Parma

Vignali: "Chi si candida esce dalla giunta" - Lavagetto si dimette: "L'avevo già anticipato al sindaco"

Vignali: "Chi si candida esce dalla giunta" - Lavagetto si dimette: "L'avevo già anticipato al sindaco"
Ricevi gratis le news
5

«Per le elezioni provinciali è già tutto deciso, il centrodestra si è autoazzoppato in un atto di dissennatezza politica, che peraltro dura da tempo. Una coalizione che si regola con questi metodi è già finita». Lo ha detto il presidente del consiglio comunale Elvio Ubaldi a margine dei festeggiamenti del 25 Aprile, tornando sul caso delle maxi bollette telefoniche che riguardano Gianpaolo Lavagetto (90mila euro il credito vantato in cinque mesi da Telecom sul suo cellulare di servizio).

Ma Ubaldi non ha risparmiato «bacchettate» alla coalizione di centrodestra e al suo successore Pietro Vignali. «Su molte cose di metodo e di sostanza affrontate dall’amministrazione non sono convinto, ma so che di fronte agli elettori nel 2007 c'è stato un impegno preciso. La gran parte di loro ritiene Elvio Ubaldi e la maggioranza la stessa cosa per cui, in maniera del tutto interessata, dico che un trauma della maggioranza diventerebbe un trauma anche per me», ha detto ancora Ubaldi che, due anni fa, portò alla vittoria Vignali con la lista «Insieme per Parma con Ubaldi» (ora "Impegno per Parma") e fa parte della medesima maggioranza.

Nonostante le nove mila preferenze conquistate, Ubaldi non ha un numero decisivo di fedelissimi in consiglio comunale. «Sono fatto fuori perché non ho nessuna arma di deterrenza, ma sono orgoglioso di questo e fiducioso: come dico sempre, il 2007 è il passato, il 2012 è domani. Ho scelto di mantenere un atteggiamento chiaro e leale».
Ai cronisti che gli chiedono se stia pensando ad un nuovo raggruppamento civico per le elezioni comunali, Ubaldi risponde che «tutto può avvenire, le nuove aggregazioni politiche hanno collanti assai deboli. L’importante è non costruire un civismo come luogo dell’antipolitica, come insieme dei senza partito o come foglia di fico sotto cui si nascondono altri schieramenti».

VIGNALI: "CHI SI CANDIDA, FUORI DALLA GIUNTA"-  La presa di posizione del sin­daco di Parma, Pietro Vignali, non lascia margine a dubbi: «Chi si candida per le elezioni amministrative dice, riferendo­si ai membri della giunta si deve dimettere. E chi non lo fa di sua spontanea volontà, sarà costret­to.
  La giunta non può permet­tersi il lusso di fermarsi durante la campagna elettorale».
  Quindi Lavagetto e gli altri membri della giunta (si fanno i nomi di Lasagna, Pellacini, Fecci e anche di Tanzi) che decideran­no di scendere in campo per le elezioni dovranno lasciare il po­sto in Comune - (Maggiori particolari nell'articolo di Marco Federici sulla Gazzetta di Parma oggi in edicola)

LAVAGETTO: "D'ACCORDO CON IL SINDACO"- "Questa mattina ho letto con soddisfazione che il Sindaco di Parma condivide  quanto da me anticipatogli per iscritto nei giorni scorsi relativamente alla mia intenzione di rassegnare nei prossimi giorni le dimissioni  dall'incarico di assessore comunale. Infatti, nella mia lettera protocollata di venerdì motivo a Vignali questa mia decisione in tale modo: " Ritengo coerente e
giusto, per i cittadini di Parma, che questa mia convinta e determinata  decisione - la candidatura alla carica di Presidente della Provincia di Parma - non interferisca con lo svolgimento della normale attività dell'amministrazione comunale da te guidata". "L'applicazione estensiva fatta dal sindaco di tale mia considerazione anche ai colleghi che volessero dare il loro contributo semplicemente con la presenza del loro nome nella lista di sostegno alla mia  candidatura, pur da me considerata con rispetto una posizione legittima, mi  sembra possa essere colta all'esterno come una lettura eccessivamente rigida  del principio da me espresso in modo convinto e determinato al primo cittadino di Parma. Concludo, ribadendo la mia decisione di potere contribuire al
miglioramento della qualità di vita dei cittadini residenti nel territorio parmense mettendo a disposizione degli stessi la mia esperienza amministrativa. Quest'ultima è maturata in questi sette anni attraverso lo svolgimento a tempo pieno della mia funzione di assessore per quell' esperienza politico-amministrativa della città di Parma che, iniziata nel 1998 con il sindaco
Ubaldi, ancora oggi continua ad essere considerata esempio di buon governo  locale a livello nazionale ed internazionale.
In merito poi all’augurio del primo cittadino attraverso il detto “in bocca al lupo” rispondo: “crepi il lupo!”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • claudio

    27 Aprile @ 12.55

    Speriamo che oltre alla delega a Lavagetto venga tolto il cellulare del Comune!!!!

    Rispondi

  • Matteo

    27 Aprile @ 12.22

    Oltre 1 mese che aspettiamo un chiarimento sulla maxibolletta di Lavagetto

    Rispondi

  • Mario

    26 Aprile @ 20.23

    Forse era meglio se il sig. Lavagetto avesse anticipato ai cittadini di Parma a quanto ammontavano i costi delle sue utenze telefoniche invece di attendere svariati mesi. Altro che bacchettate.....

    Rispondi

  • pier luigi

    25 Aprile @ 21.39

    dispiace che ora vesta i panni di Cassandra, dopo aver regalato un posto a Libè,forse poteva aspirare ad un posto in Europa?

    Rispondi

    • Luca Ronzoni

      26 Aprile @ 23.32

      l'altra volta Lisi non si era dimesso.....

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Stallone è morto". Ma era una bufala online

cinema

"Stallone è morto". Ma era una bufala online

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Filippo Nardi

TELEVISIONE

Isola dei famosi: Filippo Nardi si spoglia davanti a Bianca Atzei Video

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

64 offerte di lavoro per articolo Gazzetta 20 febbraio 2018

LAVORO

64 nuove offerte

Lealtrenotizie

Preso il rapinatore con roncola della sala scommesse

squadra mobile

Preso il rapinatore (seriale?) con roncola della sala scommesse Il video del blitz

lettera aperta

Elezioni, le cinque richieste di Pizzarotti ai candidati

3commenti

viale bottego

Fiamme in studio dentistico: evacuato tutto il palazzo. Due intossicati Foto

tgparma

Meteo: da domani rischio neve in città, domenica arriva il gelo

Via Buffolara

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

15commenti

furti

Svaligiate le sedi delle associazioni per i disabili. E allora, "Caro ladro ti scrivo..."

1commento

tg parma

Parmigiano 60enne prestanome per una banda di ladri dell'Est Video

salute

Vincere il tumore: la testimonianza di tre parmigiani

IL CASO

Colf estorce 3.000 euro all'ex datore di lavoro. E patteggia 3 anni

tg parma

Gazzola: "Abbiamo piena fiducia nel mister" Video

2commenti

Fidenza

Addio a Fabrizio «Fispo» Rivotti

SCIENZA

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

amarcord

Le «innominabili case» (chiuse) che popolavano Parma: la mappa Foto

DI NOTTE

Maiatico, razzia dei ladri nelle case

Allarme

Parma, in 10 anni 166 medici in pensione. E chi li sostituisce?

fab lab

La stampa 3D "parmigiana" restituisce le dita a Cornelio Nepote Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Una scintilla per le idee. La vera vittoria di Parma 2020

di Marco Magnani

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

2commenti

ITALIA/MONDO

tribunale

Corona, l'ex fotografo esce dal carcere e va in comunità

vandalismi

Imbrattata con svastiche la targa di Moro a Roma Foto

SPORT

guinness

Trainato da una Levante, Barrow sullo snowboard a 151,57 km/h: è record

sport

La discesa d'Oro di una favolosa Sofia Goggia Foto

SOCIETA'

Spettacolo

Gibson, la storia del rock è sommersa dai debiti Video

PIACENZA

Badante sposa l'invalido che accudisce e lo riduce sul lastrico: denunciata 

3commenti

MOTORI

motori

Ferrari: ecco la 488 Pista, sarà presentata a Ginevra

MOTO

I 115 anni di Harley-Davidson, si avvicina l'open day