-2°

autovelox

Il Comune: "Dall'Anas via libera. Mnc non crei un inutile polverone"

"Lo ha confermato l'unico pronunciamento del Tribunale. E guarda caso l'associazione non ha fatto ricorso in tempo utile"

Autovelox tangenziale Sud

Autovelox tangenziale Sud

Ricevi gratis le news
8

 

Comunicato del Comune 

Dopo la pronuncia inequivocabile del Tribunale di Parma a favore del Comune, alla quale non è stato proposto il preannunciato appello, anche il TAR di Parma dà ragione all’Ente di Piazza Garibaldi, bocciando il ricorso del Movimento Nuovi Consumatori per la supposta mancata consegna di documentazione relativa alla vicenda autovelox da parte dell’allora comandante della Polizia Municipale Patrizia Verrusio.
Il TAR di Parma, infatti, ha dichiarato irricevibile il ricorso proposto dal Movimento Nuovi Consumatori, per l’annullamento del provvedimento di diniego di accesso emesso dal Comandante della Polizia Municipale di Parma.
Ammettendo la sconfitta, il Movimento Nuovi Consumatori esulta creando un nuovo polverone sull’autorizzazione di Anas, e sostenendo che il Tar avrebbe preso atto dell’  “Inesistenza del provvedimento di Autorizzazione di Anas al Comune di Parma per l’installazione dei velox”.
In realtà nella sentenza si legge semplicemente che “l’adozione dell’autorizzazione rilasciata da Anas in data 8 ottobre 2013 conferma l’inesistenza dell’autorizzazione datata 16 gennaio 2013, oggetto di accesso”, quindi dice che l’Associazione ha chiesto l’accesso ad un documento inesistente.
Il Tar non entra affatto nel merito della validità dell’autorizzazione rilasciata appunto l’8 ottobre, ma avente validità dal 16 dicembre 2012, anche a seguito del nulla osta tecnico di Anas intervenuto nei giorni precedenti, come pienamente confermato dall’unico pronunciamento del Tribunale di Parma in materia di autovelox, al quale (chissà perché?) non è stato opposto alcun ricorso in tempo utile.
Da ultimo ribadiamo ancora una volta che l’autorizzazione di ANAS non riguardava il meccanismo di rilevazione della velocità (di competenza del Prefetto), ma soltanto il posizionamento del contenitore.
Ad ogni buon conto pubblichiamo la sentenza del TAR sul sito del Comune, in modo che ogni cittadino possa farsi un’idea di come stanno effettivamente le cose.

LA SENTENZA DEL TAR

 

R E P U B B L I C A I T A L I A N A
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Emilia Romagna
sezione staccata di Parma (Sezione Prima)
ha pronunciato la presente
SENTENZA
sul ricorso numero di registro generale 278 del 2013, proposto da:
Movimento Nuovi Consumatori, rappresentato e difeso dagli Avv.ti
Corrado Vincenti e Laura Favaro, con domicilio eletto presso il primo,
in Parma, vicolo Campanini n. 1;
contro
Comune di Parma,in persona del Sindaco pro tempore, rappresentato e
difeso dagli Avv.ti Salvatore Caroppo e Laura Maria Dilda, con domicilio
eletto presso gli Uffici dell’Avvocatura Municipale, in Parma, strada
Repubblica n. 1;
nei confronti di
Anas S.p.A, rappresentata e difesa dall'Avv. Enrico Gualandi, con
domicilio eletto presso la Segreteria del TAR, in Parma, piazzale
N. 00278/2013 REG.RIC. Pagina 1 di 6
http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Parma/Sezione%201/2013/201300... 29/01/2014
Santafiora n. 7;
Sodi Scientifica S.p.A;
per l'annullamento
del provvedimento di diniego di accesso ai documenti prot. n. 147244
del 12 agosto 2013 a firma del Comandante della Polizia Municipale di
Parma relativo alla richiesta di accesso agli atti prot. n. 128708 del 17
luglio 2013;
Visti il ricorso e i relativi allegati;
Visti gli atti di costituzione in giudizio del Comune di Parma e di Anas
S.p.A;
Viste le memorie difensive;
Visti tutti gli atti della causa;
Relatore nella camera di consiglio del giorno 18 dicembre 2013 il dott.
Marco Poppi e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;
Ritenuto e considerato in fatto e diritto quanto segue.
FATTO e DIRITTO
In data 17 luglio 2013, la Ricorrente Associazione, al dichiarato “fine di
una esperanda azione legale nei confronti della P.A. in merito alla legittimità
dell’installazione nonché iter autorizzavo degli stessi mezzi di rilevamento di
velocità”, inoltrava al Comune di Parma istanza di accesso agli atti relativi
all’autorizzazione rilasciata da ANAS per l’installazione di Autovelox 104
e Autovelox 105 sulla Tangenziale sud (asseritamente rilasciata il 16
N. 00278/2013 REG.RIC. Pagina 2 di 6
http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Parma/Sezione%201/2013/201300... 29/01/2014
gennaio 2013) ed al relativo contratto di “locazione/compravendita”
concluso da quest’ultima con la Ditta Sodi Scientifica.
L’Amministrazione comunale, con atto a firma del Comandante della
Polizia Municipale, rigettava l’istanza sul presupposto del difetto di
legittimazione dell’Associazione all’inoltro dell’istanza in questione e
dell’insussistenza, in capo alla medesima, di un concreto ed attuale
interesse all’ostensione della documentazione richiesta.
Parte ricorrente, con il presente ricorso, notificato il 20 settembre 2013 e
depositato il 22 ottobre successivo, impugnava il citato diniego.
L’Amministrazione comunale ed ANAS si costituivano in giudizio
eccependo in via pregiudiziale l’irricevibilità del gravame per tardività del
deposito e, nel merito, la legittimità del diniego impugnato.
Nella camera di consiglio del 18 dicembre 2013, parte ricorrente
avanzava richiesta di declaratoria della sopravvenuta cessazione della
materia del contendere allegando che nelle more del giudizio aveva
acquisito in altra sede il provvedimento di autorizzazione all’installazione
degli apparati Autovelox rilasciato da ANAS in data 8 ottobre 2013.
L’Amministrazione comunale ed ANAS confermavano le già rassegnate
conclusioni evidenziando ulteriormente come l’atto da ultimo citato, in
quanto adottato in epoca successiva alla istanza della ricorrente, non
poteva aver costituito oggetto della richiesta di ostensione che si afferma
essere stata disattesa
All’esito della discussione, la causa veniva trattenuta in decisione.
N. 00278/2013 REG.RIC. Pagina 3 di 6
http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Parma/Sezione%201/2013/201300... 29/01/2014
Il ricorso deve essere dichiarato irricevibile in accoglimento
dell’eccezione sollevata da entrambe le resistenti in ragione del tardivo
deposito del ricorso presso la Segreteria della Sezione.
Sul punto deve evidenziarsi che la notifica del ricorso si perfezionava per
il Comune di Parma in data 20 settembre 2013, per ANAS il 23
settembre 2013 e per Sodi Scientifica il 24 settembre 2013, mentre, il
deposito del ricorso, è avvenuto in data 22 ottobre 2013 “ovvero oltre il
termine dimezzato di quindici giorni risultante dal combinato disposto dell’art. 45,
comma 1, cod.proc.amm. (“Il ricorso e gli altri atti processuali soggetti a preventiva
notificazione sono depositati nella segreteria del giudice nel termine perentorio di trenta
giorni, decorrente dal momento in cui l’ultima notificazione dell’atto stesso si è
perfezionata anche per il destinatario …”) e dell’art. 87, comma 3, cod.proc.amm.
(“Nei giudizi di cui al comma 2 … tutti i termini processuali sono dimezzati rispetto
a quelli del processo ordinario, tranne quelli per la notificazione del ricorso
introduttivo, del ricorso incidentale e dei motivi aggiunti …”), norma che riguarda i
riti camerali ivi previsti, compreso quello in materia di accesso ai documenti
amministrativi” (TAR Emilia Romagna, Parma, 22 febbraio 2011, n. 47).
Rileva ulteriormente il Collegio, che il presente ricorso, alla luce delle
conclusive richieste di parte ricorrente sarebbe in ogni caso
inammissibile.
Sotto un primo profilo, l’adozione dell’autorizzazione rilasciata ad
ANAS in data 8 ottobre 2013 conferma l’inesistenza dell’autorizzazione
datata 16 gennaio 2013 oggetto di accesso.
N. 00278/2013 REG.RIC. Pagina 4 di 6
http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Parma/Sezione%201/2013/201300... 29/01/2014
Sotto altro e decisivo profilo, la dichiarata soddisfazione dell’interesse
azionato in ragione dell’acquisizione di un atto diverso da quelli richiesti,
comprova il difetto di interesse sotteso all’istanza originariamente
presentata.
Per quanto precede il ricorso deve essere dichiarato irricevibile.
Le spese di giudizio sono poste a carico della ricorrente nella misura
liquidata in dispositivo.
P.Q.M.
Il Tribunale Amministrativo Regionale per l'Emilia Romagna, Sezione
staccata di Parma, definitivamente pronunciando sul ricorso, come in
epigrafe proposto, lo dichiara irricevibile.
Condanna la ricorrente al pagamento delle spese di giudizio che liquida
in € 1.500,00, oltre spese generali, IVA e CA, in favore di ciascuna parte
costituita.
Ordina che la presente sentenza sia eseguita dall'Autorità amministrativa.
Così deciso in Parma nella camera di consiglio del giorno 18 dicembre
2013 con l'intervento dei magistrati:
Angela Radesi, Presidente
Laura Marzano, Primo Referendario
Marco Poppi, Primo Referendario, Estensore
L'ESTENSORE IL PRESIDENTE
N. 00278/2013 REG.RIC. Pagina 5 di 6
http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Parma/Sezione%201/2013/201300... 29/01/2014
DEPOSITATA IN SEGRETERIA
Il 27/01/2014
IL SEGRETARIO
(Art. 89, co. 3, cod. proc. amm.)
N. 00278/2013 REG.RIC. Pagina 6 di 6
http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Parma/Sezione%201/2013/201300... 29/01/2014

 

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • presente

    03 Febbraio @ 13.14

    @Maurizio, infatti, a buon intenditor poche parole....

    Rispondi

  • presente

    01 Febbraio @ 22.46

    @ Maurizio, secondo te i veri a guadagnarci in questo caso chi sono???? Io la mia ideuzza me la sono fatta e tu???

    Rispondi

  • presente

    30 Gennaio @ 18.13

    @Maurizio ha centrato il problema, mi conviene ricorrere se pago di più della multa e magari perdo pure????? Dunque facciamoci 2 conticini Prendo una multa da 185 euro, vado al movimento, mi associano e spendo 20 euro. Bene, dico io, me la cavo con poco e al limite mi pago la multa e ci rimetto "solo" i 20 euro dell'associazione. Ma non è così: scopro che per ricorrere ci vogliono anche 37 euro di "contributo unificato". Va beh, penso, 20 euro più 37 fanno 57 ci provo ugualmente, al limite risparmio 130 euro più i 3 punti. Ma ancora sbaglio, perché mi vengono chiesti ben 100 euro per il ricorso che sommati ai 20 dell'associazione diventano 120. Poniamo il caso che mi stiano bene le condizioni, bene, firmo il ricorso, vado davanti al giudice e questo mi da ragione. Ottimo dico io, almeno non mi tolgono i punti e va beh, nessuno fa niente per niente, ho risparmiato 50 euro. "Dorma tranquillo" mi dicono dall'associazione è tutto finito, tutto ok, abbiamo vinto...... Ma ancora sbaglio perché il Comune comincia a farsi 2 conti e appella le sentenze del Giudice di Pace, così mi devo costituire nuovamente e difendermi e...... Qui casca l'asino e mi pongo una domanda: "quanto devo sborsare ancora per costituirmi in tribunale? Sicuramente un altro "centino" me lo chiederanno sicuramente!!!" Ed ecco che ho speso 220 euro, e se perdo???? Mi devo pure pagare la sanzione, farmi decurtare i punti e forse vengo pure condannato a rifondere al comune le spese legali....... Totale, il giochino mi è costato circa 600 euro....... Meditate gente, meditate......

    Rispondi

  • presente

    29 Gennaio @ 21.02

    L'inizio della fine...... Ed ora????? Il Giudice civile ha dato ragione al Comune, il TAR ha dato ragione al Comune. Ora il Comune si appresta ad appellare le sentenze dei Giudici di Pace. Vincerà anche li?

    Rispondi

  • Presente

    29 Gennaio @ 20.49

    L'inizio della fine.............

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio a Sergio Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni

lutto

Addio a  Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni Video, la celebre "Who Said"

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di Amici

tv

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di "Amici"

Finardi, una grande voce e un immenso cuore al Regio Foto

confartigianato

Finardi, una grande voce e un immenso cuore al Regio Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani speciale su cani, gatti & Co.

INSERTO

Domani speciale su cani, gatti & Co.

Lealtrenotizie

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

PARMA 2020

«Evviva! E ora tutti al lavoro senza perdere tempo»

Calcio

Quanti problemi dietro la disfatta

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

FIDENZA

Addio a Graziella, per 40 anni impiegata all'Aci

Scuola

Diritto alla disconnessione per i docenti: opinioni a confronto

Cambio vita

Andrea, da Bogolese al giro del mondo

Addio

Leo Landolfi, il medico napoletano che amava Parma

VIABILITA'

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

fidenza

Con una borsa modificata ruba vestiti per 6mila euro all'outlet: arrestato

1commento

politica

Agenda elettorale: oggi Renzi a Parma, domani Salvini a Busseto e Traversetolo

BABY GANG

Poliziotti e vigili: ragazzi sotto stretta sorveglianza in via Cavour

15commenti

INTERVISTA

Da Parma alla Norvegia: "Alle isole Lofoten, alci a passeggio fra le case..." Video Foto

Giovanni Garani spiega le emozioni del suo viaggio in Norvegia assieme a Fabio Fornasari

LO STRAJE'

Chef Gino: "Così invoglio le famiglie a stare insieme in cucina" Video

2commenti

INTERVISTA

Pizzarotti e Guerra: «Ora siamo un modello»

10commenti

serie b

Parma, confronto tra giocatori, staff e proprietà: al momento D'Aversa resta Video

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Riuscire a lamentarsi anche quando si vince

di Michele Brambilla

1commento

LA PEPPA

La ricetta - Ciambelline ricotta e arance

ITALIA/MONDO

OAXACA

Ancora terremoto in Messico: scossa di magnitudo 5.9 nel sud

reggio emilia

Gli propone sesso ma gli ruba il finto Rolex: denunciata 25enne

SPORT

olimpiadi

L'atleta russo di curling Krushelnitckii è positivo al doping: aperta una procedura

BASKET

Coppa Italia, storica prima volta di Torino

SOCIETA'

youtube

Otto ore di volo col bimbo che urla «indemoniato»

1commento

social

Tenta di speronarlo in autostrada (come nei film) ma... Video

MOTORI

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto

PROVA SU STRADA

Giulia, al volante di una vera Alfa