14°

CRIMINALITÀ

Meno furti e rapine ma più omicidi nel 2013. Crescono stalking e truffe telematiche

Il questore Racca fa un bilancio su reati e sicurezza a Parma. E fa un doppio appello ai genitori

Meno furti e rapine ma più omicidi nel 2013. Crescono stalking e truffe telematiche
11

Isola un po' meno triste per furti e rapine, ma aumentano gli omicidi, i casi di stalking e le truffe online e telematiche. Ecco Parma e la sua sicurezza nel ritratto fatto dal questore Giuseppe Racca. Una fotografia che immortala il 2013 della città. 

In tutta la provincia di Parma, i reati nel 2013 sono stati inferiori al 2012: da 23.936 sono passati a 22.118. «E' un primo dato positivo», commenta il questore, che ha illustrato i dati sulla criminalità a Parma: «Giusto fare il punto sulla situazione dell'anno appena concluso: i cittadini devono sapere cosa succede e qual è il nostro lavoro», ha sottolineato. 

Il lavoro della polizia di Stato ha permesso di arrestare 357 persone: 23 in più del 2012.
Sono 1.756 le persone denunciate a piede libero: erano 1.536 nel 2012. Il quantitativo di droga sequestrata è in linea con il passato.

«Quindi a fronte di una diminuzione dei delitti sono aumentati arresti e denunce: è positivo». 
Sono diminuiti furti e rapine, «che sono quelli che più preoccupano i cittadini». A Parma 8069 furti nel 2012, ma sono 6645 l'anno scorso. «E' ancora un numero elevato, è chiaro, ma nel resto d'Italia i dati sono invece in aumento - sottolinea Racca -. Il mio plauso va alle forze dell'ordine che collaborano insieme, ma soprattutto ai cittadini stessi, che hanno messo in atto i piccoli consigli che diamo e che hanno permesso di aumentare il senso civico». «Hanno segnalato tempestivamente o messo in fuga i ladri», continua il questore, che poi parla di sicurezza partecipata: «E' il risultato che otteniamo quando tutti partecipiamo. La sicurezza è di tutta la città, non solo una questione di quartiere».

Le rapine sono stabili, «ma anche in questo caso possiamo vantare un buon primato: nell'80 per cento dei casi gli autori sono stati scoperti, arrestati o denunciati».

Gli omicidi sono invece in aumento: da 2 a 7. «Ma a parte due casi - accoltellamento al Falcone e Borsellino e il caso di Rivarolo di Torrile - gli altri ci fanno richiamare l'attenzione sui fenomeni in ambito famigliare. A preoccuparci sono i dati sullo stalking, che è un reato particolarmente grave e in aumento, e su questo abbiamo cercato di fare prevenzione».

In tema di danneggiamenti il questore Racca parla di un'inversione di tendenza, così come in diminuzione le lesioni. Aumentano invece le frodi e le truffe telematiche e informatiche. «La nostra attività di prevenzione è stata incessante, cercando di informare sui pericoli di internet e degli acquisti online. L'appello è che i genitori seguano con più attenzione ciò che fanno i figli su internet. Ci sono anche orchi feroci che si aggirano in rete. E anche negli acquisti online si nascondono molte insidie». 

Non conosce crisi il consumo di droga. Sono proprio queste le parole del questore Racca. «E molto spesso a questo si legano i reati contro il patrimonio: chi non ha i soldi per acquistare droga cerca di procurarseli». Cita i numerosi arresti, Racca, ma parla di nuovo a genitori e giovani: «Segnalate. Prima che un giovane diventi tossicodipendente noi possiamo aiutare le famiglie. Non si tengano questi problemi nascosti: prima ne veniamo a conoscenza prima possiamo essere utili e arginare questo problema».

Ha accennato anche all'ordine pubblico, Racca. Dallo sport («Questa è una città che vive anche di sport, ma fino ad ora siamo sempre riusciti a garantire la sicurezza dei tifosi e il regolare svolgimento delle partite, dal calcio al rugby») alle manifestazioni di protesta («Ne abbiamo avute, ma qui a differenza che altrove non è stata rotta nemmeno una vetrina»). 

«Bisogna mantenere alta la guardia sulla criminalità organizzata: se è vero che non abbiamo segnali del radicamento di personaggi o famiglie legate alla mafia, non possiamo escludere investimenti economici qui. Noi collaboriamo con la Dda di Bologna e con le altre forze dell'ordine per prevenire, ma non è detto che si riesca sempre. Consideriamo che il nostro carcere è un 5 stelle, se parliamo della presenza di certi personaggi, che ricevono le visite di famigliari e di amici. E che la nostra provincia si presta a investimenti. Dobbiamo fare molta attenzione».

LE CIFRE: DROGA SEQUESTRATA E FURTI IN CASA 

Cocaina: 5.400 grammi
Eroina: 327 grammi
Hashish: 908 grammi
Marjiuana: 3178 grammi
Lsd, oppio, chetamina, ecstasy: 1 grammo
Furti in abitazione: a Parma città passano da 1149 a 816. Un calo dovuto al fatto che - dce il questore, «Sono stati quelli che più hanno messo in atto i nostri consigli. E nella maggior parte degli arresti in flagranza sono stati i vicini di casa a permetterci di arrivare in tempo. Li abbiamo presi negli armadi o mentre scappavano dalle finestre e grazie a queste segnalazioni». 

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio

    10 Gennaio @ 21.17

    Grazie

    Rispondi

  • Gazzetta

    10 Gennaio @ 11.56

    REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Maurizio (e in questo caso vedo che il nome appare regolarmente) ha ragione: ho segnalato il problema, che cercheremo di risolvere al più presto. Grazie.

    Rispondi

  • Maurizio

    09 Gennaio @ 22.08

    Redazione, scrivo quì perchè non saprei bene dove farlo e rendo l'esempio proprio su questo articolo, ho notato che non tutti gli utenti vedono il nome di chi scrive, ad esempio voi rispondete a tal federicot ma a me non appare nulla. Ho notato che questo accade a molti poichè alcune persone rispondono a determinati altri utenti che per me sono sconosciuti. Chiedo se è un problema del mio pc o vi risulta ci sia ancora qualche aggiustamento da fare nel nuovo sito?

    Rispondi

  • Gazzetta

    09 Gennaio @ 11.56

    REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Anche se dice di non farlo, il professor federicot continua con le lezioni. Ok: noi continuiamo con le risposte. Alle domande serie: non alle scemenze tipo "a seconda del vento..." o "i cani azzannano ...." Proviamo con le (poche) cose serie della sua mail: 1) Di statistiche ne pubblichiamo ogni anno alcune: alla festa della polizia, alla festa dei carabinieri, alla festa della Finanza, con la classifiche del Sole 24 ore. Ma addirittura, ogni giorno a pagina 7 la Gazzetta pubblica i dati quotidiani della prefettura, poi li riassume a fine mese e spesso fa confronti tra un periodo e l'altro. Forse lei era nel frattempo un po' distratto.... 2) La Col-nador tradisce il vero spirito della sua mail: a lei, più che i ladri, sembra dar fastidio il possessore di un oggetto, magari (che ne sa lei...?) acquistato con sacrifici per una passione legittima al pari delle sue 3) Per il taglio giornalistico "nazionale" ha sbagliato indirizzo. Noi, provo a ripeterglielo senza troppe aspettative, facciamo cronaca. E nella cronaca ci sono sì i numeri ci sono anche gli stati d'animo della gente. Se le venissero i ladri in casa (non glielo auguro di certo: ma ho provato questa sensazione due volte in vacanza,e quindi non era neppure casa mia. Le assicuro che non è piacevole), forse anche lei capirebbe la differenza, e ridurrebbe sia le lezioncine che le battute...

    Rispondi

  • federicot

    09 Gennaio @ 10.33

    federicot

    Si ma io da mesi attendo le statistiche da voi: NP. Una conto è fare cronaca e un conto è fare giornalismo, la differenza la conoscete benissimo e non vi do lezioni....a seconda del vento però cambiate modus operandi. Ma vabbè ognuno fa quel che può e quel che crede. Se fate cronaca mi sapete dire quante notizie NON pubblicate? Es: da un po' di anni a questa parte i cani non azzannano più le persone.....strano c'era una fortissima emergenza pochi anni fa. Non so se i dati a livello nazionale siano gli stessi di Parma, certamente so che questi dati andrebbero ricordati più spesso, magari ogni volta che si pubblica "al ladro al ladro mi hanno rubato la Col-nador da 7 mila euro". So anche che a livello nazionale un certo "taglio giornalistico" tende ad enfatizzare molto l'insicurezza nazionale.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

Angelina Jolie mangia insetti con i figli

curiosità

Angelina Jolie ai fornelli: mangia insetti coi figli Video

1commento

arsenal

inghilterra

Mangia il panino in panchina. E il Sutton lo licenzia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavagna, la droga e il troppo amore

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

13commenti

Lealtrenotizie

Commercialista dalla vita agiata ed evasore totale: incastrato dalla Finanza

parmense

Commercialista dalla vita agiata ed evasore totale: incastrato dalla Finanza

2commenti

vigili

Sicurezza e giovani, Noè: "Nessun allarme" Video

Nel 2016 400 interventi del Nucleo antiviolenza per tutelare donne e minori

1commento

processo aemilia

Traffico di yacht e gruppi russi: quegli incontri a Parma della 'ndrangheta Tg Parma

Scuola

Iscrizioni: scientifico e tecnici, il «sorpasso»

il caso

Legionella, domani nuovo incontro pubblico alla Don Milani

1commento

Salute

Studio Efsa: 25mila morti all'anno in Europa per la resistenza dei batteri agli antibiotici

L'Italia è fra i Paesi più a rischio

Trasporto pubblico

Busitalia ha già un nome: Mauro Piazza

11commenti

Langhirano

Bimbo di due anni cade dalla finestra

1commento

langhirano

Camion ribaltato a Cascinapiano: Massese chiusa per due ore Foto

Caritas

Parma, un «esercito» di poveri

1commento

Lega Pro

Parma, che attacco sarà senza Baraye

COSMETICA

Davines, crescita in doppia cifra

carabinieri

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

7commenti

procura

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

FIDENZA

Crac Di Vittorio, primi rimborsi

agroalimentare

Falsi prosciutti Dop: indagati, perquisizioni. Consorzio "Parma": "Noi parte lesa"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

7commenti

EDITORIALE

L'ottusa burocrazia che blocca l'Italia

di Gian Luca Zurlini

ITALIA/MONDO

Civitavecchia

Donna sparisce su una nave da crociera: fermato il marito

BIELLA

Crolla la copertura di un pilastro, muore una bambina

SOCIETA'

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

3commenti

Palermo

Blitz dei carabinieri, i rom rispondono cantando Bello Figo

5commenti

SPORT

RUGBY

Palazzani: "Sei Nazioni, un'emozione unica. Zebre: domenica c'è l'Ulster" Video

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

MOTORI

LA RIO in pillole

Nuova Kia Rio, lancio sabato 25: da 10.900 euro

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv