Parma

Università, lunedì scade il termine per l'iscrizione a "Fonti orali e audiovisive per la ricerca storica e sociale"

Ricevi gratis le news
2

Scadranno il prossimo lunedì 20 aprile, alle 12, le iscrizioni al corso di perfezionamento “Fonti orali e audiovisive per la ricerca storica e sociale”, unico post-laurea specificamente dedicato a questo tema all’interno delle Università italiane, attivato presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Parma. La direzione del corso (assicurata dai Prof. Alessandro Bosi e Antonio Parisella) ha sede presso il Dipartimento di Studi Politici e Sociali dell’Ateneo.

Obiettivo del corso è quello di fornire le competenze non solo per gli usi tradizionali della ricerca storica, antropologica e sociologica con le fonti orali, ma anche quelle per gli impieghi nelle attività didattiche, nei servizi sociali, nelle mediazioni interculturali, nelle attività sanitarie, nella ricerca territoriale e ambientale, nella comunicazione interna di amministrazioni, imprese, organizzazioni.
Il Corso è realizzato in fattiva collaborazione con il Centro studi per la stagione dei movimenti di Parma e con l’Istituto Nazionale di Sociologia Rurale (INSOR). Sono stati invitati a partecipare l’Istituto centrale per i beni sonori e audiovisivi di Roma, l’Associazione Italiana di Storia Orale (AISO) e il Laboratorio della memoria di Isola Dovarese (CR).

Possono accedervi come perfezionandi coloro che siano in possesso di diplomi universitari e lauree di durata triennale o superiore del vecchio o del nuovo ordinamento universitario, nonché coloro che siano in possesso di diplomi triennali di Accademie, Conservatori e istituti assimilati. Possono inoltre accedere coloro che siano in possesso di qualsiasi altro titolo di livello universitario riconosciuto previsto da ordinamenti di altri paesi, europei e non. In difetto di titolo di studio universitario, potrà essere ammesso in qualità di uditore chi è in possesso di un titolo di scuola media superiore o di un’esperienza lavorativa ritenuta equipollente dai coordinatori. Il corso comprende 120 ore di lezione e laboratori (pari a 24 CFU), che si terranno di preferenza nelle giornate di sabato, per favorire la frequenza anche di coloro che lavorano. Per facilitare la frequenza di non residenti, la segreteria del corso sta contattando alberghi economici, foresterie, bed and breakfast, pizzerie e trattorie per prezzi convenzionati.

Sono previste alcune lezioni di fondamenti tenute da docenti di storia e di sociologia, una serie di laboratori con esperienze di ricerca e presentazione dei risultati filmati, quindi una serie di interventi sulle tecniche di registrazione e conservazione (svolti da tecnici di alta qualificazione dell’Istituto nazionale per i beni sonori e audiovisivi, delle Teche Rai e degli Archivi di Stato), una sezione sulla ricerca rurale e una sezione di Zibaldone con cose diverse che non rientrano nelle precedenti.

Tra i docenti, ve ne sono alcuni interni al Dipartimento di Studi Politici e Sociali (Alessandro Bosi, Marco Deriu, Sergio Manghi, Antonio Parisella, Vincenza Pellegrino, Alessandra Pozzi) e al Centro studi per la stagione dei movimenti (Margherita Becchetti, William Gambetta, Ilaria La Fata, Brunella Manotti) e inoltre - in via di conferma - Cesare Bermani, Giovanni Contini, Mariella Eboli, Gabriella Gribaudi, Alfredo Martini, Juri Meda, Giuseppe Morandi, Alessandro Portelli, Massimo Sani e forse Carlo Lizzani e Sergio Zavoli. Tra le esperienze, quelle del Centro studi per la stagione dei movimenti di Parma, del Circolo Gianni Bosio di Roma, della Lega di cultura di Piadena, del Laboratorio della memoria di Isola Dovarese, della Survivors of the Shoah Foundation for the Visual History fondata da Steven Spielberg (Los Angeles), del Parco di Monte Sole (Marzabotto, Bologna). L’organizzazione didattica tenderà - per quanto possibile - ad alternare nella giornata tre o quattro attività di diversa natura.

Il numero degli iscritti come perfezionandi non dovrà essere inferiore a 15 e superiore a 40. Al termine del Corso, agli iscritti come perfezionandi che a giudizio del Consiglio didattico abbiano svolto le attività ed adempiuto agli obblighi stabiliti e superata la prova finale prevista, verrà rilasciato attestato di frequenza. Gli uditori sono esonerati dalla prova finale e ad essi verrà rilasciato attestato di presenza. Ogni iscritto al Corso come perfezionando dovrà versare un contributo d’iscrizione di € 1.000,00 (per coloro che abbiano frequentato il precedente corso “Oralità e scrittura nell’era digitale” la quota è di € 600,00). Ogni iscritto al Corso come uditore dovrà versare un contributo d’iscrizione di € 600,00. Fondazioni, Banche popolari, Province, Comuni e Istituti di previdenza (ad es. INPDAP) assegnano spesso dei voucher di studio per la copertura totale o parziale di spese di frequenza a corsi postlaurea e di formazione professionale. Ai Corsi di perfezionamento universitari vengono attribuiti punteggi per docenti di ruolo e non delle scuole in relazione alle determinazioni caso per caso degli uffici scolastici e dei dirigenti dei singoli istituti. Ulteriori informazioni e la modulistica per le iscrizioni sono pubblicate sul sito web dell’Università di Parma, alla voce Corsi di perfezionamento.

Per informazioni:
Dipartimento di Studi Politici e Sociali, Borgo Carissimi 10, 43100 Parma,
fax 0521.034872, e-mail: direttore.sps@unipr.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • prof. Antonio Parisella

    05 Novembre @ 10.56

    Mi scuso per avere letto solo ora l'anonimo commento al nostro comunicato. In genrere mi applico ad attività scientifica e didattica. Vorrei invitare l'anonimo autore a visitare il sito htpp://www.fontioralieaudiovisive.it e farci una visita di persona, magari in occasione della prima lezione, il 29 novembre prossimo. Si renderà conto che una nuova attività è già nata da tempo e che ad essa stiamo cercando di fornire qualche iniezione di professionalità e di rigore metodologico, anziché lasciarla allo spontaneismo e all'improvvisazione. Lo posso assicurare che docenti e ricercatori di ruolo impegnati nel corso hanno superato severe prove concorsuali e di verifica, mentre i non strutturati stanno lavorando sodo per meritarsi (ma quando ? purtropo gli oracoli non lo dicono) un lavoro che per ora ha per loro quali solo la caratteristica del volontariato

    Rispondi

  • Loste

    14 Aprile @ 14.36

    Mi chiedo come avrà fatto finora la ricerca storica ad andare avanti senza un preziosissimo corso di studi in "Scienze orali e audiovisive.... " La nuova facoltà non risolverà certo il problema della disoccupazione giovanile ma soprattutto quello del posto di alcuni docenti e ricercatori ben piazzati.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Autovelox

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove sono

1commento

Lealtrenotizie

E' morta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I rilievi dopo l'incidente

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

protagonista

Colorno, il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

Ieri mattina la storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

bassa

Reggia devastata dall'acqua: studenti Alma e volontari al lavoro Video

Sospesa l'attività didattica della scuola di cucina italiana

ALLUVIONE

L'esondazione dell'Enza: la Regione stanzia 2 milioni per le spese urgenti

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

colorno

Approfittano del caos dovuto alla piena per svaligiare due case Video

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è successo

8commenti

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

polizia

Via Pelizzi, i ladri narcotizzano il cane e minacciano con le mazze il padrone di casa

Tre furti compiuti, uno tentato e due cassaforti sparite in un solo pomeriggio

1commento

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

polizia municipale

Irregolarità e cibi avariati: 11 sospensioni di attività e 100 persone identificate in tre mesi Video

Due esercizi sono stati chiusi definitivamente, per altri 9 è scattata la chiusura temporanea

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

118

Altro incidente sulla Massese: schianto a Torrechiara, un ferito

5commenti

parma calcio

Verso Parma-Cesena, D'Aversa si affida a difesa e Insigne Video

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

usa

Il democratico Jones sconfigge Moore, schiaffo per Trump

SPORT

calcio

Coppa Italia: 3-2 alla Sampdoria, Fiorentina ai quarti

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS