12°

tributi

Mini Imu, 118.929 devono pagare

Nella nostra provincia deve pagarla il 73% di chi ha la prima casa, a Reggio ben il 98%

Mini Imu, 118.929  devono pagare
6

 

Domani scade il termine per il pagamento della mini Imu, che riguarda il 40% della maggiorazione per la prima casa effettuata da una parte dei comuni rispetto all'aliquota base del 6 per mille sul valore catastale.
E la provincia di Parma, in base a uno studio effettuato dalla Cgia di Mestre e pubblicato sul sito dell'associazione, è nella parte alta della classifica per quel che riguarda la percentuale di cittadini coinvolti nel pagamento della nuova tassa. Nel Parmense, infatti, sono 28 su 47 i comuni che hanno applicato una maggiorazione (ma solo 5, fra cui Parma città, l'aliquota massima), pari al 60% del totale. Ma la percentuale è più alta sul numero dei residenti, dove si arriva al 73%, proprio perché fra i comuni colpiti dalla «mini-Imu» c'è anche il capoluogo, che raggruppa quasi la metà della popolazione provinciale.
Parma 13ma, Reggio in testa
A Parma sarà così ben il 73% dei contribuenti (fra i quali ovviamente non sono compresi i minorenni e chi non è titolare di un immobile) per un totale di 118.929, a dover versare una nuova somma al fisco entro domani. Una quota che colloca la nostra provincia al tredicesimo posto sulle 101 province dell'intero territorio nazionale. Peggior sorte è però sicuramente toccata ai «cugini» reggiani, dove addirittura il 98% dei contribuenti dovrà pagare la «mini Imu» (in totale ben 185.095 persone), visto che la quasi totalità dei comuni d'Oltr'Enza, 42 per il 93% complessivo, ha optato per la maggiorazione dell'aliquota-base. Parma è quinta in regione in questa poco invidiabile classifica, superata anche da Ravenna, seconda dietro Reggio con il 93% di contribuenti «ritassati», da Modena, al quarto posto con l'85%, e da Rimini, decima a livello nazionale con il 74%. Alle spalle di Parma restano invece, sempre considerando l'Emilia-Romagna, Forlì (26ma con il 63% di contribuenti interessati), Piacenza che è 33 ma con il 60% e da ultima Ferrara, che è l'unica provincia emiliana a vedere interessati meno della metà dei suoi contribuenti, con il 41%, anche se il 65% dei comuni ha maggiorato l'aliquota, che però è rimasta inalterata nel capoluogo.
Quattro province senza balzello
A titolo di curiosità, si può dire che sono soltanto quattro le province in cui nessun contribuente dovrà pagare questo ulteriore «balzello». E non è forse un caso che tutte si trovino in altrettante regioni a statuto speciale: si tratta infatti di Aosta, Bolzano, Ogliastra e Trieste. E' invece Enna la provincia dove ci sarà il minor numero di persone costrette a pagare entro domani, soltanto 336, pari all'1% della popolazione. Il maggior numero di «tartassati» in assoluto ci sarà invece in provincia di Roma, dove a pagare dovranno essere ben un milione 322.286 contribuenti, pari all'88%.
Pagamento entro domani
Il pagamento della mini-Imu va effettuato entro domani con il cosiddetto modulo F24 se si vogliono evitare le sanzioni di mora previste dalla legge che comunque, considerate le cifre non elevatissime coinvolte, non sono particolarmente salate. Va poi ricordato che a chi è stato calcolato un conguaglio che sia pari o inferiore ai 12 euro non è tenuto a versare la mini-Imu e dunque non dovrà mettersi in coda agli sportelli che, soprattutto alle Poste, erano anche ieri iper-affollati.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gherlan

    24 Gennaio @ 09.27

    @ corra: beh, tolta forse no, ma comunque ridotta sì; personalmente ho pagato 700 euro nel 2012, mentre per la miniimu ho tirato fuori 120 euro; sono 580 € in meno, buttali via...

    Rispondi

  • Maurizio

    24 Gennaio @ 08.38

    Concordo con CORRA, pensate che tempo fa in una trasmissione spazzatura di politica (la guardavo per caso mentre viera la pubblicità di un film) Fassina disse che la riduzione delle detrazioni sulle polizze assicurative era una diminuzione delle tasse, ai ragionamenti del conduttore che gli faceva notare che se io prima mi vedevo restituiti 245 con la dichiarazione dei redditi ed ora me ne vedo restituiti 120 quindi non proprio una diminuzione delle tasse, il buon Fassina rispose che è una diminuzione delle tasse perché per lo stato è un minor costo visto che risparmia soldi distribuendone di meno…. Peccato che un luminare del genere si sia dimesso, un politico del genere in meno contribuisce a variare la media del quoziente intellettivo parlamentare…. Comunque non è il solo, sulla questione Imu e tasse sulla casa varie ci fanno passare un aumento delle tasse e pagamento doppio come una diminuzione, pensiamo infatti ad esempio ad una famiglia che ha una casa di proprietà nel comune di Parma che riceve in eredità una piccola casa in montagna… Se prima pagava una doppia imu e una doppia tariffa rifiuti dal 2014 pagherà una nuova tassa che conterrà la vecchia imu (ma non era stata abolita?) per la prima casa, rifiuti e tassa per lo stato per servizi indivisibili, questo si può anche accettate ma alla fine pagherà l’imu per la casa ricevuta in eredità come seconda casa e questo si può accettare ma quello che non si può accettare è che si pagherà per questa casa oltre all’imu anche una nuova tassa che conterrà l’imu, già pagata, per la seconda casa, tassa rifiuti e servizi…. Anche quando magari non produci rifiuti ma magari la tua casa ha il cassonetto dei rifiuti a 5 chilometri di distanza, non ha l’illuminazione pubblica (anche questo è uno dei servizi che pagheremo) e non ha nemmeno la fogna pubblica ma il suo impianto autonomo….. in pratica per il profilo sopra scritto invece di due imu (di cui una seconda casa) e due tasse sui rifiuti si pagheranno in pratica 3 imu e due tasse rifiuti insieme alle due tasse sui servizi di cui non sempre si usufruisce…

    Rispondi

  • corra

    24 Gennaio @ 07.30

    credo fermamente che i nostri governanti ci reputino un popolo di imbecilli e forse hanno ragione, come potete notare da tempo si vantano di averla tolta sentendo la loro propaganda ipocrita nelle varie trasmissioni televisive a cui partecipano e come possiamo constatare il risultato ottenuto è sotto gli occhi di tutti e noi imperterriti continuiamo a tenerci questi cialtroni balordi che ci governano,davvero incomprensibile .

    Rispondi

  • Beppe

    23 Gennaio @ 17.37

    Quando ho avuto tra le mani il modello F24 ,mi sono reso conto che tutte le notizie uscite sull'imu altro non erano che propaganda. Lo stato finge di dare poi, con cavilli legali non publicizzati, si riprende( e figuriamoci se il comune non ne approfitta). il nostro comune, così attento ai bisogni delle famiglie , appena ne ha la possibilità mette con arroganza le mani nelle tasche dei cittadi, nonstante l'amministarzione 5 stelle ( eliminato il quoziente parma, aumentate rette asili, tariffe imu alle stelle). Oltre ad un oneroso eborso imu per una prima casa A3 ho perso una notte di sonno per colpa della sensazione di aver nuovamente subito un torto. Mi pento e mi dolgo con tutto me stesso della scelta fatta durante le elezioni comunali e prende sempre più forza l'idea di abbandonare al suo destino questo "bel paese "

    Rispondi

  • Artico

    23 Gennaio @ 15.57

    Per intanto faccio i miei vivissimi complimenti alla giunta Pizzarotti che ha mantenuto l'aliquota IMU ai massimi livelli e così io sono uno dei tanti che dovrà sborsare 70 Euro. Poi il nostro caro Sindaco ci dirà che era necessario per mantenere i servizi e quant'altro..intanto continuo a vedere strade disastrate con buche che sembrano crateri..già lo scorso anno il gommista mi ha dovuto raddrizzare ben due cerchi della mia auto..ma va bene così...certo..da questo Sindaco che ho votato mi sarei aspettato qualcosa di più..purtroppo più passano i mesi e più mi rendo conto che sono tutti e tanto bravi a fare proclami in campagna elettorale per poi dimostrarsi allo stato dei fatti TUTTI UGUALI!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Canale 5, Ceccherini abbandona l'Isola dei Famosi

Foto Ansa

isola dei famosi

Ceccherini litiga con Raz Degan e se ne va. Televoto: sms risarciti

1commento

«Leone di Lernia, non mollare»

E' grave

«Leone di Lernia, non mollare»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il Carnevale della Pappa

LA PEPPA

Ricette in video: Nodini dell'amore per carnevale Video

di Paola Guatelli

Lealtrenotizie

Via Venezia, pensionata scippata

CRIMINALITA'

Via Venezia, pensionata scippata

Finto tecnico

Ancora un'anziana truffata

Ospedale Maggiore

La nuova vita di Denis inizia a Parma

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Salsomaggiore

Gli ambulanti protestano: «Troppo sacrificati»

CARABINIERI

Sid, il cane antidroga a caccia di dosi nel greto della Parma

Vandalismi

Si sveglia e trova l'auto devastata

Traversetolo

Cazzola, i ladri tornano per la terza volta

Associazioni

Arci Golese, la casa comune di Baganzola

Inchiesta

Multe, Parma fra le città che incassano di più: è terza in Italia Dati 

Quattroruote pubblica la top ten 2016 delle città dove gli automobilisti sono più "tartassati"

5commenti

Estorsione

Chiede soldi all'ex amante per non pubblicare foto "compromettenti": 28enne parmigiana patteggia

Il fatto del giorno

L'ultima verità sulla legionella

2commenti

Allarme

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

6commenti

Parma

La Corte dei Conti contesta a Pizzarotti la nomina del Dg del Comune

Lo ha annunciato il sindaco su Facebook: "Esposto di un esponente dei Pd. Sono tranquillo"

4commenti

Giustizia

Tar in via di estinzione? I ricorsi calano del 20% all'anno Video

Intervista: Sergio Conti, presidente del Tar di Parma, fa il punto nel giorno dell'apertura dell'anno giudiziario

3commenti

Marche

Due parmigiane fra le macerie per salvare le opere d'arte: "Situazione inimmaginabile"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

11commenti

EDITORIALE

L'avventura di un giorno senza telefonino

di Patrizia Ginepri

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Discoteca offre 100 euro alle donne senza slip, è polemica

tv

Rai: anche per gli artisti arriva il tetto degli stipendi

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Trattoria al Teatro», tutto il buono della tradizione

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

SPORT

Europa League

Harakiri Fiorentina: il Borussia vince 4-2 e passa il turno

Calcio

I play-off di Lega Pro: ecco come funzionano

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

SALONE

A Ginevra 126 novità La guida