21°

oltretorrente

«Sindaco, fai qualcosa contro i topi»

Uno studente: «Con i rifiuti in strada aumentano i ratti: uno mi ha mangiato il cavo dell'auto». Folli: «Verificheremo»

Il topo fotografato dallo studente in Oltretorrente

Il topo fotografato dallo studente in Oltretorrente

13

«Sindaco, fai qualcosa contro i ratti: ne sono spuntati parecchi, con i rifiuti per strada in Oltretorrente e uno mi ha mangiato il cavo dell’auto». A lanciare l’insolito appello è uno studente parmigiano ventitreenne, che abita a Barriera Bixio e ha scritto una lettera a Federico Pizzarotti, indirizzandola anche all’assessore all’Ambiente Gabriele Folli e alla responsabile del Welfare Laura Rossi, con allegata la foto del topo trovato nel cortile di casa. «Dall’inserimento della differenziata spinta in zona Bixio, – scrive l’universitario - il numero di ratti è cresciuto in modo esponenziale. Ogni sera in 15 minuti di passeggiata col cane ne avvisto almeno due. Purtroppo questa mattina, ho provato ad avviare la macchina, che non è partita in quanto un ratto enorme mi ha mangiato un cavo che porta la corrente al motorino d’avviamento. Nel momento dell’accensione il roditore è rimasto folgorato ed è caduto a terra. In ogni caso sono stato costretto a chiamare il carro attrezzi e dovrò anche pagare la riparazione, che temo non sarà economica». 

«Vi chiedo se possibile di eseguire dei controlli sulla popolazione dei ratti che sta invadendo questa zona e possibilmente prendere qualche provvedimento - esorta lo studente - Si tratta di una questione che oltre al decoro della città, influisce anche sulla sanità e sull'igiene pubblica che sono beni di primaria entità». Complice l’inciviltà di alcuni cittadini, che abbandonano i rifiuti in strada senza rispettare il calendario e le regole, la raccolta differenziata spinta in Oltretorrente procede con qualche ostacolo. «Io ho dovuto chiamare il carro attrezzi e dovrò pagare la riparazione. L’auto, un’Alfa Romeo, era in panne, non andava in moto, cercavo di accenderla e a un certo punto è caduto da sotto il motore un ratto. Ha rosicchiato tutto un cavo di rame di cinque millimetri, quello del motorino d’avviamento dell’auto – dice lo studente parmigiano, che preferisce non comparire con nome e cognome. - Sarebbe buona cosa che il Comune prendesse in considerazione un intervento di derattizzazione». «Verificheremo sicuramente la situazione rappresentata dallo studente ed intensificheremo i controlli sulle corrette esposizioni di sacchi e bidoncini. – risponde l’assessore comunale all’Ambiente Gabriele Folli. - La raccolta differenziata, se praticata correttamente, non causa questa problematiche. Le ultime rilevazioni danno il fenomeno degli abbandoni notevolmente diminuito rispetto alla partenza del sistema sebbene vi siano state alcune difformità nel periodo festivo che però sono rientrate con il riprendere del normale calendario di esposizioni». «Ricordiamo – aggiunge Folli - che in Oltretorrente così come anche in centro storico la frequenza dei ritiri di residuo ed organico è maggiore rispetto agli altri quartieri, proprio tenendo in considerazione dei minori spazi disponibili e della particolare conformazione urbanistica del centro città».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Luigi

    20 Gennaio @ 22.35

    Egregio Assessore Le voglio solo ricordare che in data 16 dicembre u.s. gli abitanti di via Bernini Le hanno firmato e consegnato al protocollo del Comune una sostanziosa petizione attraverso la quale esponevano la problematica dei ratti che stanno infestando l'intera area e che con cui i cittadini sono costretti a convivere. I ratti ormai sono talmente tanti in questa strada che vengono investiti continuamente dalle auto e noi di mattina ci stiamo organizzando a turni e li andiamo raccogliendo per strada per buttarli.... dove Signore Assessore ? Nel contenitore giallo no, in quello azzurro nemmeno, e allora dove li mettiamo quelli morti! Ci risolva almeno questo problema per favore, poi per il resto ci rivolgeremo ai mezzi stampa, anche nazionali, documentandoli ovviamente!!!! 30 giorni sono abbondantemente trascorsi!

    Rispondi

  • Stefanus

    20 Gennaio @ 00.07

    Capisco il disagio avuto e so che la riparazione dovrà pagarsela ma, stia tranquillo, diranno che la percentuale.......La stima..........IL PERIODO....... Il sistema........... Ottimi risultati. Va tutto bene, non funziona niente ma va tutto bene

    Rispondi

  • nerosso

    19 Gennaio @ 23.16

    il fenomeno esiste ..........era stato da me segnalato un anno e mezzo ad iren con riferimento al lavaggio cassonetti d'estate, ma è stato sottovalutato....deve essere seriamente considerato....

    Rispondi

  • Silvio

    19 Gennaio @ 22.50

    Il bello che era stato avvertito di cosa sarebbe successo ( ma il peggio arriverà con l'estate) ma Lui niente imperterrito continua senza ascoltare nessuno, E questa si che è DEMOCRAZIA!!!! Bravo Sindaco continua così!!!

    Rispondi

  • Giulyetta

    19 Gennaio @ 21.41

    Magari caro sig. Folli dovrebbe anche conattatAre l'esercito per la dozzina(visti e contati dalla sottoscritta) di toponi giganti che ormai hanno infestato la ex caserma militare di via sidoli ... È indecoroso passeggiare in quella zona piena di ratti orrendi!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Le serate special al Cafè 47

Era qui la festa

Le serate special al Cafè 47

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

LANGHIRANO

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

1commento

CULTURA

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

13commenti

Tg Parma

Tariffa rifiuti in aumento? Federconsumatori: "Una beffa" Video

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

4commenti

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

PARMA CALCIO

Intitolato a Tito Mistrali il campo da calcio di via Taro

Esordì nel 1925. Era il bomber con la "retina"

1commento

LEGA PRO

Sotto di 2 gol, il Pordenone ne segna 7 e aggancia il Parma! Domani crociati a Gubbio

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Sentenza

Multa ingiusta. E stavolta è Equitalia che deve pagare

3commenti

Formaggio

La grana del grana

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

10commenti

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

Medicina

L'osteopatia nella cura della endometriosi

Da uno studio fatto a Parma nuove speranze per combattere una malattia che colpisce il 10% delle donne in età fertile

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

TREVISO

Si rovescia il pedalò: annega 18enne. Salva la fidanzata

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

Motogp

Qualifiche annullate, griglia basata sulle libere: Vinales in pole, Rossi lontano

Rugby

Il Munster passa al "Lanfranchi", Zebre battute

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa