15°

il caso

Anche a Parma un vicolo cieco intitolato a Braille. Ma senza polemiche

A Piacenza un'analoga iniziativa scatena ironie. Ma i ciechi parmigiani: sciocchezze, è lodevole. La strada, alla Crocetta, si chiama così dal 1980

Anche a  Parma un vicolo cieco intitolato a Braille. Ma senza polemiche

Via Louis Braille a Parma

0

 

Piacenza dedica a Louis Braille, l'inventore dell'alfabeto che ha rivoluzionato la vita dei ciechi, una strada chiusa, ossia un «vicolo cieco». L'inaugurazione è avvenuta venerdì mattina, nella Giornata nazionale del Braille, alla presenza del sindaco di Piacenza Paolo Dosi, del Pd. E subito l'occasione è diventata motivo di scontro politico, con Giovanni Botti - consigliere comunale di Pdl-Nuovo Centrodestra - che ha parlato di decisione che «se pensata volutamente, non è stata proprio azzeccata. Mentre se è stato un puro caso, si può dire che è andata ancora peggio. Intitolare un vicolo cieco a Braille, inventore dell’alfabeto per i non vedenti, è l’ennesimo colpo basso al buon senso di questa amministrazione».
Apriti cielo: il sindaco risponde parlando di «facile ironia che ci lascia perplessi» e difende «i motivi per cui abbiamo deciso di dedicare la via a Braille, molto più seri della barzelletta del vicolo cieco», i giornali rinfocolano la polemica e la rilanciano.
Perchè ci occupiamo della vicenda? Perchè - anche se non molti parmigiani lo sanno - anche a Parma esiste un vicolo Louis Braille. E anche a Parma si stratta di un vicolo cieco, ossia una strada senza uscita.
Il vicolo Braille parmigiano è la prima laterale a destra di piazzale Martin Luther King, nella zona di via Cremonese, quartiere Crocetta. L'intitolazione venne decisa alla fine del 1979, sotto il sindaco Aldo Cremonini (precedentemente la strada era conosciuta come «vicolo Martin Luther King», dal nome del piazzale), ma l'inaugurazione del cartello stradale avvenne nei primi mesi del 1980.
E' una via lunga 90 metri e larga sette, come elenca con precisione Tiziano Marcheselli, collega della Gazzetta scomparso di recente, nel suo lavoro in tre volumi «Le strade di Parma», pubblicato nel 1988. Sulla strada - che a lungo è stata classificata come privata - si affacciano nove case unifamiliari e bifamiliari, costruite intorno agli anni Sessanta. Un vicolo silenzioso, quasi sonnacchioso, dove gli immobili - spiegano i residenti - sono passati di mano all'interno delle stesse famiglie. «Un posto tranquillo, dal quale si può raggiungere il centro in meno di venti minuti», fa notare una residente. Che ricorda, da piccola, l'inaugurazione della strada e le ironie a fior di bocca che anche allora la gente espresse sulla decisione di dedicare il «vicolo cieco» a chi tanto si era speso contro i limiti imposti dalla cecità. Ma la cosa si fermò lì.
E che la cosa si sarebbe dovuta fermare anche a Piacenza lo pensano i presidenti di due delle maggiori associazioni cittadine di ciechi. «A dire il vero, non sapevo neppure che a Parma ci fosse una strada intitolata a Braille - ammette Michele Fiore, presidente dell'Unione italiana ciechi, in strada Bixio 47 - Lo trovo lodevole perchè l'invenzione di Braille, prima dell'avvento dei pc, ha permesso a molti di noi di studiare e di lavorare, dando nuove prospettive alle nostre vite». Quanto alla polemica piacentina, per Fiore «la situazione dei non vedenti è talmente complicata che disquisire di queste minuzie è ozioso. Vorrei si parlasse di più, ad esempio, dell'iniziativa di domani (oggi per chi legge, ndr) a Prato Spilla: persone con disabilità motorie e visive insieme a normodotati per una giornata di sport e amicizia. Questa è la quarta edizione, l'anno scorso eravamo in cento. Speriamo che il bel tempo ci assista e che siano queste iniziative, e non altro, a creare attenzione verso i ciechi nella vita di tutti i giorni».
Ironico - ed autoironico - il commento di Salvatore Malta, presidente del Centro sociale ciechi cristiani, in borgo Santa Caterina: «Visto che è il secondo vicolo cieco dedicato a Braille, non è che è una coincidenza voluta? Battute a parte, non ne farei un caso: resta il valore di un'intitolazione importante, sia a Parma che a Piacenza. Per il resto, sono il primo, a volte, a scherzare sulla mia situazione», dice. Dimostrando così che gli tsunami della vita si possono affrontare con saggezza e humour.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Angelina Jolie mangia insetti con i figli

curiosità

Angelina Jolie ai fornelli: mangia insetti coi figli Video

arsenal

inghilterra

Mangia il panino in panchina. E il Sutton lo licenzia Video

Bebe Vio minacciata di violenza sessuale su social network

denuncia

Bebe Vio minacciata di violenza sessuale sui social network

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavagna, la droga e il troppo amore

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

12commenti

Lealtrenotizie

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

carabinieri

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

7commenti

procura

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

agroalimentare

Falsi prosciutti Dop: indagati, perquisizioni. Consorzio "Parma": "Noi parte lesa"

1commento

solidarietà

Parma Facciamo Squadra: un risultato (super) da 162.700 euro

Al Regio, cerimonia di consegna dei fondi

Premio "donna sport"

Un "oro" sui libri per la Folorunso: è pure strabrava a scuola

il caso

Tep, la tempesta delle reazioni è politico-sindacale

Dalla Cgil o la Uil fino a Casapound, gli interventi sull'aggiudicazione del servizio di trasporto pubblico fa discutere

4commenti

Fisco

Condomini, l'Agenzia delle Entrate proroga la scadenza al 7 marzo

giudice

Crociati a Salò senza Baraye. Parma multato per lancio di bottigliette

1commento

Fidenza

Concari, la medicina come missione

L'intervista Il direttore dell'équipe di Ortopedia a Vaio racconta la sua esperienza: nove volte in Bangladesh

tg parma

Multe dei varchi: il Comune propone una risoluzione bonaria Video

6commenti

ente

Provincia, assegnate le deleghe. Bodria è vicepresidente

3commenti

IL CASO

Finto malato e assenteista, condannato ex infermiere del Maggiore

La corte dei conti: 24.824 euro di risarcimento

5commenti

GAZZAREPORTER

Degrado in Oltretorrente Foto

Un lettore racconta con le immagini una passeggiata abortita

8commenti

Salso

Righe blu, e la mezz'ora gratis che fine ha fatto?

1commento

Sicurezza

Parma, blitz nelle cattedrali del degrado

5commenti

scuola

Marconi, il consiglio di istituto boccia il sorteggio

La Gilda: "La politica trovi una soluzione e nuove aule"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

5commenti

EDITORIALE

L'ottusa burocrazia che blocca l'Italia

di Gian Luca Zurlini

ITALIA/MONDO

roma

Tassisti in piazza, cariche davanti alla sede Pd Video

avetrana

Omicidio di Sarah, confermato l'ergastolo per Cosima e Sabrina. E Michele Misseri torna in carcere

2commenti

SOCIETA'

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

Palermo

Blitz dei carabinieri, i rom rispondono cantando Bello Figo

4commenti

SPORT

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

storie di ex

Adriano, l'ultimo tabellino? Compleanno, festa da 91mila euro

MOTORI

anteprima

Nuova Kia Rio. Eccola in azione Video

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv