19°

Parma

Eroina nel passeggino: arrestata mamma pusher

Eroina nel passeggino: arrestata mamma pusher
Ricevi gratis le news
8

In bella vista teneva suo figlio, dieci mesi. Nascoste, le dosi di eroina. E' la storia di un passeggino imbottito di droga e di una mamma - pusher, arrestata due giorni fa dalla Squadra Mobile della Questura insieme a un'altra donna incinta.

La donna, una tunisina di 21 anni, è stata fermata con la droga in stradello Padova, nella zona di via Sidoli. E' così scattata la perquisizione in casa, dove sono stati trovati  30 grammi nella culla del bambino. Per lei e per l'amica 29enne incinta che all'arrivo della Polizia ha gettato otto grammi della stessa sostanza, è scattato l'arresto. Entrambe le donne, che spacciavano in un bar della zona vicino alle macchinette del videopoker (Guarda il video legato a questo articolo), però, non sono finite in carcere perché il loro stato  - di gravida e di puerpera - non è compatibile con lo stato carcerario: per loro sono quindi stati disposti gli arresti domiciliari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ososita

    24 Aprile @ 11.39

    ""Voi parmigiani".... Franco, ma togliti le fette di salame dagli occhi! Ci saranno tanti parmigiani a parma che si fanno di coca, ma ti assicuro che anche i non parmigiani (come te evidentemente) ci danno dentro alla grande! Ti assicuro che per queste cosa la gente è tutta uguale. Lo spaccio è reato e non importa se c'è qualcuno interessato al consumo. Se non spacciassero si eviterebbe il problema alla radice. Sapere che un prodotto è facilmente reperibile fa impennare i consumi. Nulla poi giustifica che una madre sfrutti suo figlio per vendere droga, è molto semplice. I miei nonni hanno vissuto le guerre in estrema povertà, ma non si sono mai permessi di rubare una micca di pane a qualcuno. Si chiama DIGNITA'. Dopo di che se vogliamo anche parlare di come rifiutino tutti gli aiuti che offriamo loro gratis, perchè pretendono sempre di più, beh....parliamone! E vedremo se davvero hanno necessità di "arrotondare" vendendo coca, eroina ecc... "

    Rispondi

  • Giorgio Russo

    23 Aprile @ 17.26

    Caro Franco lo sappiamo quello che vuoi dire ma il fatto è che fino a 15 anni fa' lo spaccio era NOTEVOLMENTE inferiore. E' UN DATO DI FATTO CHE QUESTA GENTE IN GRAN PARTE DELINQUE ANCHE SE HA UN LAVORO. VOLGIONO LE CASE, LA SCUOLA, NON VOGLIONO LE NS. USANZE. BASTA !

    Rispondi

  • parmense doc

    23 Aprile @ 17.10

    nessuna novità.......questa gente tra l'altro è sempre DIFESA DAI COMPAGNI....( proprio il fatto che qualcuno compri la dROGA NON AUTORIZZA NESSUNO A SPACCIARLA)... Proprio oggi si legge che dopo i ricatti della Libia e di Malta, paesi che sovvenzioniamo per controllare i flussi migratori (con risultati ben visibili...), adesso è arrivato il turno della Tunisia, altro Stato che insieme a tanti “migranti” ci delizia da anni con migliaia di spacciatori e pregiudicati della peggiore risma. Adesso hanno deciso di non accettare, per motivi sanitari, i rimpatri dei loro concittadini clandestini. Spero che, diversamente dal passato, il governo reagisca. Un modo ci starebbe: bloccare i flussi legali dei tunisini ( che hanno diritto ogni anno a migliaia di ingressi legali). Considerato che non è un paese grande, considerato che non ci fornisce petrolio, speriamo che i vari Frattini e co. si facciano rispettare, altrimenti la prossima volta anche il Ruanda comincerà a ricattarci o magari l’Eritrea ci chiederà i danni del periodo coloniale.

    Rispondi

  • franco

    23 Aprile @ 16.20

    MA CHE CREDETE CHE LA COCAINA LA USINO LORO......... LA VENDONO A VOI PARMIGIANI CHE LA COMPRATE E COSI' CREATE IL MERCATO. SE VOI PARMIGIANI VI DROGATE NON E' COLPA DEGLI EXTRACOMUNITARI ALTRIMENTI VORREBBE DIRE CHE NON AVETE LE PALLE X DIRE NO GRAZIE, NON MI INTERESSA!! INVECE.......... A PARMA VI DROGAVATE ANCHE 30 ANNI FA QUANDO GLI EXTRACOMUNITARI NON C'ERANO MA I PUSHER ESISTEVANO GIA'.... SEMPLICEMENTE E' CAMBIATO IL "BOTTEGAIO" MA LA CLIENTELA E' SEMPRE LA STESSA

    Rispondi

  • ososita

    23 Aprile @ 13.27

    il fatto che siano incinte e o puerpere non significa che debbano restare impunite. Anche perchè queste donne si fanno ingravidare proprio per evitare la galera! Allora togliete loro i figli, che magari possono essere adottati da chi li saprà amare e crescere, e le signore che vengano rispedite in Tunisia, no? Di certo lasciare loro i bambini è sbagliato! Quelle creature vanno difese, ma chi li ha messi al mondo anche no!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Il CineFilo per domenica 22 ottobre - La battaglia dei sessi - Nico 1988 - It - Blade runner 2049 -

IL CINEFILO

It, il nuovo Blade Runner, La battaglia dei sessi: i film della settimana

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

incidente mortale

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

12commenti

Parma

Evade dai domiciliari per lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

CALCIO

Domani si gioca Foggia-Parma, oggi le visite per Ceravolo Video

E' già tempo di nuove sfide per i crociati

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

36commenti

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

TUTTAPARMA

«Al sóri caplón'ni», angeli in corsia

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

AUTOSTRADA

Incidente in A1: coda tra Parma e Fidenza questa mattina

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

RICCIONE

La vittima dell'incidente è a terra, 29enne filma l'agonia in diretta Facebook

IL CASO

Albero travolge un taxi e due auto in centro a Roma: un ferito Foto

SPORT

FORMULA 1

Hamilton, le mani sul Mondiale. Vettel 2°. Colpo di scena, Raikkonen 3°

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

"Parcheggio inadeguato in via Jacchia"

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro