-5°

Via Fleming

Ragazzini scendono di corsa dal bus e fanno cadere un anziano

Fermato un 14enne: i minori volevano sfuggire ai controlli sui biglietti. L'uomo è al Maggiore

Ragazzini scendono di corsa dal bus e fanno cadere un anziano
13

Via Fleming, ore 17,30 circa. Su un autobus c'è un gruppo di 14enni. A un certo punto sale il controllore e il gruppetto se la svigna in tutta fretta, mentre sta salendo un uomo di 84 anni. L'anziano cade a terra e resta ferito, mentre uno dei ragazzini è fermato dalla polizia municipale. 
L'episodio si è verificato oggi pomeriggio in via Fleming, vicino al parcheggio del Mercatone Uno. I controllori della Tep hanno fermato un ragazzino che con alcuni coetanei ha fatto cadere un anziano che stava salendo sul 23. Secondo quanto reso noto dalla polizia municipale, sembra che i quattro minorenni non avessero intenzione di far cadere l'anziano, che stava salendo sull'autobus mentre i giovanissimi cercavano di sfuggire ai controlli del personale della Tep: nella fretta l'hanno urtato e l'uomo è rovinato a terra. E' ricoverato al Maggiore in seguito alle lesioni riportate cadendo. Il 14enne è stato affidato al padre: la Municipale ha informato la Procura dei Minori di Bologna. Sono in corso le indagini da parte del Reparto Pronto Intervento della polizia municipale per identificare i ragazzini che si sono resi irreperibili.
"I vigili - sottolinea l'assessore Cristiano Casa - anche in questa occasione hanno svolto un lavoro prezioso, intervenendo tempestivamente grazie alla positiva e consolidata collaborazione con i controllori di Tep".

(foto d'archivio) 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ma

    15 Dicembre @ 18.36

    @marihugo. Sfotti pure? Nessuno mi impedirà di dire che l'apertura e chiusura dei bus ha funzionato per anni, ma da qualche anno purtroppo non è più rispettata non funziona più. Segno della maleducazione dei tempi.? Gli autisti dovrebbero essere i primi a farla rispettare! Cmq se nelle tue intenzioni c'è pure voglia di prendere per il c... ti auguro che ti capiti la stessa cosa che è capitata a me. Poi cosa centra la Gazzetta? MI PARE PROPRIO CHE SDROGHEGGI.

    Rispondi

  • marirhugo

    14 Dicembre @ 11.16

    eh, il nick ma e' stato spinto fuori dal bus da una dai tratti somatici orientali; pero' per il nick ma, nessuno articolo della gazzetta. A certe ore della giornata sugli autobus c'e' un po' di caciara.

    Rispondi

  • ma

    13 Dicembre @ 23.29

    Purtroppo anche a me è successo di essere sul bus n. 5 e di essere stata violentemente spinta fuori dal filobus da una "signora" dai tratti somatici orientali (filippina?) e dalla porta sbagliata, cioè da quella dove si deve entrare e non scendere. Per questa rovinosa caduta dalla TEP mi è stato risposto che dovevo alzarmi e rincorrere la "signora" filippina, la quale è fuggita a gambe levate. Ringrazio ancora chi mi ha soccorsa : l'ex preside della scuola Newton e sua moglie e l'attuale presidente della corale Verdi ed avverto che se vi capita una cosa del genere con il rischio di pesanti ripercussioni, la TEP vi risponderà con uno sghignazzo e un arrangiati come è successo a me perchè non sono caduta sul bus, ma fuori dal bus. Capito! questo è il trattamento che mi è stato riservato dalla "signora" TEP. per non dire altro.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    13 Dicembre @ 19.44

    L' indisciplina a bordo dei mezzi di trasporto pubblico a Parma è molto diffusa , ed ha un effetto dissuasivo su chi potrebbe volerli usare. Passeggeri senza biglietto . Molti sono extracomunitari, ma non tutti. Gente che sale dalle porte di discesa e che scende da quelle di salita , spingendosi ed intralciandosi a vicenda . E' diventata una deprecabile abitudine anche tra i parmigiani , non solo tra gli immigrati. Mamme, quasi tutte extracomunitarie, che pretendono di stipare nella folla , su un mezzo già affollato , bambini in passeggino , occupando lo spazio per i disabili in carrozzina, per cui, se dovesse salirne uno , secondo me lo caccerebbero fuori. Quando , troppo raramente, un controllore le sorprende senza biglietto e chiede i documenti per fare la multa , dicono che non ne hanno o che rifiutano di farglieli vedere. Se il controllore chiede le generalità , sulla fiducia , a voce , danno nomi e indirizzi falsi. Non parliamo dei borseggi......E, d' altronde , 'sti poveri diavoli di controllori ed autisti che diavolo volete che facciano ? Possono rischiare un occhio nero , se non una coltellata nello stomaco, per un biglietto dell' autobus ? Anche loro vogliono tornare a casa alla sera. Dovrebbero essere scortati da Agenti della Polizia Municipale , i quali dovrebbero essere contenti di stare al caldo sull' autobus , invece che al freddo a fare multe per i divieti di sosta. Proprio nel momento in cui si vorrebbe incoraggiare l' uso del mezzo pubblico , lo si rende sgradevole e scomodo , se non pericoloso.

    Rispondi

  • Franca

    13 Dicembre @ 13.48

    ma perchè non si adottano le regole degli altri paesi europei?per questi delinquenti un mese di manutenzione degli autobus|

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Ecoincentivi per auto metano o gplmetanogp

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

5commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: a Langhirano il funerale 

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

24commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

9commenti

Sport

Il Parma Calcio avrà la gestione dello stadio Tardini per 8 anni

1commento

Calcio

Presentato Frattali, nuovo portiere del Parma Video

Mercato: Faggiano promette sorprese per la settimana prossima

Parma

Camion in fiamme: problemi in tangenziale nel pomeriggio

Neve e terremoto

Partiti altri mezzi e volontari da Parma per l'Italia centrale Foto

Il Soccorso Alpino è impegnato ad Arquata del Tronto

2commenti

Tg Parma

Polizia Municipale: festa del patrono all'insegna della lotta al degrado Video

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

4commenti

Fidenza

Meningite, la 14enne è fuori pericolo

colorno

La messa di don Mazzi per ricordare Filippo

TV PARMA

Primarie del centrosinistra: i candidati scenderanno a tre? Video

1commento

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

17commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

5commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

WASHINGTON

Trump ha giurato: è il nuovo presidente

rigopiano

Quello spazzaneve che non è mai arrivato

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta