12°

19°

Parma

Brasiliana prende a pugni il controllore sull'autobus. Poi aggredisce i poliziotti. E il biglietto lo aveva timbrato...

Ricevi gratis le news
4

Ieri mattina alle 11.25 di ieri, una pattuglia delle Volanti è intervenuta in via Mazzini. A bordo dell'autobus 5, una donna brasiliana, alla richiesta del controllore di esibire il biglietto, offendeva il dipendente  della Tep e poi lo colpiva con un pugno al volto. All'arrivo della Polizia la donna, che si trovava ancora in forte stato di agitazione, si scagliava anche contro gli agenti offendendoli e tentado di colpirli anche con l'ombrello che portava al seguito.

La donna, che al momento era priva di documenti, veniva accompagnata in questura: e dopo essere stata identificata per R.C. di anni 28, nata in Brasile ma cittadina italiana, veniva denunciata in stato di libertà per percosse e minacce a pubblico ufficiale.

La cosa più singolare della vicenda? Il biglietto lo aveva, e lo aveva anche regolarmente timbrato...

GLI IMMIGRATI NELLO SCANTINATO - Le Volanti sono intervenute anche in viale Caprera a seguito della segnalazione da parte di un cittadino, che si all'interno di un suo scantinato aveva trovato delle persone che dimoravano. I tre nordafricani venivano accompagnati in questura, dove si accertava che uno era provvisto di documenti e regolare sul territorio nazionale (per cui veniva rimesso in libertà), mentre due erano clandestini e pertanto venivano messi a disposizione dell'Ufficio immigrazione.

A seguito della denuncia sporta dal proprietario, venivano denunciati in stato di libertà per occupazione abusiva di terreni o edifici. I tre  si sono giustificati dicendo di avere avuto le chiavi dello scantinato da un loro connazionale, che li aveva "autorizzati" a soggiornare per alcuni giorni pagando la somma di 50 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giorgio Russo

    30 Aprile @ 14.04

    Bravo targianc!! Hai ragione. Volevo solo dire o precisare che AL CAPONE era di Palermo Ovest (come Mattera, Genovese, Lucky Luciano questi ultimi erano in mezzo all'assassinio di J.F.Kennedy e furono processati e un testimone fu assassinato) solo lui ha creato Seri Problemi al buon nome degli Italiani all'estero rispetto ai milioni emigrati. Va detto anche che l'accoglienza, l'integrazione, non era come adesso da noi che gli diamo : casa, scuola, lavoro, sanità gratis ! Paghiamo noi.Era difficile erano sfruttati. Dovrebbero essere riconoscenti gli immigrati che arrivano in Italia e purtroppo per la maggior parte di loro non è così. Da chi siamo realmente governati ? Chi c'è dietro a ogni Governo che si succede? Ho un terribile presentimento e Voi ? Sono schifato

    Rispondi

  • parmense doc

    27 Aprile @ 17.31

    Oramai ogni commento sui reati commessi da stranieri e clandestini è diventato superfluo e ripetitivo, ciò che è assurdo è come pur rappresentando “solo” (!) il 6% della popolazione si macchino del 40% dei reati. Mi chiedo come un paese civile possa sopportare nel quasi silenzio dei partiti politici ( salvo la Lega e l’estrema destra) questa situazione. Infine, la Sinistra che vede nell’immigrazione solo gli aspetti positivi, tra cui il Voto dei futuri cittadini. Per uno di sinistra, ogni volta che questa gentaglia si macchia di reati orrendi sono pronte le solite scuse: 1) “Anche gli italiani compiono reati:” Vero ma perché far affluire altra gente, non bastano i nostri?? 2) “Anche gli italiani all’estero, hanno portato crimini”…Incontestabile solo per l’emigrazione negli USA…e vale come prima: è un buon motivo per accollarci le mafie albanesi, rom e nordafricane? Diventa difficile spiegare ad una violentata da 4 stranieri che 100 anni fa Al Capone dominava a Chigaco col terrore.. 3) “Le rapine in villa ci sono sempre state”…vero ma le modalità erano diverse: si andava a casa quando il padrone era assente, non quando è in casa, come fanno albanesi e rumeni, con l’obiettivo di rubare e massacrare di botte i poveri malcapitati.. 4) “Il vero problema criminale sono le mafie nostrane”…vero in parte, vale per il Sud, ditegli agli abitanti di Torino ( Tossic Parl) o Padova ( Via Anelli) che il problema è la camorra e non le migliaia di spacciatori tunisini che impediscono alle persone di vivere serenamente. 5) “E’ razzista e anticostituzionale tenere i clandestini chiusi nei CPT”….e allora tutti i paesi europei sono razzisti? Germania, Francia, Regno Unito, Olanda, ect??? In quanto ai paesi asiatici, provate ad andare irregolarmente in Iran, Thailandia ect …li non esistono i CPT ci sta il carcere…duro…senza Tv, schede telefoniche, pasti caldi ect.. Visto che pochi politici fanno veramente il loro lavoro, se continua così, oltre ai reati, ci toccherà tra qualche anno a noi italiani emigrare, perché in certe zone del Nord è diventato impossibile vivere.

    Rispondi

  • morris

    27 Aprile @ 15.10

    Furti, stupri,rapine, violenze di ogni genere e nonostante questo c'e' ancora una massa consistente di idioti che si ostinano a giustificare tutta la feccia che arriva in Italia: Avanti cosi' in discarica c'e' ancora posto. Ma quando la Provvidenza colpira' un"politico"? Io attendo con lo champagne in frigo!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

  • CLAUDIO

    27 Aprile @ 13.27

    Della serie"voglio una vita spericolata...."

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

AVEVA SOLO 48 ANNI

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

Calcio

Parma, tre punti d'oro

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

STADIO TARDINI

Pazzo campionato: il Parma segna su azione, vince ed è a 3 punti dalla vetta

Guarda la classifica. Barillà:"Stiamo crescendo" (Video) - Scozzarella: "Iniezione di fiducia" (Video) - Grossi: "Tre punti pesanti" (Videocommento)

3commenti

polizia

Furgone in sosta in centro per la consegna, spariscono dei vestiti

1commento

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

via carducci

Insulta i clienti di un bar e i poliziotti. Denunciato slovacco 46enne

2commenti

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

DA GENNAIO

E la Ue "sdogana" gli insetti a tavola

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

1commento

SPORT

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

RUGBY

Zebre, crollo nella ripresa: avanti 30-7 perdono 38-33

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va