21°

Parma

Giornalismo d'inchiesta senza faziosità o sviolinate

Ricevi gratis le news
1

di Giuliano Molossi

Santoro ammonito ma non espulso. Bene. Abbiamo evitato di farlo passare come un martire della libertà d'informazione. Michele Santoro è di una faziosità irritante. L'ultima trasmissione di «Annozero» sul terremoto in Abruzzo non è stata peggio di molte altre. Ma sottolineando presunti ritardi e inefficienze è stata però molto ingenerosa con i volontari, con gli uomini della protezione civile, con i vigili del fuoco, con tutti quelli che giorno e notte hanno scavato a mani nude fra le macerie, con la forza della disperazione, per salvare una vita umana. Non vogliono essere chiamati eroi, non chiedono medaglie. Ma per quello che hanno fatto meritano rispetto. Sono ragazzi che hanno messo a repentaglio la propria vita per salvarne altre. Come Marco Carraglia, il vigile del fuoco parmigiano che ieri ha raccontato la sua esperienza alla «Gazzetta».

La macchina dei soccorsi, una volta tanto, ha funzionato egregiamente. Non era proprio il caso di metterla sotto processo. Non era il momento di sollevare polemiche, di fare insinuazioni. Ma, detto questo, dobbiamo anche ammettere che non ci ha nemmeno entusiasmato la melassa di molte altre trasmissioni che celebravano la «passerella» dei politici fra le macerie. Bene invece hanno fatto coloro (e fra questi, almeno per una parte della trasmissione, anche lo stesso Santoro) che si sono chiesti se davvero l'unico responsabile di quello che era accaduto fosse il destino. O se, invece, avessero responsabilità anche gli uomini, quei costruttori, ad esempio, che per risparmiare utilizzarono calcestruzzo «impoverito» per costruire case e scuole. O quegli architetti che non si curarono della preoccupazione di Carmela, una ragazza di 23 anni, che una settimana prima della devastante scossa aveva lanciato l'allarme sulle crepe e sui sinistri scricchiolii della Casa dello studente, quella che poi, la notte dell'orrore, venne giù come un castello di carte. O quei tecnici collaudatori che certificarono la solidità di un ospedale, costruito a più riprese in 28 anni e costato 200 miliardi di lire, che il terremoto ha spazzato via come se fosse di cartone.

E' un dovere dei giornalisti, da Santoro a Emilio Fede, invitare la magistratura a fare in fretta il suo dovere e a procedere con la massima severità nei confronti dei responsabili, chiedersi perché case costruite pochi anni fa si siano sbriciolate e altre, ben più vecchie, abbiano resistito, domandarsi quali materiali siano stati usati, che verifiche siano state compiute, se siano state rispettate le norme antisismiche. A Onna, la frazione dell'Aquila ridotta a un cumulo di macerie, è rimasta in piedi solo una casa di due piani. Una sola. Non è un miracolo. Quella casa è stata semplicemente costruita secondo le regole, con cemento e ferro di prima qualità, senza badare a spese. La ricostruzione dei paesi devastati dal sisma non sarà facile né breve. Arriverà un fiume di denaro. Ma i soldi non bastano. Quelli c'erano anche in Irpinia ma sono finiti nelle tasche sbagliate, arricchendo la camorra mentre la povera gente terremotata continuava a vivere nelle baracche. Adesso tutti giurano che non sarà più così, che vigileranno sul rischio di infiltrazioni della mafia e della criminalità organizzata, sugli sciacalli del dopo-terremoto, quelli che allungano le mani sugli appalti e che sono mille volte peggiori dei ladri che frugano fra le rovine a caccia di soldi e preziosi. Passeranno le settimane, i mesi, gli anni. Ma non dobbiamo lasciare soli gli uomini e le donne che con tanta dignità hanno vissuto questa immane tragedia. E chi fa il giornalista ha un solo modo per non dimenticare: raccontare senza reticenze quello che accadrà da oggi in poi sui luoghi del disastro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • maurizio

    17 Aprile @ 04.18

    Caro DOTT. MOLOSSI,é senza reticenze che Santoro interpella le persone e commenta i fatti.Sta alle persone dare una risposta al di fuori di QUALCHE DUBBIO.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Via D'Azeglio: tutti alla Mattanza

PGN FESTE

Via D'Azeglio: tutti alla Mattanza Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Gestione rifiuti: bando da 44 milioni per 15 anni di affidamento del servizio

PARMA

Gestione rifiuti: bando per 15 anni di affidamento del servizio Video

Il Comune ha presentato il bando europeo sulla gestione rifiuti

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

1commento

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

tg parma

Prostituzione, arrestato un rumeno ricercato

Fermato in patria, indagato a Parma

tg parma

Smog: ieri terzo giorno consecutivo con Pm10 alle stelle Video

1commento

UNIVERSITA'

Bici legate al montascale, ancora bloccata la ragazza disabile

2commenti

Rumore

«Il Comune paghi i danni della movida»

4commenti

CARABINIERI

Controlli anti-droga in piazzale Barbieri: denunciato un minorenne

Un 17enne è stato scoperto mentre cedeva hashish a una compagna

LUTTO

In duomo a Fidenza l'ultimo saluto a Luca Moroni

COLLECCHIO

Va all'asilo, mamma derubata

SORBOLO

Un 88enne: «Un cane mi ha aggredito e morsicato in un parcheggio»

salute

Un'équipe dell'Università di Parma studia la chirurgia mini-invasiva contro la cefalea da cervicale

In oltre il 90% dei pazienti trattati con l’intervento ha visto la completa scomparsa dei sintomi (8 su 10) o una loro netta diminuzione

PARLA L'ESPERTO

«Anziana scippata, evento traumatico»

2commenti

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 10

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

7commenti

Lesignano

Festa per i 18 anni dei due migranti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

NOSTRE INIZIATIVE

Da oggi le foto di tutti i remigini delle scuole di città e provincia

ITALIA/MONDO

CRIMINALITA'

Delitti di 'Ndrangheta nel 1992 a a Reggio Emilia: tre arresti della polizia

Massa

Lite per un parcheggio: gli spara e lo ferisce al volto

SPORT

Parma calcio

Sorpresa! Trezeguet va a salutare Crespo

2commenti

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

3commenti

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

MOTORI

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compattodi Seat in 5 mosse Foto

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»