17°

carcere

Visita al carcere la Vigilia di Natale per Pagliari e Maestri

"Attenzione all'emarginazione sociale. La pena non sia una vendetta"

Visita al carcere la Vigilia di Natale per Pagliari e Maestri
1

 

Hanno scelto la mattina del 24 dicembre il senatore Giorgio Pagliari e la deputata Patrizia Maestri per una visita al carcere di Parma, nel corso della quale si è svolto prima un incontro con la direzione della struttura e poi è stata visionata la stessa, con particolare attenzione alle condizioni dei detenuti.
Un incontro, quello con i vertici del penitenziario, utile per comprenderne le criticità. E' così apparso chiaro come il carcere di massima sicurezza di Parma, destinato ad ospitare detenuti che si sono macchiati di reati per i quali sono previste pene severe e detenzioni molto lunghe, oltre che detenuti paraplegici e afflitti da gravi patologie, sia anche una struttura con disagi simili a quelli di altri penitenziari, almeno per quanto riguarda la carenza di personale, che si attesta intorno al 30%. Un problema cui si fa quotidianamente fronte attraverso il ricorso al lavoro straordinario, ma che necessita di interventi strutturali e soluzioni definitive. Un carcere poi dove, essendo ospitati detenuti condannati a pene lunghe quando non all'ergastolo, è più che altrove necessario fare fronte all'esigenza di condizioni detentive corrette. L'occasione anche, per il senatore Pagliari, per rimarcare l'importanza del tema dell'emarginazione, comune a tante persone detenute ma che riguarda anche tanti cittadini al di fuori delle carceri e che è più drammatico in un momento di grave crisi economica come quello che stiamo vivendo.
“Avere visitato il carcere di Parma, dove il sovraffollamento è limitato, ci da l'idea di quale possa essere lo stato di altri carceri, dove questo problema è forte e sentito – ha affermato dopo la visita il senatore Pagliari - Dare una risposta è dunque una assoluta necessità. Ma non c'è solo il sovraffollamento. Oggi ci troviamo di fronte a detenuti che non potranno in molti casi usufruire delle pene alternative per la necessità di un tessuto familiare e sociale all'esterno che queste richiedono. Nel visitare queste strutture si comprende dunque il dramma della emarginazione, che non riguarda però solo le persone detenute, anzi. Non voglio dimenticare il dramma dell'emarginazione che riguarda tante persone libere e che provoca una grande angoscia, deve essere il primo punto nell'agenda del 2014. E' un dramma che riguarda anche tante persone fuori dalle carceri, un problema cui dare risposte, anche per evitare di spalancare le porte a populismi autoritari”.
Un elogio al lavoro svolto dal personale, pur in condizioni difficili e di disagio, è stato pronunciato dall'onorevole Patrizia Maestri: “Si è trattato di una visita estremamente importante per comprendere le problematiche del carcere – ha affermato la Maestri – Oggi tutti, dalle guardie penitenziarie alla direzione, lavorano per colmare lacune e per ovviare ai problemi legati al sovraffollamento e alla carenza di personale. Quello che ci siamo trovati di fronte è una struttura in cui si cerca di rendere più vivibile il sistema di carcerazione, e penso soprattutto alla possibilità di visita, per i più piccoli, in una sala dedicata, con personale volontario e tanti giochi a loro disposizione. Un modo per rendere meno duro l'impatto con una realtà difficile come il carcere. Quello cui assistiamo é un forte impegno da parte del personale pur in un regime di forte contenimento delle spese. Un impegno che deve essere volto alla piena realizzazione di quelle che, secondo la legge e la stessa Costituzione, devono essere le funzioni del carcere: la pena per chi ha sbagliato deve essere certa e giusta ma non può essere una vendetta, e la detenzione deve diventare sempre di più rieducazione per garantire maggiore sicurezza sociale”

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    27 Dicembre @ 12.35

    Da un po' di tempo Pagliari e la Maestri vanno di conserva, un po' come il Gatto e la Volpe, dividendosi, da buoni compari, certe esternazioni a dir poco stranucce e singolari. Adesso il carcere è divenuto solo un metodo di malefica vendetta, magari anche da parte di chi è morto ammazzato, con vari strumenti, da taglio e da fuoco. Ma certo, lui ora se ne sta beato e comodo, nell'Aldilà, i poveracci che lo hanno accoppato, invece, eccoli lì, a languire in carcere, angariati e persguitati dalla società. Franco Bifani

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lo "Zoo" di  105,  è morto Leone Di Lernia

spettacoli

Lo "Zoo" di 105, è morto Leone Di Lernia - VIDEO

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Arrestate due cittadine rumene

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Consiglio comunale

Rifiuti e sicurezza: oggi Consiglio comunale Diretta dalle 15

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

3commenti

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

FOCUS

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

2commenti

TREVISO

Il Comune licenzia dipendente assenteista

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia