12°

24°

stazione

Allarme pedofilo: ma era un giovane cinese rimasto "bambino"

La vicenda ricorda il film con Pozzetto "Da grande". E alla fine la Polfer ha tirato un sospiro di sollievo

Allarme pedofilo: ma era un giovane cinese rimasto "bambino"
Ricevi gratis le news
4

Per alcune ore è stato allarme pedofilo, in stazione. Ma poi - in una vicenda che ricorda il film con Pozzetto "Da grande", dopo i controlli e avendo finalmente di fronte a sè il "sospetto", gli agenti della Polfer hanno tirato un sospiro di sollievo.

L'episodio risale a giovedì pomeriggio, quando una viaggiatrice ha contattato la Polizia Ferroviaria di Parma raccontando che intorno alle viaggiatrice che segnalava che alle 12.50, la figlia di 5 anni  era stata avvicinata da un giovane cittadino cinese, che le aveva fatto un complimento, l’aveva presa per mano per alcuni istanti e poi si era allontanato frettolosamente per salire a bordo di un convoglio diretto a Pontremoli.

Per prima cosa sono stati allertati  i colleghi di Pontremoli, inoltrando la descrizione del soggetto fornita dalla giovane madre ed estrapolata dalle immagini del sistema di video sorveglianza della stazione. Ma, considerato che nel frattempo il convoglio era giunto a destinazione, del giovane non c'era traccia. Salvo continuare la "caccia" e trovarlo poco dopo alla stazione di Parma, dove era probabilmente tornato in treno.
"Dalla visualizzazione delle immagini, il “gesto” dello straniero non appariva particolarmente allarmante ma, al contrario, poteva apparire come una forma di cordiale “complimento” che l’adulto aveva fatto alla minore . spiega la Polfer in una nota -. Tuttavia, non conoscendone le esatte intenzioni, gli agenti hanno posto in essere tutta una serie di controlli che permettevano di individuare il ragazzo ll’interno della stazione ferroviaria di Parma"
Accompagnato in ufficio, sprovvisto di documenti, il giovane non ha proferito parola e non ha risposto alle domande fatte dall'interprete di lingua cinese appositamente convocato.  L’impressione, da parte degli agenti, in base a quanto riferito loro dall’interprete stesso, era che ci si trovasse di fronte ad una persona affetta da problemi di natura psichica e soprattutto di una persona avente età cerebrale inferiore a quella effettiva.

Solo grazie alla sua sottoposizione a rilievi dattiloscopici ed alla successiva acquisizione dei precedenti AFIS, gli agenti sono riusciti a dargli un nome e a capire che era destinatario di una segnalazione di scomparsa, denunciata dalla madre il giorno stesso dopo che il ragazzo, allontanatosi da casa a Milano, non era mai arrivato al centro diurno dove è sottoposto a quotidiana terapia farmacologica. Una terapia in assenza della quale il giovane, affetto da uno stato intellettivo subnormale, risulta attratto dai bambini non per compiere nei loro confronti atti violenti ma semplicemente perchè li considera suoi coetanei.

Considerato il quadro venutosi a delineare, il giovane è stato quindi accompagnato in una struttura a disposizione dei medici curanti milanes preventivamente  contattati.
E finalmente, dopo tutti gli acecrtamenti, gli agenti della Polfer hanno tirato un sospiro di sollievo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • xxl

    21 Dicembre @ 18.30

    nilus75

    ... ma poi pure i matti dagli altri paesi??? non ci bastano i nostri da curare?.?

    Rispondi

  • Vercingetorige

    21 Dicembre @ 16.17

    Scusate , ma la bambina di cinque anni era sola in stazione ?

    Rispondi

  • Vercingetorige

    21 Dicembre @ 16.16

    E' GIA' STATA DISPOSTA PER LEGGE ANCHE L' ABOLIZIONE DEGLI OSPEDALI PSICHIATRICI GIUDIZIARI , POPOLARMENTE DETTI "MANICOMI CRIMINALI". Avrebbe già dovuto essere in vigore , ma si è rinviata almeno fino a primavera 2014 in attesa dell' attivazione di "strutture alternative", che, comunque, non so dove siano. E' comunque anche vero che i manicomi , di "ospedale" , avevano poco. C' era un ambiente di emarginazione che "cronicizzava" i ricoverati , i quali , una volta entrati , avevano scarse probabilità di uscire per il resto della loro vita. Un posto in cui spesso non si curavano ammalati , ma si isolavano persone ritenute moleste dai benpensanti . Ci sono stati internati entrati in manicomio da bambini e rimasti lì , per tutta la vita, fino alla morte. La grande maggioranza degli psicopatici non è pericolosa , però qualcuno c' è , e la chiusura dei manicomi criminali non mi lascia del tutto tranquillo. Ci sono alcune vere belve lì dentro..................

    Rispondi

  • xxl

    21 Dicembre @ 13.49

    nilus75

    scenta intelligente chiudere i manicomi... farli funzionare. era roba da matti?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ricoverato Sobral, vincitore Eurovision 2017

Eurovision 2017

Salvador Sobral ricoverato in gravi condizioni

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

L'evento

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Orietta Berti batte il Fisco: l’Irap le sarà rimborsata dal 1998

MONTECCHIO

Orietta Berti vince sul Fisco: le sarà restituita l'Irap pagata negli ultimi 19 anni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

Ristorante Bagno Gelosia

CHICHIBIO

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

Lealtrenotizie

Villa Alba, nuova perizia su una morte sospetta

PROCESSO

Villa Alba, nuova perizia su una morte sospetta

Università

Mercoledì 27 si vota per il nuovo rettore: dove e come

Dramma

Sfrattato, si toglie la vita

in serata

Fiamme tra Parola e Sanguinaro: alta colonna di fumo, spente le fiamme

FRODE

Wally Bonvicini parla e si difende

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

PARMA

Finti poliziotti picchiano e rapinano prostitute in via Emilia Ovest

Gli agenti delle Volanti sono stati contattati da una "unità di strada anti-tratta"

3commenti

in serata

Rapina con coltello nella farmacia di via Trieste: due ladri in fuga

Ritratto

I They, la famiglia del volley

anteprima gazzetta

Caso Villa Alba: nuovi sospetti

FORNOVO

Bertoli, il chimico che sapeva tutto sul petrolio

TORRECHIARA

Il mistero della settima porta

I prossimi avversari

Non solo ottimismo in laguna: "Parma, nuova rivalità"

Anticipi/posticipi

Parma-Avellino domenica 29 ottobre Il calendario fino alla 13a

arezzo

Furto di una collana d'oro, auto affittata a Parma. 27enne nei guai

Crocetta

Insegue due ladri e viene preso a pugni

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

ITALIA/MONDO

Francia

E' morta Liliane Bettencourt, lady L’Oreal: la donna più ricca del mondo aveva 94 anni

legge elettorale

Presentato il Rosatellum bis. Come funziona Video

SPORT

Aragon

Vale "idoneo", sarà in pista. L'arrivo in stampelle Video

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

fotografia

Gazzareporter "Vacanze": vince un romantico paesaggio

lite a seattle

Svastica al braccio: steso con un pugno da un afroamericano

MOTORI

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte