17°

30°

Comune

Pizzarotti: "Mancano 10 milioni per chiudere il bilancio preventivo"

Il sindaco: "Così non si può andare avanti, a rischio i servizi essenziali". Incidono le novità fiscali. L'Anci incontrerà Napolitano

Pizzarotti: "Mancano 10 milioni per chiudere il bilancio preventivo"

Il palazzo municipale di Parma

Ricevi gratis le news
12

Per chiudere il bilancio preventivo 2014 al Comune di Parma mancano 10 milioni di euro. Lo denuncia il sindaco Federico Pizzarotti, che annuncia un incontro della delegazione dell'Associazione nazionale dei Comuni (Anci) con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: «Così non si può andare avanti», sbotta Pizzarotti.

Ecco il comunicato: 

Al Comune di Parma mancano 10 milioni di euro per chiudere il Bilancio preventivo: 8 milioni di minor gettito, dovuto dalla scelta del governo di passare dall’imposizione Imu alla Tasi; 2 milioni in meno dal fondo di solidarietà spettante ai Comuni. A queste, poi, si aggiungono anche altri 2 milioni di crediti per spese giudiziarie dell’anno 2012 anticipate per conto dello Stato e mai versati al Comune di Parma, alle quali si dovranno aggiungere anche quelli dell’esercizio 2013.

La denuncia del sindaco Pizzarotti
“Così non si può andare avanti – sbotta Federico Pizzarotti – lo diremo domani al Presidente della Repubblica nell’incontro con la delegazione dell’Anci, e lo ribadiremo con forza alla manifestazione dei sindaci giovedì a Roma. in occasione dell’Assemblea straordinaria, una giornata che si preannuncia calda e di protesta”.
E tornando a Parma, puntualizza: “Con 10 milioni di euro tolti alle nostre casse stanno mettendo a serio rischio i servizi essenziali da noi garantiti ai parmigiani. E’ giusto che i cittadini lo sappiano. Ogni giorno –continua il sindaco di Parma - centelliniamo spese e investimenti per far quadrare i conti e per chiudere cantieri aperti da anni, come la stazione; firmiamo importanti contratti per mantenere invariati i servizi, per riqualificare i nostri parchi e per aprire nuove scuole e nuove biblioteche; tutte le mattine facciamo i salti mortali, utilizzando ogni euro spendibile per chi non è in grado di arrivare a fine mese e per ricollocare nel mercato del lavoro chi ne è stato allontanato. Ogni giorno, insomma, siamo alle prese con politiche di risparmio e di rilancio, ma tutto è vanificato se chi deve venire incontro ai diritti dei parmigiani, anziché sostenere il nostro lavoro continua a toglierci fondi essenziali, anno dopo anno. Ogni singolo euro, in questo momento di crisi, è per noi vitale: dieci milioni non ci permettono di mettere in sicurezza il Bilancio”.

Il meccanismo della nuova tassazione
Il problema di fondo nasce dall’impostazione fiscale architettata dal governo nella nuova legge di stabilità: la nuova Imposta Unica Comunale, meglio conosciuta come Iuc, è un tributo composto dall’Imu - su tutti gli immobili esclusa la prima casa -, dalla Tari - tassa per la raccolta rifiuti - e dalla Tasi - tassa sui servizi indivisibili: manutenzione illuminazione, strade, parchi ecc. -.
Con la nuova tassazione i parmigiani non pagheranno più l’Imu sulle prime case, ma dovranno invece versare la Tari e la Tasi (quest’ultima gravante su tutti gli immobili, anche le prime case): il cambio di imposizione e di aliquote, comporterà un minor gettito al Comune di Parma di 8 milioni di euro, prima derivante dall’imposta Imu.

La mini IMU e il gioco d’azzardo
Alla nuova imposizione fiscale a danno dei parmigiani, si aggiunge anche il pasticcio del pagamento della mini imu, versata il 24 gennaio scorso come stabilito dalla Legge di Stabilità 2014.

“Una beffa – fa sapere Pizzarotti -. Prima il governo promette l’abolizione della seconda rata dell’Imu 2013 sulla prima casa, di fatto togliendo ulteriori fondi ai comuni, poi fa marcia indietro facendone pagare una parte ai contribuenti. Sono stato il primo, assieme ai sindaci emiliani, a proporre una tassa sul gioco d’azzardo per ovviare al pagamento della mini Imu, ma anziché andare a prendere fondi dentro ad un giro d’affari immorale di 100 miliardi l’anno, il governo ha pensato bene di evitare alle lobby del gioco la tassa, prelevando soldi dalle tasche dei contribuenti”.

Le richieste del Comune di Parma
Il tema essenziale che il sindaco Pizzarotti denuncerà all’assemblea straordinaria del 29 gennaio, sarà la doverosa pretesa dei sindaci di affermare una autonomia finanziaria e organizzativa dei comuni che possa meglio e più efficacemente rispondere alle esigenze dei parmigiani, “I nostri concittadini hanno il diritto di sapere in che modo vengono spesi i loro soldi – fa sapere -. Il rischio, infatti, non è soltanto quello di trovarsi meno fondi rispetto al 2013, ma è anche quello di non sapere come lo Stato spende i nostri risparmi. Ci vuole una linea più dura e intransigente da parte dell’Anci: dobbiamo superare l’attuale forma di tassazione, continuando a garantire i servizi essenziali”. Nello specifico le richieste al governo saranno di:
* mantenere l’impegno a garantire al Comune di Parma nel 2014 le stesse risorse avute nel 2013;
* rivedere la tassazione che dall’Imu alla Tasi graverà sulle casse del Comune per un totale di 8 milioni di euro;
é richiamare il governo ad ottemperare all’obbligo di legge di rimborsare i Comuni le spese sostenute per il funzionamento degli uffici giudiziari;
* cessare i continui tagli ai trasferimenti ai comuni, calcolati dall’Anci in 16 miliardi di euro dal 2007 ad oggi.
* Revisione del Patto di Stabilità, che lega le mani ai Comuni e rende complicati gli investimenti

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • fabe

    28 Gennaio @ 22.41

    Un grande a Gianni Cesari. E' bellissima. Complimenti. Fabio

    Rispondi

  • Patschi

    28 Gennaio @ 18.24

    Prendiamoli in " prestito" dalla Villani & Vignali corporation company! Poi quando ci saranno verranno restituiti.

    Rispondi

  • Gianni Cesari

    28 Gennaio @ 12.39

    giannicesari

    E' un problema che per fortuna ha una soluzione semplice semplice: Oh Sindaco, stampa una banconota da 10 milioni di scec.....

    Rispondi

  • Carlo

    28 Gennaio @ 11.31

    Come al solito il sempre sorridente Federico chiederà l'autorizzazione di aumentare l'IMU, senza contare gli inutili sprechi della sua gestione. Gli dica anche dei pochi 500.000 euro di spesa previsti per eliminare la tettoia della ghiaia, visto che non è di suo gradimento, e gli sprechi di spesa per gli esperimenti di raccolta rifiuti.

    Rispondi

  • Nocciolina

    28 Gennaio @ 09.49

    Pizza, per decenza, taci! Anzi, TASI! Avete alzato tutte le tariffe possibili, tagliato servizi, fatto una mazza di niente da che siete stati eletti (basta guardare le strade, il verde pubblico, la sporcizia ovunque ad es.) e ancora vi lagnate che mancano soldi?! Mi sa che qualcuno ha le mani bucate lì in comune! Tipo quello che ha stanziato i 300mila euro per gli zingari.... sempre ad es.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Daria Bignardi lascia la Rai

tv

Daria Bignardi lascia la Rai

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

tribunale

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

solomon

via san leonardo

Sopralluogo nell'appartamento in cui sono state uccise Patience e Maddy Video

incidenti

Scontro tra auto e uno scooter a Fontanini: un ferito grave

morellini

"Nuova attrezzatura per la preparazione atletica del Parma" Video

TRIBUNALE

La truffa online del robot da piscina, parmigiano condannato

governo

Contrasto alla violenza sulle donne, Maestri (Pd): "Stanziati 10 milioni"

gazzareporter

"Spreco d'acqua al parco dell'Eurosia"

gazzareporter

Largo Coen: risveglio dopo la notte di raccolta rifiuti... Foto

3commenti

politica

Calvano: "Il Pd di Parma martoriato da vecchie logiche”

bocconi killer?

Via La Grola, sospetto avvelenamento di un cane

A Corcagnano

Rubati due escavatori in un cantiere

rifiuti

Agevolazioni per il compostaggio domestico: arrivano i controlli

po

Ancora senza esito le ricerche del soragnese scomparso

Asolana

Getta un mozzicone: scoppia l'incendio

3commenti

siccità

Regione: nessun rischio di razionamento dell'acqua in Emilia

Oggi incontro dell'Osservatorio per il Po

Fidenza

Addio alla «Rita» borghigiana doc

BASSA

Falchi cuculi, il loro regno targato Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Pusher e prostituzione: qualcuno intervenga

di Francesco Bandini

1commento

ITALIA/MONDO

londra

Charlie: i genitori chiedono di portarlo a casa

firenze

Benzina per eliminare pidocchi, bimba in condizioni critiche

3commenti

SPORT

ATLETICA

Folorunso, ai mondiali per stupire

2commenti

MOTOCROSS

Per Kiara Fontanesi weekend da dimenticare

SOCIETA'

bando

Prevenzione dei femminicidi, disponibili fondi per 10 milioni

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

MOTORI

BMW

Serie 2 Coupé e Cabrio, debutta il restyling

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori