12°

stazione

Allarme pedofilo: ma era un giovane cinese rimasto "bambino"

La vicenda ricorda il film con Pozzetto "Da grande". E alla fine la Polfer ha tirato un sospiro di sollievo

Allarme pedofilo: ma era un giovane cinese rimasto "bambino"
4

Per alcune ore è stato allarme pedofilo, in stazione. Ma poi - in una vicenda che ricorda il film con Pozzetto "Da grande", dopo i controlli e avendo finalmente di fronte a sè il "sospetto", gli agenti della Polfer hanno tirato un sospiro di sollievo.

L'episodio risale a giovedì pomeriggio, quando una viaggiatrice ha contattato la Polizia Ferroviaria di Parma raccontando che intorno alle viaggiatrice che segnalava che alle 12.50, la figlia di 5 anni  era stata avvicinata da un giovane cittadino cinese, che le aveva fatto un complimento, l’aveva presa per mano per alcuni istanti e poi si era allontanato frettolosamente per salire a bordo di un convoglio diretto a Pontremoli.

Per prima cosa sono stati allertati  i colleghi di Pontremoli, inoltrando la descrizione del soggetto fornita dalla giovane madre ed estrapolata dalle immagini del sistema di video sorveglianza della stazione. Ma, considerato che nel frattempo il convoglio era giunto a destinazione, del giovane non c'era traccia. Salvo continuare la "caccia" e trovarlo poco dopo alla stazione di Parma, dove era probabilmente tornato in treno.
"Dalla visualizzazione delle immagini, il “gesto” dello straniero non appariva particolarmente allarmante ma, al contrario, poteva apparire come una forma di cordiale “complimento” che l’adulto aveva fatto alla minore . spiega la Polfer in una nota -. Tuttavia, non conoscendone le esatte intenzioni, gli agenti hanno posto in essere tutta una serie di controlli che permettevano di individuare il ragazzo ll’interno della stazione ferroviaria di Parma"
Accompagnato in ufficio, sprovvisto di documenti, il giovane non ha proferito parola e non ha risposto alle domande fatte dall'interprete di lingua cinese appositamente convocato.  L’impressione, da parte degli agenti, in base a quanto riferito loro dall’interprete stesso, era che ci si trovasse di fronte ad una persona affetta da problemi di natura psichica e soprattutto di una persona avente età cerebrale inferiore a quella effettiva.

Solo grazie alla sua sottoposizione a rilievi dattiloscopici ed alla successiva acquisizione dei precedenti AFIS, gli agenti sono riusciti a dargli un nome e a capire che era destinatario di una segnalazione di scomparsa, denunciata dalla madre il giorno stesso dopo che il ragazzo, allontanatosi da casa a Milano, non era mai arrivato al centro diurno dove è sottoposto a quotidiana terapia farmacologica. Una terapia in assenza della quale il giovane, affetto da uno stato intellettivo subnormale, risulta attratto dai bambini non per compiere nei loro confronti atti violenti ma semplicemente perchè li considera suoi coetanei.

Considerato il quadro venutosi a delineare, il giovane è stato quindi accompagnato in una struttura a disposizione dei medici curanti milanes preventivamente  contattati.
E finalmente, dopo tutti gli acecrtamenti, gli agenti della Polfer hanno tirato un sospiro di sollievo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • xxl

    21 Dicembre @ 18.30

    nilus75

    ... ma poi pure i matti dagli altri paesi??? non ci bastano i nostri da curare?.?

    Rispondi

  • Vercingetorige

    21 Dicembre @ 16.17

    Scusate , ma la bambina di cinque anni era sola in stazione ?

    Rispondi

  • Vercingetorige

    21 Dicembre @ 16.16

    E' GIA' STATA DISPOSTA PER LEGGE ANCHE L' ABOLIZIONE DEGLI OSPEDALI PSICHIATRICI GIUDIZIARI , POPOLARMENTE DETTI "MANICOMI CRIMINALI". Avrebbe già dovuto essere in vigore , ma si è rinviata almeno fino a primavera 2014 in attesa dell' attivazione di "strutture alternative", che, comunque, non so dove siano. E' comunque anche vero che i manicomi , di "ospedale" , avevano poco. C' era un ambiente di emarginazione che "cronicizzava" i ricoverati , i quali , una volta entrati , avevano scarse probabilità di uscire per il resto della loro vita. Un posto in cui spesso non si curavano ammalati , ma si isolavano persone ritenute moleste dai benpensanti . Ci sono stati internati entrati in manicomio da bambini e rimasti lì , per tutta la vita, fino alla morte. La grande maggioranza degli psicopatici non è pericolosa , però qualcuno c' è , e la chiusura dei manicomi criminali non mi lascia del tutto tranquillo. Ci sono alcune vere belve lì dentro..................

    Rispondi

  • xxl

    21 Dicembre @ 13.49

    nilus75

    scenta intelligente chiudere i manicomi... farli funzionare. era roba da matti?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..."

Roma

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..." Foto

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Il sexy allenamento ai glutei di Jessica Immobile fa il boom di clic Video

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Le baby gang fanno paura. Negozianti sotto assedio

Via Mazzini

I commercianti: «Minacciati dalle baby gang»

Il fenomeno dilaga

Bocconi al veleno, allarme anche a San Leonardo

BASSA

I truffatori arrestati risarciscono i negozianti raggirati

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Salsomaggiore

Addio a Iolanda Campanini, una vita fra libri e giornali

Fidenza

Malore in piazza, l'esercitazione diventa soccorso reale

Cocaina

Preso il pusher dei ragazzini

La storia

Silvia, convertita all'ebraismo: mollo tutto e mi trasferisco in Israele

Lega Pro

Parma: splendida rimonta, Samb ko

Stadio Tardini

Il Parma soffre ma poi vince alla grande: 4-2 sulla Sambenedettese Foto Video

I crociati tengono il passo del Venezia. Partita numero 300 per capitan Lucarelli con la maglia del Parma

1commento

Parma-Samb

D'Aversa: "Nel primo tempo non eravamo aggressivi. Importante l'atteggiamento" Video

2commenti

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

lega pro

La Reggiana vince 2-0 con il Lumezzane

il caso

Bocconi avvelenati al Parco Martini: e Otto muore in poche ore

7commenti

L'INCHIESTA

Telefonini in classe? A Parma per lo più spenti

8commenti

Il personaggio

Il bussetano Laurini debutterà in F3 al volante di una Dallara: «Che emozione»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La risposta che occorre per placare la rabbia

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

1commento

ITALIA/MONDO

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

Sant'Ilario d'Enza

Mezzo nudo e in perizoma fa l'esibizionista davanti a una bimba: arrestato 

1commento

COSTUME

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

il disco

45 ANNI FA - Mu, il mito secondo Cocciante

SPORT

Parma-Samb

Il Parma tira fuori il carattere: l'analisi di Sandro Piovani Video

Parma-Samb

Lucarelli: "Partenza lenta, pericolo scampato" Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

300 CV

Leon Cupra, la Seat più potente di sempre Gallery