-0°

12°

Parma

Parma-Abruzzo: la Pasqua diversa dei volontari

Parma-Abruzzo: la Pasqua diversa dei volontari
Ricevi gratis le news
3

Lo sciame sismico non si placa in Abruzzo e anzi si allarga ancora e si allargano anche i suoi effetti. La scorsa notte, una scossa di magnitudo 3.1 è stata registrata con epicentro Monti della Laga, nel Parco Nazionale d’Abruzzo, in una fascia che interessa tre regioni: Abruzzo, Marche e Lazio.
Tutto questo mentre aumenta il bilancio dei morti: sono 294 le vittime accertate, dopo che nell’ospedale di Teramo è deceduto stanotte per le ferite riportate nel sisma Tommaso Iovinitti. Aveva 59 anni. In conseguenza delle nuove scosse, cresce anche il numero degli sfollati: circa 3.800 in più, di cui 3.100 ricoverati nel Com (Centro operativo misto) di Sulmona (L'Aquila) e altri 680 in altri 8 comuni della zona – Campo di Giove, Cocullo,Corfinio, Gagliano Aterno, Raiano, Roccacasale, Roccapia e Villalago – che non sono stati ancora inseriti nelle liste dei Com.
Intanto, dalla scorsa notte all’Aquila non si scava più: non ci sono più nomi sulle liste dei dispersi e, comunque, sono stati abbondantemente superati i limiti di tempo che possano far sperare di trovare persone ancora vive sotto le macerie.
«Vi porteremo presto fuori dalle tende», ha assicurato il presidente del Consiglio Berlusconi, giunto all’Aquila per assistere alla messa di Pasqua, celebrata nella scuola della Guardia di Finanza all’Aquila, e per poi restare a pranzo con gli sfollati del terremoto. Il presidente della Camera Gianfranco Fini ha invece visitato l’ospedale da campo del capoluogo: «L'Italia è orgogliosa di voi», ha detto ai volontari della Protezione Civile che hanno tirato su la tendopoli a poche ore dal sisma.

UOVA DI PASQUA E GIOCHI PER I BIMBI DALLA CROCE ROSSA. La Croce Rossa Italiana ha distribuito ieri mattina fra i terremotati, che si trovano nelle tendopoli, 9 mila uova pasquali che le sono state donate dalle aziende.
La Cri sta ospitando nei cinque campi che gestisce 4.500 persone; i presidi medici avanzati della Cri sono diventati sei; due le ludoteche operative (messe a disposizione del ministero per le pari opportunità) ed utilizzati da un centinaio di bambini all’Aquila nel campo di Coppito. Sono 22 mila i pasti forniti ogni giorno. Complessivamente si trovano sul luogo 600 fra volontari ed operatori dell’associazione.
Nel pomeriggio si sono svolte attività ricreative e ludiche, rivolte in modo particolare a bambini, anziani e diversamente abili. I volontari della Cri hanno dato luogo a giochi e divertimenti vari, coinvolgendo i bambini in laboratori espressivi e manuali. Le attività si sono svolte oltre che nei campi Cri anche nelle tendopoli di Montereale e Castenuovo San Pio. Un gruppo di clown per allietare i più piccoli è stato operativo nel campo Cri San Gregorio. Nei prossimi giorni la Cri allestirà altre ludoteche. È poi rimasto attivo il supporto psicologico, che in queste ore particolarmente difficili, sono vicine alle famiglie colpite dalla tragedia. In tutto operano 10 psicologi volontari e 10 soccorritori psico-sociali volontari.

LA PAROLA AI PARMIGIANI. Pasqua strana quella del 2009. Alle ombre della crisi si è sovrapposta la tragedia dell'Abruzzo: e quella regiona lontana, e tutto sommato con pochi legami storici con la nostra realtà, è improvvisamente diventata vicinissima.
La tragedia del terremoto ha colpito, e non poteva essere diversamente, tutti noi. Parma, per di più, aveva vissuto solo pochi mesi fa quella paura, anche se di fronte al dramma dell'Abruzzo quella scossa, che pure aveva provocato seri danni nel Parmense, sembra un nulla.
Ma prima di tutto, a legarci a quel dramma, c'è il lavoro dei volontari. Quelli che hanno trascorso una Pasqua diversa da quella che stavano programmando fino a pochi giorni fa. E' una Parma efficiente e generosa, che ogni giorno ci viene raccontata sulle colonne della Gazzetta nelle cronache di Marco Federici, e di cui tutti noi dobbiamo sentirci orgogliosi. Cercando, da qui, di contribuire attraverso le numerose sottoscrizioni e iniziative che sono state avviate.

Noi continueremo ad aggiornare il nostro sito con le notizie, ma vorremmo che foste soprattutto voi a raccontare questa Pasqua particolare e diversa. Vi mettiamo a disposizione lo spazio commenti di questo articolo: ieri Carlo, un lettore, ci ha scritto "Sono abruzzese e vivo in provincia di parma da molti anni ringrazio tutta la generosita dei parmigiani a favore della mia amata regione". Ecco: sarebbe bello che questo dialogo proseguisse. 

LA PAROLA AI VOLONTARI. Nel "Dite la vostra" ha cominciato Giuseppe, volontario di una Pubblica assistenza, ringraziando chi li sostiene da casa: "Stiamo facendo un ottimo lavoro".

«Siamo partiti giovedì sera e rientriamo oggi. L'emergenza sta passando. Ieri per tutto il giorno abbiamo assistito gli anziani di una casa protetta, abbiamo fatto loro compagnia e così via». Lo spiega Willer Collura della Croce Azzurra di Traversetolo. Non è la prima maxi-emergenza a cui partecipa come volontario di Protezione civile: è stato in Molise, quando crollò una scuola. «Se non sei qui non puoi renderti conto di com'è la situazione - spiega Collura -. Le famiglie si sono trovate senza nulla, senza l'intimità e tutto ciò che fino a pochi giorni fa avevano. La voglia di ricominciare comunque qui è forte, c'è tutta».

E' un volontario della Croce Azzurra di Traversetolo anche Orlando Bonserio, 24enne. Da 6 anni è iscritto all'associazione ma per lui è la prima volta come volontario di Protezione civile in un'emergenza come quella avvenuta in Abruzzo. "Anche io sono arrivato giovedì sera - spiega -. E' una realtà sicuramente diversa, anche da come si vede in televisione. In tv si può vedere la sofferenza delle persone quando si fa il primo intervento. Noi, arrivati dopo tre giorni, abbiamo visto le persone che hanno perso l'abitazione e ciò che avevano a livello della loro vita. Qui (nella tendopoli, ndr) mangi, vai in bagno e dormi, però tutto quello che era il contorno della vita l'hai perso. Nella ricostruzione ci sarà veramente da darsi da fare".

Le testimonianze raccolte da Marco Federici: "Pasqua in Abruzzo, la nostra missione. Non vorremmo essere altrove".

SI AVVICINA IL RITORNO A CASA. I volontari di Parma hanno celebrato la Pasqua a Villa Sant'Angelo e nel pomeriggio hanno preparato il ritorno verso Parma. Quella di Pasqua è stata l'ultima mattina di lavoro per la Protezione civile: i volontari hanno lavorato come sempre, c'era chi ha portato persone alle strutture sanitarie, c'è chi ha fatto manutenzione ai servizi della tendopoli, chi ha assistito gli anziani. Alle 10 è stata concelebrata una messa dal parroco don Luigi Marcocci con un nunzio in Paraguay originario dell'Abruzzo. I celebranti hanno ringraziato i volontari all'opera: è partito un lungo applauso. E' stato un momento toccante. Don Marcocci ha rivelato di aver ricevuto una telefonata di solidarietà dal vescovo di Parma Enrico Solmi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giuseppe

    13 Aprile @ 13.29

    Stiamo qui al campo "Parma" a Villa Sant'Angelo,grazie a chi da casa ci sostiene !Stiamo facendo un ottimo lavoro.Le Pubbliche Assistenze della provincia ci sono tutte !Auguri a tutti noi !

    Rispondi

  • monica

    12 Aprile @ 18.22

    volevo fare gli auguri a tutti i volontari e dirgli che tutti loro sono l'orgoglio dell' italia che siete stati bravissimi..noi siamo vicini all'abruzzo e a tutti voi!buona pasqua

    Rispondi

  • Giuseppe

    12 Aprile @ 09.39

    Stiamo qui al campo "Parma" a Villa Sant'Angelo,grazie a chi da casa ci sostiene !Stiamo facendo un ottimo lavoro.Le Pubbliche Assistenze della provincia ci sono tutte !Auguri a tutti noi !

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Superati i 10 metri d'acqua: il ponte sull'Enza a rischio chiusura

sorbolo

Enza verso i livelli storici: il ponte resterà chiuso fino a domani

Preoccupa il Baganza nel Bercetese

2commenti

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

squadra mobile

Vicofertile, quattro kg di droga in casa del pusher "impenitente" Video

1commento

maltempo

Vetroghiaccio, disagi in Appennino. Berceto, tante case senza luce Le foto

ALLE PORTE DELLA CITTA'

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

20commenti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

1commento

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

legambiente

Ecco le 10 linee ferroviarie peggiori d'Italia. C'è anche la Brescia-Parma

tg parma

Guerra: "Per Fedez nessuna location bocciata. In settimana l'annuncio"

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

1commento

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

1commento

sos animali

Sospetto avvelenamento di un cane in Cittadella

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Rimpatriata

Caro, vecchio quartiere Marchi

Intervista

Paolo Fresu mercoledì al Regio

ecco la neve in città

Parma indossa un manto bianco Gallery

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

sondrio

Passanti travolti al mercatino di Natale: "Ne dovevo uccidere di più"

birmania

Metodici stupri dell'esercito sulle donne Rohingya: l'indagine dell'Ap Le foto-simbolo

SPORT

Basket

Pugno all'avversaria: cestista squalificata per tre mesi

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

cultura

L’Arabia Saudita riaprirà i cinema dal prossimo anno, dopo oltre 35 anni

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS