-2°

Parma

San Leonardo sotto choc per il terribile incidente sull'A1: morte madre e la figlia di due anni

San Leonardo sotto choc per il terribile incidente sull'A1: morte madre e la figlia di due anni
Ricevi gratis le news
13

San Leonardo è sotto choc per il terribile incidente di sabato notte, costato la vita alla 32enne Elisa Sette e alla figlia di due anni, Miriam Capriglione. Questa sera alle 20.30 nella cappella dell'Ospedale Maggiore, verrà recitato un rosario in memoria di Elisa Sette e della figlia Miriam.

La famiglia Capriglione viveva a Parma, in via Oristano, al civico 13. Ezio, il capofamiglia, abitava lì da 8 anni: prima da solo, mentre studiava economia all’Università di Parma, poi, da circa 4 anni, con la sua sposa, Elisa. Entrambi di origini calabresi, della provincia di Catanzaro, lavoravano per la stessa banca: lui è un direttore di filiale della Credem a Parma, in via Emilia Ovest, mentre lei un’impiegata dello stesso istituto di credito. Attualmente era in maternità. Presto sono arrivati i bambini: due anni fa era nata Elisa e appena sei mesi fa il suo fratellino. «Era una bimba vivacissima - ricordano i vicini di casa -. Ogni tanto la sentivamo urlare e ridere per le scale, era buffa quando parlava. Ezio ci apriva sempre la porta quando ci vedeva uscire. Lei era sempre impegnata tra figli e lavoro. Erano sempre di corsa, ma felici. E' una vera tragedia quella che è successa. Pensare che li abbiamo visti partire: stavano andando a trovare dei parenti. L’ultima immagine è quella di Ezio che carica il bebè nel cestino per trasportarlo in auto». Sono sconvolti i vicini di casa, una coppia di anziani che conosceva bene il padre di Ezio: «Mi ricordo, fino all’anno scorso, suo padre veniva a trovarci per fare quattro chiacchiere - raccontano -. Era molto orgoglioso di suo figlio. Diceva che era contento di avergli pagato gli studi qui a Parma, perché era riuscito a realizzare i suoi sogni e ad avere una bellissima famiglia».

L'articolo completo e altri articoli sulla tragedia sono sulla Gazzetta di Parma in edicola.

LA CRONACA DI DOMENICA. Uno schianto improvviso contro il new Jersey che sbalza l'auto, una Fiat Stilo, nel mezzo della carreggiata centrale. Poi l'arrivo di una Maserati che centra la prima e la ribalta. E' successo la scorsa notte, intorno alle 23,40, sull'Autosole, al km 103+200: una famiglia è rimasta distrutta. Si tratta di madre, padre e due bambini di origini calabresi (Catanzaro) ma residenti a Parma da anni: per la mamma, Elisa Sette, 32 anni e la figlia, Miriam Capriglione, di soli 2 anni, non c'è stato nulla da fare.

Sul posto sono subito intervenuti gli uomini della Polstrada e i vigili del fuoco, che hanno dovuto aprire l'auto per estrarre i corpi all'interno: un'operazione che è durata circa due ore.

Il padre, che dopo l'impatto è riuscito a scendere dalla vettura, ha riportato ferite di media gravità, mentre il figlio, un bimbo di cinque mesi, è rimasto illeso. 
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • maura

    04 Maggio @ 18.24

    ciao..sono maura,i ricordi di quest'estate li porto con me nel cuore da quando sono tornata a viterbo..non vedevo l'ora di poter conoscere gianluigi e di poter giocare con lui come avevo fatto con miriam..la notizia dell'incidente mi ha colto di sorpresa ed è stato orribile..ma soprattutto penso a te ezio e a gianluigi..vi mando un saluto e un abbraccio da tutta la mia famiglia vi posso essere vicina solo con il pensiero e con la preghiera..spero di conoscere presto gianluigi e di potergli raccontare quanto era spettacolare la sua sorellina e di quanto era dolce la sua mamma...

    Rispondi

  • Francesco

    04 Maggio @ 18.13

    Sono d' accordissimo col mio omonimo, signor Francesco , che invoca il rispetto del Codice della Strada. Anch' io l' ho scritto, a chiare lettere e più volte, pure su questo "forum". Però, in questo caso , pare che l' auto sia sbandata , finendo contro il "New Jersey" , poi sia rimbalzata in mezzo alla carreggiata, e sia stata investita dalla Mercedes. Perchè quell' improvvisa sbandata ? E' forse scoppiata una gomma davanti ? Altrimenti , bisognerebbe pensare che, al termine di un lungo viaggio (erano stati a Lugano, poi a Varese) , il conducente non fosse più perfettamente efficiente.

    Rispondi

  • Mary

    04 Maggio @ 14.50

    Coraggio Ezio, fatti coraggio soprattutto per il piccolo Gianluigi che ora più che mai avrà bisogno di te ... un bacio e un abbraccio

    Rispondi

  • francesco

    04 Maggio @ 11.28

    La tragedia comincia quando nessuno rispetta il codice della strada: parlo di tutto tranne che velocità: distanze di sicurezza, segnalatori di direzione, uso del cellulare, sorpassi a destra, uso degli abbaglianti... si parla di patente europea, ma perchè all'estero si guida in modo molto più sicuro che in Italia?

    Rispondi

  • matteo

    04 Maggio @ 10.38

    La vita spesso e`ingiusta, CORAGGIO PAPÂ !!!!!!!!!! Anche se sono lontano e non ti conosco ti sono vicino......

    Rispondi

    • Michele

      04 Maggio @ 16.05

      ciao Ezio sono il fratello di una bambina che andava all'asilo con Miriam,mi dispiace moltissimo sia per tua moglie che per la bellissima Miriam. Cerca di andare avanti con il tuo piccolo...ciao

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio a Sergio Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni

lutto

Addio a  Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni Video, la celebre "Who Said"

1commento

Chef Gino

LO STRAJE'

Chef Gino: "Così invoglio le famiglie a stare insieme in cucina" Video

2commenti

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di Amici

tv

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di "Amici"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani speciale su cani, gatti & Co.

INSERTO

Domani speciale su cani, gatti & Co.

Lealtrenotizie

Rubano alcune lanterne dai tavolini di un ristorante di via Mameli

Via MAMELI

Rubano alcolici per rivenderli ai ragazzi in centro: arrestato 27enne marocchino, fuggito il complice

Il malvivente è stato fermato da un carabiniere fuori servizio

1commento

PARMA

In stazione con un motorino rubato: denunciati un 20enne e un 17enne

I ragazzi abitano a Solignano

CULTURA

Parma capitale 2020: «Evviva! E ora tutti al lavoro senza perdere tempo»

I giudizi del comitato scientifico

1commento

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

Cambio vita

Andrea, da Bogolese al giro del mondo

Calcio

Quanti problemi dietro la disfatta

PARMA

Eramo, Lavagetto e Pezzuto: "Niente sala civica per Forza Nuova, bastava modificare il Regolamento"

FIDENZA

Addio a Graziella, per 40 anni impiegata all'Aci

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

Scuola

Diritto alla disconnessione per i docenti: opinioni a confronto

2commenti

Addio

Leo Landolfi, il medico napoletano che amava Parma

VIABILITA'

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

PARMA

L’anteprima di “Benvenuti a casa mia”: al cinema gratis con la Gazzetta

Il nostro giornale mette a disposizione 25 inviti per due persone

politica

Agenda elettorale: oggi Renzi a Parma, domani Salvini a Busseto e Traversetolo

INTERVISTA

Da Parma alla Norvegia: "Alle isole Lofoten, alci a passeggio fra le case..." Video Foto

Giovanni Garani spiega le emozioni del suo viaggio in Norvegia assieme a Fabio Fornasari

BABY GANG

Poliziotti e vigili: ragazzi sotto stretta sorveglianza in via Cavour

20commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Riuscire a lamentarsi anche quando si vince

di Michele Brambilla

7commenti

LA PEPPA

La ricetta - Ciambelline ricotta e arance

ITALIA/MONDO

scienza

Creato negli Stati Uniti un embrione ibrido pecora-uomo

PALERMO

Facevano prostituire la figlia di 9 anni: arrestati i genitori e due clienti

1commento

SPORT

olimpiadi

L'atleta russo di curling Krushelnitckii è positivo al doping: aperta una procedura

BASKET

Coppa Italia, storica prima volta di Torino

SOCIETA'

youtube

Otto ore di volo col bimbo che urla «indemoniato»

1commento

social

Tenta di speronarlo in autostrada (come nei film) ma... Video

MOTORI

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto

PROVA SU STRADA

Giulia, al volante di una vera Alfa