziane inserite in case residenza e centri diurni e persone disabili inserite in centri socio-occupazionali e socio-riabilitativi.
Altre attività di impegno riguarderanno il supporto educativo nei centri di aggregazione giovanile o nei centri pomeridiani per minori, il sostegno nei compiti scolastici, la sorveglianza davanti alle scuole, la distribuzione dei generi alimentari in mense o altre realtà, la custodia o vigilanza di strutture pubbliche, ecc.
Sarà anche possibile dare il proprio contributo per altre attività, come quelle di tutela e manutenzione di parchi e aree verdi, supporto all’organizzazione e realizzazione di iniziative di carattere sociale, culturale, sportivo, ludico e ricreativo (manifestazioni pubbliche, corsi di lingua italiana per stranieri, corsi di informatica per anziani).

Le persone potranno dare la loro disponibilità attraverso il sito www.miimpegnoaparma.it o lo sportello di orientamento (presso il Centro per le Famiglie e la sede di Forum Solidarietà). Segue l’individuazione dell’attività di impegno più consona che avverrà attraverso la consulenza ed il supporto dell’equipe di lavoro del progetto (in particolare degli addetti ai colloqui di orientamento presso il Centro per le Famiglie o Forum Solidarietà), e l’invio alla sede di destinazione dove il tutor di riferimento si occuperà dell’accoglienza e dell’organizzazione delle attività.
L’Amministrazione Comunale o l’Associazione individuata provvederà alla copertura assicurativa delle persone coinvolte e curerà il loro eventuale coinvolgimento nei momenti di formazione rivolti ai volontari.
Forum Solidarietà provvederà all’acquisto di materiale eventualmente necessario alla realizzazione di alcune attività e a rimborsare eventuali spese concordate nel patto d’impegno.

Le realtà di possibile impegno dei cittadini, che saranno individuate d’intesa tra l’Amministrazione Comunale e Forum Solidarietà, che gestirà direttamente il coinvolgimento delle Associazioni di volontariato, potranno essere di natura diversa, come organizzazioni di volontariato attive sul territorio comunale, ma anche organizzazioni del privato sociale, settori dell’Amministrazione Comunale e Servizi gestiti direttamente dal Comune e scuole del 1° ciclo d’istruzione (i servizi saranno individuati d’intesa con le Direzioni scolastiche e i Consigli d’Istituto).

Tutte le informazioni sono reperibili al sito www.miimpegnoaparma.it, un portale di accesso ed informazione per i cittadini interessati a conoscere le diverse opportunità, ma anche uno strumento di promozione per le associazioni coinvolte che aderiscono o aderiranno al progetto. Attraverso il sito saranno attivate anche chiamate specifiche e mirate ad eventi occasionali e limitati nel tempo.

Le informazioni saranno disponibili anche presso le sedi dei colloqui e cioè:
Sede di Forum Solidarietà, in via Primo Bandini 6 (laterale di via Zarotto)
lunedì - mercoledì - giovedì ore 15.00 – 18.00
giovedì ore 9.00 – 12.30
Sede del Centro per le Famiglie del Comune di Parma in B.go San Giuseppe 32/A
martedì - venerdì ore 9.00 – 12.30
Su appuntamento anche in giorni e orari diversi.
Contatti: indirizzo e-mail orientamento@miimpegnoaparma.it
telefono 0521.228330 – 0521.235693

E’ inoltre attivo, dal 12 al 22 dicembre, il punto informativo in piazza Garibaldi.
Il servizio del TgParma

 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta

LONDRA

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta Video

L'anteprima del nuovo film di Ligabue al Fulgor, il cinema amato da Fellini

RIMINI

L'anteprima del nuovo film di Ligabue al Fulgor, il cinema amato da Fellini

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

SPETTACOLI

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"I Grandi Vini di Toscana" di Ernesto Gentili

IL VINO

"I Grandi Vini di Toscana" di Ernesto Gentili

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Non ce l'ha fatta la 71enne ucraina travolta in via Langhirano

PARMA

E' morta al Maggiore la 71enne ucraina travolta in via Langhirano Video

L'incidente è avvenuto il 2 gennaio

FATTO DEL GIORNO

Un anno dopo la morte di Filippo Ricotti, la Massese resta insicura: lettera della madre del 17enne

Ecco le anticipazioni del direttore della Gazzetta di Parma, Michele Brambilla

carabinieri

Razzia alla Salvo D'Acquisto: ladri costretti ad abbandonare l'auto rubata

1commento

tg parma

Contrabbando di petrolio dalla Calabria a Parma, 6 arresti Video

SCANDALO SANITA'

«Pasimafi», altri 8 medici indagati: sotto accusa anche Mutti e Caspani

2commenti

CALCIO

Ecco Marcello Gazzola con la maglia del Parma

Una storia iniziata da bambino... Ecco la foto "storica" di Gazzola piccolo giocatore del Parma

DEGRADO

Parma, quei 18 luoghi abbandonati in cerca di futuro: foto-storia

4commenti

fiere

Cibus 2018 scalda i muscoli: attesi 80mila visitatori

A MEDESANO

Pioggia di lettere anonime a luci rosse

Il caso

«Io, musulmano, sono contro la chiusura delle "Luigine"»

2commenti

carabinieri

Capodanno rovinato: l'appartamento in affitto a Madonna di Campiglio era una truffa

LA BACHECA

Ecco 66 nuove offerte di lavoro

tg parma

Novità in casa Tep: arrivano tre nuovi autobus lunghi 10 e 12 metri Video

1commento

Gioco

Busseto, vinti 64mila euro al lotto

FIDENZA

Auto in fiamme nella notte: incendio doloso?

m5s

Cominciate le parlamentarie. Per Parma Ferraroni, Distante, D'Alessandro e...?

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché l'atomica torna a fare paura

di Paolo Ferrandi

2commenti

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

1commento

ITALIA/MONDO

MILANO

Incidente in una ditta: morti tre operai, uno è gravissimo

BERGAMO

Cade in una tomba: 74enne muore sul colpo

SPORT

calcio

Manuel Nocciolini va in prestito al Pordenone

GAZZAFUN

Ceresini o Pedraneschi: chi il miglior presidente?

SOCIETA'

Economia

Più ortofrutta confezionata per non pagare i sacchetti bio Video

1commento

gran bretagna

18enne italiana mette la verginità all'asta per poter studiare a Cambridge: offerto un milione

2commenti

MOTORI

DETROIT

Mercedes, ecco la nuova Classe G

IL TEST

Nissan X-Trail, i segreti del Suv che piace a tutti