20°

34°

Rifiuti

Folli dal ministro dell'Ambiente: "L'Emilia-Romagna non deve diventare la pattumiera d'Italia"

Rassicurazioni da Orlando alla delegazione di Comuni. L'assessore chiede anche sostegni economici per la differenziata

L'assessore Gabriele Folli

L'assessore Gabriele Folli

Ricevi gratis le news
3

 

Comunicato stampa del Comune 

L’Emilia Romagna non accetterà di diventare la pattumiera d’Italia: lo hanno detto a chiare lettere, direttamente al ministro dell’Ambiente Andrea Orlando, l’assessore Gabriele Folli e gli altri amministratori emiliani ricevuti ieri a Roma dal Ministro.
All’incontro erano presenti le città di Coriano, Forlì, Reggio-Emilia, Rimini, Ferrara, Ravenna, Misano Adriatico, Castello d’Argile e Granarolo dell’Emilia.
L’incontro si è svolto presso il ministero dell’Ambiente su sollecitazione dei sindaci dell’Emilia-Romagna, in seguito alle preoccupazioni espresse dagli stessi, circa la paventata ipotesi di creare un piano nazionale sugli inceneritori, ipotesi questa che vede fortemente contrari tutti gli amministratori locali della Regione.
Il Ministro Orlando ha rassicurato che l’intento del decreto è solo quello di fare una ricognizione impiantistica sugli impianti autorizzati e quelli programmati esistenti in Italia, al fine di un’ottimizzazione delle capacità di trattamento. I Comuni esigono però più chiarezza ed impegni più precisi sulla natura del provvedimento emanato dal Governo, chiedendo che la ricognizione non si limiti ad impianti di incenerimento, ma sia estesa anche a quelli di recupero e riciclo, e soprattutto che venga meglio specificato nella legge che si tratta di ricognizione e non di pianificazione, che aprirebbe la strada al conferimento di rifiuti provenienti da altri territori laddove esistono gli impianti.
“I Comuni - commenta l’assessore Gabriele Folli a margine dell’incontro - sono in prima linea per ridurre il rifiuto inviato a smaltimento con la raccolta porta a porta, e a Parma stiamo facendo passi da gigante. Non è corretto deresponsabilizzare altri territori che non stanno mettendo altrettanto impegno in queste politiche virtuose”.
“Al Ministro Orlando – fa poi sapere l’assessore - abbiamo inoltre richiesto provvedimenti concreti per il sostegno economico alla raccolta differenziata, per premiare attraverso sgravi sulle bollette i cittadini dei territori più virtuosi. Ai parlamentari della Regione, a partire da quelli del nostro territorio Pagliari e Maestri – conclude l’assessore all’ambiente - chiederemo un sforzo comune e trasversale affinché il governo si impegni a non far diventare la nostra regione la pattumiera d’Italia, e a sostenere una pianificazione regionale che sempre meno faccia ricorso all’incenerimento”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • alex

    29 Gennaio @ 09.21

    Girando ogni giorno per la città vedo che appare sempre più brutta e sporca, con tutti quei rifiuti sui marciapiedi e /o buttati qua e là senza alcun ritegno. Se questo deve essere, allora significa che qualcuno non conosce la realtà e che il Cittadino virtuoso non è tenuto minimamente in considerazione.

    Rispondi

  • Filippo Bertozzi

    29 Gennaio @ 09.10

    ...che a far diventare una pattumiera Parma, ci sto già pensando io!

    Rispondi

  • Vercingetorige

    28 Gennaio @ 12.10

    MA CHE BECCO DI FERRO ! Il piano del Governo consiste nel non costruire più nuovi inceneritori , cose che i "corretti gestori dei rifiuti" hanno chiesto a gran voce , zufolando , strombettando , tambureggiando e spentolacciando . Il Governo ora li accontenta , ma è chiaro che i rifiuti esistono , e che ce n' è una notevole quota non riciclabile , che non può che andare o in inceneritore o in discarica. Non costruendosi più nuovi inceneritori non si potrà che utilizzare quelli esistenti. Questo potrà portare le Regioni che hanno inceneritori , a bruciare , oltre ai propri , anche i rifiuti di quelle Regioni che non ne hanno, o ne hanno troppo pochi. LA REGIONE EMILIA - ROMAGNA NON E' L' UNICA IN QUESTA SITUAZIONE . Ci sono anche, per esempio , la Toscana e la Lombardia, quindi , il problema di "non diventare la pattumiera d' Italia" non è specificamente soltanto nostro. A PARMA SI STANNO FACENDO PASSI DA GIGANTE ALL' INDIETRO , come tutti i Parmigiani vedono tutti i giorni.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Conferenza stampa per l’uscita di “Gracias a la vida” il singolo di Gessica Notaro

MUSICA

Esce il 23 agosto "Gracias a la vida", il singolo di Gessica Notaro

Mai dire Baganzai, il video dei Trapiantati vince (anche) per acclamazione

calestano

Mai dire Baganzai, il video dei Trapiantati vince (anche) per acclamazione

Madonna festeggia il suo compleanno ballando la pizzica in Puglia

social network

Madonna balla la pizzica alla sua festa di compleanno in Puglia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e giocali subito

GIOCHI ESTIVI

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e gioca subito

Lealtrenotizie

Amici e centro d'accoglienza di Cianica sotto shock per la morte di Diawara

BORGOTARO

Annegato dopo un tuffo: amici e operatori sotto shock per Diawara Video

Si cerca di contattare i parenti in Costa D'Avorio

Lutto

Addio al medico Giovanni Mori

temperature

Torna l'allerta caldo: verso un giovedì e un venerdì a oltre 35°

chiesa

Parroci, si cambia. Dalla città alla montagna: le nomine del vescovo

Il saluto degli "storici" don Mora e don Fontana. Novità anche per Marano, Langhirano, Corniglio

1commento

Parlamento

OpenPolis, Pagliari guida la top ten della produttività

Il senatore il più presente, al voto il 97,41% delle volte

Tg Parma

Parma, Caputo vuole un club ambizioso. Evacuo e Giorgino ai saluti Video

Tg Parma

Ferragosto a Parma, qualche turista e città chiusa per ferie. San Paolo compreso Video

STAZIONE

Parcheggi «kiss and go»: dopo 15 minuti a Parma scatta il pedaggio Foto

Carabinieri

Parma malata di sballo, parla chi lotta contro la droga

3commenti

gazzareporter

Ferragosto: "picco" di materassi abbandonati vicino ai cassonetti Foto

Segnalazioni e foto su via Nello Brambilla (zona Montebello) ma anche viale Duca Alessandro e strada Sant'Eurosia

acqua

Guasti alle tubature: Fontevivo e Berceto senz'acqua

Lucchi: "Chi innaffia è un criminale. Farò piombare i contatori ai trasgressori"

2commenti

gazzareporter

"C'è chi ha dimenticato le valigie in città..." Foto

2commenti

incidente

Caduta in moto: paura per marito e moglie a Viazzano

2commenti

Stazione

Pusher in guerra per la gestione dello spaccio

8commenti

incendio

Sterpaglie a fuoco a Noceto vicino alle case

Incidente in montagna

Precipitata per 50 metri sul Cusna: resta in Rianimazione la 42enne ferita

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

1commento

GAZZETTA

Oggi il quotidiano non sarà in edicola. Tutte le notizie sul nostro sito

ITALIA/MONDO

roma

Donna fatta a pezzi: trovati busto e testa in cassonetto. Il fratello confessa

giallo

Modella rapita e messa all'asta: un arresto in Gran Bretagna

SPORT

Tg Parma

Parma, cercasi punta: Caputo in pole, idee Antenucci e Ceravolo Video

Gossip Sportivo

Diletta Leotta, anche il compleanno è social

SOCIETA'

ZURIGO

"Ebrei fatevi la doccia": proteste per l'avviso in una piscina svizzera

montanara

«D(io)», la web series dell'ottimismo: un inno alla passione

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti