21°

L'INCHIESTA

Pizzarotti: «Nessuna ordinanza contro i botti»

Il sindaco: «E' impossibile controllare tutta la città». Appello del sindaco «alla civiltà e al rispetto»

Un'esposizione di fuochi artificiali

Un'esposizione di fuochi artificiali

9

 

Mara Varoli

Ci sono gli animalisti che dicono «basta», quelli di Sel che invitano a seguire l'esempio di Bologna, con la sua ordinanza contro i botti, e ci sono alcuni rivenditori che addirittura si rifiutano di tenere i «fuochi» più pericolosi. Ma ci sono anche i papà che non sanno dire «no» ai propri bimbi e almeno una «fontanella» la portano a casa. Una tradizione, quella dei botti, che divide il Paese in due (...) 
Arriva il Capodanno e con la festa arrivano anche gli spettacoli pirotecnici. (...) 

L'articolo completo è sulla Gazzetta di Parma in edicola, dove trovi anche interviste e articoli di approfondimento 


In mattinata il Comune ha diffuso un comunicato con un appello del sindaco Federico Pizzarotti "alla civiltà e al rispetto". 
Ecco il comunicato: 

Non farò un’ordinanza specifica per vietare l’uso dei fuochi per Capodanno al solo scopo di seguire l’esempio di colleghi sindaci di altre città.
Non lo farò perché non servirebbe a nulla o quasi, vista la materiale impossibilità di far rispettare questo tipo di provvedimenti. Temo che non sarebbe una cosa seria. I divieti – soprattutto in un contingenza come questa – non cambiano le coscienze.
Credo che possa funzionare meglio un appello alla civiltà e al rispetto, un invito ai nostri concittadini a riflettere sul fatto che con questi aggeggi si può rovinare la festa, ci si può fare male, anche molto male, si rischia di far male ad altri che non c’entrano nulla, e sicuramente si arreca un danno inutile alle persone che hanno bisogno di quiete ( a cominciare dai bambini) e agli animali, che non possono né capire né prevenire gli effetti di certi gesti di “stupidità umana” e pagano anche con la vita la paura per il nostro piccolo, ma non innocente, divertimento.
E per di più evitiamo spese inutili, e non irrilevanti, per compiere un atto effimero che non produce nulla.
A Parma l’anno scorso non sono accaduti episodi gravi, facciamo sì che lo stesso avvenga per salutare il 2013 che se ne va, e dare il benvenuto ad un 2014 che tutti ci auguriamo sia migliore.
Facciamolo insieme, magari in Piazza in allegria, consapevoli che la civiltà di una città si misura anche da questi piccoli gesti quotidiani che servono a farci vivere meglio tutti.
Anche senza botti sarà una bellissima festa, per salutare l’arrivo del nuovo anno, che mi auguro possa portare un po’ più di serenità nelle case di tutti i parmigiani.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • xxl

    30 Dicembre @ 21.19

    nilus75

    @aspirantefreelance... vallo a chiedere a Caterina quanto quelli che amano gli animali amano anche le persone! Piantiamola con questa cavolata, c'è chi ama gli animali e chi ama gli uomini chi li ama entrambi e chi li odia tutti PUNTO!

    Rispondi

  • xxl

    30 Dicembre @ 18.38

    nilus75

    Grande Stefanus! hehehe quante storie per 2 botti fatti 1 volta all'anno. Basta andare al sud e in estate sparano un giorno si e l'altro pure, spesso anche di mattina presto, quello si che è eccessivo. buon botto a tutti, state solo attenti a non farvi male!

    Rispondi

  • Vercingetorige

    30 Dicembre @ 18.04

    Tutti i traumi, non solo quelli provocati da "botti" , vengono segnalati alla Polizia Giudiziaria col cosiddetto "referto" anche a Parma , da sempre.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    30 Dicembre @ 17.24

    PIZZAROTTI DICE BENE . SAREBBE UN DIVIETO IMPOSSIBILE DA FAR RISPETTARE , anche in considerazione del fatto che, trattandosi di un' Ordinanza Comunale , dovrebbe essere fatta applicare soprattutto dalla Polizia Municipale ! Va avanti tu chè a me scappa da ridere ! IL SINDACO DOVREBBE CERCARE DI TRASMETTERE UN PO' DEL SUO REALISMO ANCHE ALL' ASSESSORE FOLLI , IL QUALE RITIENE ESISTERE LA "MATERIALE POSSIBILITA' " di imporre un sistema dissennato di raccolta dei rifiuti a cittadini imbufaliti con plotoni di "N.I.A." addestrati come "navy seals" alla Polveriera di Noceto , che inseguano chiunque esca di casa con un sacchetto in mano.....

    Rispondi

  • Andreaparma

    30 Dicembre @ 17.19

    Non credo che una semplice ordinanza possa sortire affetti di rilievo, a meno che non si faccia come a Napoli, anni fa, quando i medici e il pronto soccorso erano obbligati a comunicare i nominativi di coloro che si erano infortunati per poterli poi perseguire a norma di legge. I botti, quell'anno, diminuirono sensibilmente, e con essi i feriti. A parte ciò, Pizzarotti mi sembra coerente nel proprio agire, dando costantemente l’impressione di non aver ben compreso, cioè, che riveste un ruolo istituzionale e che rappresenta l'intera comunità dai parmigiani. Una condanna di certi comportamenti sarebbe doverosa e se facesse qualcosa di più, come ad esempio a Napoli tempo fa, farebbe solo una bella figura. Comunque, il PDL e il PD ce l'hanno consegnato e ora ce lo teniamo.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

MILTO 5

Fotografia

Un alieno a Parma: ecco chi è Milto5, "campione di selfie"  Video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri 1988 - Taglio del nastro al Centro Torri Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

"Prendete in mano la vostra vita e fatene un capolavoro"

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

1commento

dopo l'attacco

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni a Londra

EMERGENZA CRIMINALITA'

La 48 ore dei ladri: quattro case svaligiate, razzie sulle auto e spaccate Video

8commenti

il fatto del giorno

"Bisogna salvare il quartiere San Leonardo" Video

1commento

foto dei lettori

"Scene di ordinaria... stazione: la sosta che blocca decine di bus" Foto

20commenti

Via Cavagnari

Ragazzino morsicato da un cane: scoppia una lite violenta

2commenti

Parma

Nel Piano mobilità il pezzo mancante della tangenziale

Opera da 12 milioni a est della città

5commenti

collecchio

Lo strazio dell'addio a "Gio", sempre a fianco degli ultimi

arresti

Droga, in manette la banda-azienda con base a Parma: ai pusher 1500 euro al mese Foto

5commenti

tg parma

Fisco, 36 evasori totali scoperti nel 2016 dalla Finanza a Parma Video

1commento

San Leonardo

Quel «rito» del lancio di mini ovuli tra pusher

23commenti

TORRILE

Uccisero un uomo e schiacciarono il corpo con l'auto: condannata confermata 

MOBILE

Giovane rapinato al Postamat, arrestato lo Smilzo

2commenti

Parma

Ergastolano detenuto ma "non troppo" al Maggiore: il caso fa discutere Video

Il sindaco sbotta in Consiglio: Comune poco coinvolto nelle scelte sul carcere

6commenti

fallimento

Crac Parma Calcio: fissata l'udienza per i ricorsi di Ghirardi e Leonardi

EDITORIALE

La Turchia, l'Europa e l’arma demografica

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

11commenti

ITALIA/MONDO

LONDRA

Attacco a Westminster: 4 morti. Smentita l'identità dell'assalitore Video

LONDRA

Ventottenne bolognese ferita ma già dimessa

SOCIETA'

Concorso

La Grande Bellezza dell'Oltretorrente: i video dei ragazzi e le interviste

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

SPORT

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano