21°

Parma

Nefrologia, una stanza promiscua per una notte

Nefrologia, una stanza promiscua per una notte
Ricevi gratis le news
0

Ospedale Maggiore, terzo piano del padiglione Nefrologia, degenze. Una stanza, due letti: un separé li divide e fa da sfondo a  un'emergenza. Da una parte della tendina riposa un uomo, dall'altra una donna.  E' quella che potrebbe essere chiamata una «stanza promiscua». Da evitare, oltre che per questioni di buon senso e di dignità del malato, anche per quanto è previsto dalla normativa. L'articolo 19 della legge 132 del febbraio del 1968 parla di «idonei locali di degenza distinti a seconda della natura delle prestazioni, del sesso ed età dei malati». Ma una circolare della Direzione sanitaria, firmata  da Giuseppe Caroli (direttore di presidio ospedaliero al Maggiore tra il 2004 e il 2005), permette una certa elasticità in occasione di emergenze. E l'altra notte la situazione era questa, in Nefrologia: dei 14 letti della degenza, solo uno era libero, in una stanza già occupata da un  paziente. Il caso ha voluto che chi dovesse trovare ospitalità fosse una paziente. Una donna.
«Abbiamo chiesto il consenso della signora e abbiamo messo una tendina, per creare una separazione maggiore tra i due letti - spiega Luca Sircana, direttore sanitario dell'Azienda ospedaliera -. Non è che noi abitualmente agiamo così, ma eravamo in presenza di una situazione particolare. D'emergenza, appunto». Situazione - e questo va sottolineato - durata peraltro poche ore: dalla serata di Pasquetta al dopo pranzo di ieri, quando si è liberato il letto di una stanza singola (dove era ricoverato un uomo), e la signora è stata trasferita. Verrebbe da chiedersi se non fosse possibile ospitare subito la signora nella stanza singola, trasferendo il paziente che riposava in quel letto nella camera nella quale si trovava l'altro uomo, ma era piuttosto tardi e probabilmente il degente della stanza singola si era già addormentato.
O forse le condizioni cliniche dei pazienti in questione hanno sconsigliato altri spostamenti. «In certi frangenti - prosegue Sircana - è il medico a decidere, ed è ovvio che tenga presente soprattutto le condizioni cliniche. In certi frangenti, per stabilire se una cosa è meglio di un'altra non ci si sofferma solo su questioni organizzative. In primo luogo, noi dobbiamo assicurarci della sicurezza del  paziente, che sia assistito e che gli sia ricoverato in un reparto che gli garantisca le cure del caso. Poi è chiaro che si tiene presente la distinzione tra i sessi, anche se non ci  fosse una legge lo si farebbe».
Ricoverare la signora in un altro reparto, per trovare una stanza «al femminile» non era un'ipotesi da prendere in considerazione - secondo la Direzione sanitaria - per le condizioni della donna. «Dopo essere stata ricoverata al Pronto soccorso, era stata sottoposta a una dialisi urgente nel reparto Rene acuti, dove si trova un “letto tecnico” che non può essere occupato - spiega Sircana -. La signora doveva restare in Nefrologia, nel reparto specializzato per garantirle tutte le cure necessarie, e comunque vicino al “letto tecnico”, se si fosse dovuto procedere a una nuova dialisi d'urgenza. L'unico posto disponibile in quel momento era quello nel quale è stata ricoverata la signora. Una soluzione temporanea, per poche ore. Ovvio che se fosse ».
Capita sovente? «No. Perché quasi sempre i pazienti possono essere seguiti da un maggior numero di strutture, non come in questo caso che c'era l'esigenza di restare vicino al letto tecnico tecnico per la dialisi». Ma i 14 posti di Nefrologia sono sufficienti? «Sì. I posti sono commisurati a una media. Certo, se le condizioni di difficoltà si verificassero ogni settimana, bisognerebbe tenerne conto. Ma non è così».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Via D'Azeglio: tutti alla Mattanza

PGN FESTE

Via D'Azeglio: tutti alla Mattanza Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Stop ai disel euro 4 ed altre misure emergenza per la qualità dell'aria da domani venerdì 20 fino a lunedì 23 ottobre

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi

10commenti

PARMA

Gestione rifiuti: bando per 15 anni di affidamento del servizio Video

Il Comune ha presentato il bando europeo sulla gestione rifiuti

1commento

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

1commento

UNIVERSITA'

Bici legate al montascale, ancora bloccata la ragazza disabile

4commenti

Rumore

«Il Comune paghi i danni della movida»

5commenti

CARABINIERI

Controlli anti-droga in piazzale Barbieri: denunciato un minorenne

Un 17enne è stato scoperto mentre cedeva hashish a una compagna

tg parma

Prostituzione, arrestato un rumeno ricercato

Fermato in patria, indagato a Parma

COLLECCHIO

Va all'asilo, mamma derubata

SORBOLO

Un 88enne: «Un cane mi ha aggredito e morsicato in un parcheggio»

1commento

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

salute

L'Università di Parma studia la chirurgia contro la cefalea da cervicale

In oltre il 90% dei pazienti trattati con l’intervento ha visto la completa scomparsa dei sintomi (8 su 10) o una loro netta diminuzione

PARLA L'ESPERTO

«Anziana scippata, evento traumatico»

2commenti

Parma Marathon

Raccolta fondi per la famiglia del runner morto

Un'iniziativa per i familiari di Luigi Liuzzi

AIDEPI

Paolo Barilla: "Industria bistrattata per debolezza politica"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

NOSTRE INIZIATIVE

Da oggi le foto di tutti i remigini delle scuole di città e provincia

ITALIA/MONDO

MODENA

Otto anni all'aggressore del primario Tondi

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

Tg Parma

Affare Parma - Desports: la Cina apre gli investimenti esteri Video

PARMA

Tra i premiati Sport Civiltà nomi noti e giovani promesse Video

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

MOTORI

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compattodi Seat in 5 mosse Foto

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»