-2°

baby gang

Aggressione a uno studente al parco: 19enne dai domiciliari al carcere

Insieme ad un amico aveva tentato la rapina al Falcone e Borsellino

emergenza baby gang

emergenza baby gang

Ricevi gratis le news
7

Dalla denuncia (per tentata rapina in concorso aggravata, lesioni, percosse e minacce) alla condanna ai domiciliari (per il furto di un'auto) in poche ore. E adesso per il 19enne ecuadoregno, autore insieme ad un amico dell'aggressione a uno studente al parco Falcone e Borsellino, si sono aperte le porte del carcere. Lo ha annunciato questa mattina il procuratore capo Gerardo Laguardia, e presumibilmente la misura di custodia cautelare in via Burla è stata decisa tenendo conto della possibile reiterazione del reato.

L'episodio che ha avuto come vittima uno studente 15enne del Bertolucci risale alla fine di novembre. Di sabato mattina il ragazzo aveva attraversato il parco  in sella alla sua bici diretto a scuola ma era stato bloccato da due ragazzi con la faccia da duri. «Scendi dalla bici, la vogliamo noi. Dacci anche il cellulare», avevano ringhiato quei due giovani, di poco più grandi. Per fortuna però, in quel momento, era arrivato un altro ragazzo. Anche lui studente del Bertolucci. Ma più grande e soprattutto allergico alla prepotenza: «Lasciatelo stare, non fategli niente», aveva intimato mettendosi in mezzo. Ne era scaturito un parapiglia con cazzotti e spintoni. I due balordi alla fine però se ne erano andati a mani vuote e gli studenti avevan chiesto aiuto. Il più piccolo, pesto e terrorizzato, era stato accompagnato al Pronto soccorso; mentre l'altro, il diciottenne, anche se scosso, era entrato in classe. Dove, poco dopo, era stato ascoltato da due agenti delle Volanti che avevano subito iniziato le indagini. Risultato: nella galleria Polidoro, alle spalle di via Mazzini, i poliziotti avevano ermato due giovani: un diciassettenne romeno e un diciannovenne ecuadoregno. Per loro era scattata una denuncia per tentata rapina in concorso aggravata, lesioni, percosse e minacce. Ma l'ecuadoregno due sere dopo era andato oltre con il tentativo di furto di un'auto in via Savani: condanna a sei mesi ai domiciliari. E ora le sbarre del carcere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • aristide torchia

    16 Dicembre @ 09.49

    Lo sconcerto di questo grave episodio dello studente 15enne del liceo Bertolucci , è la grave indifferenza che questa città ha mostrato nei confronti di questo episodio e di questo ragazzo. Gia' dall'aggressione il quadro dello spessore di solidarietà di questa città è stato chiaro: le persone passavano, e lui pur invocando aiuto, nessuno è intervenuto, se non un solo ragazzo della stessa scuola, che impavido, è intervenuto salvandolo da questi 2 miserabili delinquenti. Forse è il caso di proporlo per il Premio Sant’Ilario. Altro punto: Il bel sindaco grillino, non ha speso una parola di conforto nei confronti di questo ragazzo, ne ha preso un atteggiamento di condanna nei confronti dell'accaduto, ma non si trattava probabilmente di un suo parente, figuriamoci poi l'assessore alla sicurezza......... Terzo punto: La chiesa, nella figura del vescovo, non ha fatto nessuna affermazione di condanna nei confronti di questi giovani delinquenti, ne ha preso una posizione, forse non vive in questa città. Di questi 2 delinquenti, uno dopo molti giorni, è stato "accompagnato in carcere" anche per altri reati che ha commesso, e dell'altro il 17enne rumeno non si sa nulla: probabilmente è a piede libero, ancora capace di picchiare o di derubare qualcuno dei nostri figli o dei nostri nipoti. Poi leggo sulla gazzetta che il delinquente di origine equadoregna 19enne , ha 2 avvocati che lo difendono, perchè probabilmente solo 1 è insufficiente. Chi paga questi avvocati? Cari concittadini, probabilmente ancora non abbiamo capito adeguatamente cio che è successo e che sta succedendo intorno a noi, questi delinquenti vanno fermati, e non perché sono stranieri o italiani, ma perche sono delinquenti. Stanno distruggendo la nostra libertà, la nostra sicurezza e la nostra dignità di cittadini. Non abbiamo paura di denunciare, perchè come diceva il grande GIOVANNI FALCONE la paura ci ammazzerà tutti i giorni. aristide torchia

    Rispondi

  • Betti

    13 Dicembre @ 23.06

    un futuro garantito

    Rispondi

  • fgs68

    13 Dicembre @ 20.00

    Anch'io sono una mamma preoccupata, nei giorni scorsi mio figlio quinidicenne all'uscita da scuola (ITIS di Via Toscana) alle h. 13,30 circa è salito sull'autobus n. 7 che da Via Toscana va verso la Ghiaia, quando è stato circondato da 5 ragazzi dell' Est che hanno iniziato a dargli calci nella pancia al punto da farlo scendere dal mezzo.. mi chiedo, ma è possibile che l'autista non abbia visto niente, non ci sono le telecamere sugli autobus?! .. purtroppo anche a Parma c'è molta "OMERTA' " tutti vedono, ma non dicono nulla.. Un mese fa circa, sempre mentre aspettava l'autobus, è stato travolto da una ventina di ragazzi che lo hanno fatto cadere e quindi calpestato, anche in quell'episodio, mio figlio era "SOLO" in mezzo a tanti.. E' mai possibile che nel 2013 si debba aver paura ad andare a scuola.. Fino ad ora gli è andata bene, è tornato a casa impaurito e dolorante, spero che episodi di questo genere non avvengano più, ma soprattutto che ci siano più controlli da parte delle Forze dell'Ordine e che i "delinquenti" abbiano pene più severe.

    Rispondi

  • Piergio

    13 Dicembre @ 16.57

    Non c'è niente da riabilitare, correggere anche se hanno 17 e 19 anni sono persone che creano e sempre causeranno solo problemi. Peccato siano protetti loro dalla legge e non un tranquillo ragazzo di 15 anni. Siamo destinati a soccombere in quanto senza leggi adeguate ed incapaci di difenderci ....

    Rispondi

  • p

    13 Dicembre @ 16.28

    Bene cosi questo balordo impara a stare al mondo

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Filippo Nardi

TELEVISIONE

Isola dei famosi: Filippo Nardi si spoglia davanti a Bianca Atzei Video

Tornano i primi dischi in vinile Sony dopo quasi 30 anni

musica

Dopo quasi 30 anni tornano i primi dischi in vinile della Sony

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

"incidente"

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Biotestamento

L'ESPERTO

Biotestamento: come si fa a depositare le disposizioni

di Arturo Dalla Tana, notaio

Lealtrenotizie

Notturni in Musica. I successi del jazz e del musical

CULTURA

Restauri di monumenti: 3,8 milioni per 10 interventi a Parma e nella Bassa

Ecco gli interventi nel Parmense: Parma, Colorno, Busseto, Soragna, Coltaro, Fontanelle e Zibello

tg parma

Presunta tratta di calciatori africani: concessi i domiciliari a Drago Video

elezioni

Salvini a Parma e Traversetolo: "Meno tasse, meno burocrazia e meno clandestini" Video

3commenti

FATTO DEL GIORNO

Addio a Dalmazio Besagni: era la memoria storica di Busseto

noceto

Provano con due "copioni" a truffare una 76enne: lei li fa arrestare

1commento

tg parma

Piazzale della Pace, stanziati i fondi per il secondo stralcio di lavori. Come sarà Video

3commenti

COMITATO

Manifesto per San Leonardo chiede più sicurezza: "Non installate le telecamere promesse"

Lettera aperta alla giunta comunale: "Bene essere capitale della cultura ma vorremmo che Parma fosse città sicura 2018"

2commenti

Montanara

Spettatore diplomato in primo soccorso salva calciatore durante la partita

1commento

FIDENZA

Non arrivava alla sua festa di compleanno: era morto d'infarto

Parma

Carabiniere blocca un ladro: «In divisa o no, prima viene il dovere»

1commento

libri

Mago Gigo racconta Capitan Braghetta, "il supereroe che è dentro di noi" Video

LA BACHECA

64 offerte per chi cerca lavoro

CURIOSITA'

Il colore del cartello è sbagliato: Langhirano diventa... provincia (o regione) Foto

San Polo d’Enza

Il “Grande fratello” incastra la banda dei salumi: denunciati in sei

1commento

parma calcio

La società: "D'Aversa resta: ha tutto per poter uscire dalla crisi. Compreso il sostegno dei giocatori"

Malmesi a Bar Sport: "Abbiamo fatto la nostra offerta per il Centro sportivo di Collecchio".

3commenti

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Richieste di rimborso entro il 28 febbraio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

EDITORIALE

La sfida incrociata delle liste minori

di Luca Tentoni

ITALIA/MONDO

VIOLENZA

Legato mani e piedi e picchiato a sangue il responsabile di Forza Nuova a Palermo

ARABIA

Le saudite imprenditrici, non serve più il permesso dell'uomo Video

SPORT

FORMULA 1

Il ritorno del "Biscione": ecco l'Alfa Romeo C37

Calciomercato

Pirlo lascia il calcio e annuncia il suo match di addio

SOCIETA'

Altri sport

Il mondo della pallanuoto piange Roberto Gandolfi

CHICHIBIO

"La Buca dei diavoli": non solo pizza secondo tradizione

MOTORI

NOVITA'

Mercedes Classe B Tech, quando la tecnologia è alla portata

PROVA SU STRADA

Il test: Mazda CX-5, feeling immediato