12°

il caso

Anche a Parma un vicolo cieco intitolato a Braille. Ma senza polemiche

A Piacenza un'analoga iniziativa scatena ironie. Ma i ciechi parmigiani: sciocchezze, è lodevole. La strada, alla Crocetta, si chiama così dal 1980

Anche a  Parma un vicolo cieco intitolato a Braille. Ma senza polemiche

Via Louis Braille a Parma

Ricevi gratis le news
0

 

Piacenza dedica a Louis Braille, l'inventore dell'alfabeto che ha rivoluzionato la vita dei ciechi, una strada chiusa, ossia un «vicolo cieco». L'inaugurazione è avvenuta venerdì mattina, nella Giornata nazionale del Braille, alla presenza del sindaco di Piacenza Paolo Dosi, del Pd. E subito l'occasione è diventata motivo di scontro politico, con Giovanni Botti - consigliere comunale di Pdl-Nuovo Centrodestra - che ha parlato di decisione che «se pensata volutamente, non è stata proprio azzeccata. Mentre se è stato un puro caso, si può dire che è andata ancora peggio. Intitolare un vicolo cieco a Braille, inventore dell’alfabeto per i non vedenti, è l’ennesimo colpo basso al buon senso di questa amministrazione».
Apriti cielo: il sindaco risponde parlando di «facile ironia che ci lascia perplessi» e difende «i motivi per cui abbiamo deciso di dedicare la via a Braille, molto più seri della barzelletta del vicolo cieco», i giornali rinfocolano la polemica e la rilanciano.
Perchè ci occupiamo della vicenda? Perchè - anche se non molti parmigiani lo sanno - anche a Parma esiste un vicolo Louis Braille. E anche a Parma si stratta di un vicolo cieco, ossia una strada senza uscita.
Il vicolo Braille parmigiano è la prima laterale a destra di piazzale Martin Luther King, nella zona di via Cremonese, quartiere Crocetta. L'intitolazione venne decisa alla fine del 1979, sotto il sindaco Aldo Cremonini (precedentemente la strada era conosciuta come «vicolo Martin Luther King», dal nome del piazzale), ma l'inaugurazione del cartello stradale avvenne nei primi mesi del 1980.
E' una via lunga 90 metri e larga sette, come elenca con precisione Tiziano Marcheselli, collega della Gazzetta scomparso di recente, nel suo lavoro in tre volumi «Le strade di Parma», pubblicato nel 1988. Sulla strada - che a lungo è stata classificata come privata - si affacciano nove case unifamiliari e bifamiliari, costruite intorno agli anni Sessanta. Un vicolo silenzioso, quasi sonnacchioso, dove gli immobili - spiegano i residenti - sono passati di mano all'interno delle stesse famiglie. «Un posto tranquillo, dal quale si può raggiungere il centro in meno di venti minuti», fa notare una residente. Che ricorda, da piccola, l'inaugurazione della strada e le ironie a fior di bocca che anche allora la gente espresse sulla decisione di dedicare il «vicolo cieco» a chi tanto si era speso contro i limiti imposti dalla cecità. Ma la cosa si fermò lì.
E che la cosa si sarebbe dovuta fermare anche a Piacenza lo pensano i presidenti di due delle maggiori associazioni cittadine di ciechi. «A dire il vero, non sapevo neppure che a Parma ci fosse una strada intitolata a Braille - ammette Michele Fiore, presidente dell'Unione italiana ciechi, in strada Bixio 47 - Lo trovo lodevole perchè l'invenzione di Braille, prima dell'avvento dei pc, ha permesso a molti di noi di studiare e di lavorare, dando nuove prospettive alle nostre vite». Quanto alla polemica piacentina, per Fiore «la situazione dei non vedenti è talmente complicata che disquisire di queste minuzie è ozioso. Vorrei si parlasse di più, ad esempio, dell'iniziativa di domani (oggi per chi legge, ndr) a Prato Spilla: persone con disabilità motorie e visive insieme a normodotati per una giornata di sport e amicizia. Questa è la quarta edizione, l'anno scorso eravamo in cento. Speriamo che il bel tempo ci assista e che siano queste iniziative, e non altro, a creare attenzione verso i ciechi nella vita di tutti i giorni».
Ironico - ed autoironico - il commento di Salvatore Malta, presidente del Centro sociale ciechi cristiani, in borgo Santa Caterina: «Visto che è il secondo vicolo cieco dedicato a Braille, non è che è una coincidenza voluta? Battute a parte, non ne farei un caso: resta il valore di un'intitolazione importante, sia a Parma che a Piacenza. Per il resto, sono il primo, a volte, a scherzare sulla mia situazione», dice. Dimostrando così che gli tsunami della vita si possono affrontare con saggezza e humour.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

GAZZAFUN

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

'Chi' annuncia: tra Belen e Iannone è finita

Gossip Sportivo

Lui la vuole sposare, lei no: Belen e Iannone si lasciano

 «Sei un mito»:  in tantissimi all'Euro Torri per  Max Pezzali

Musica

«Sei un mito»: in tantissimi all'Euro Torri per Max Pezzali Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Furto presso la concessionaria Boselli Moto di via La Spezia, 189/C

Parma

Sfondano la vetrina della concessionaria Boselli e rubano quattro moto nuove

Intervento della polizia in via La Spezia

CARABINIERI

Coltivano marijuana in casa: coppia agli arresti domiciliari a Colorno

Due 37enni sono stati arrestati in flagrante: sequestrate piante e 180 di marijuana in essiccazione

PARMA

Inseguimento nella notte a San Pancrazio: un uomo abbandona l'auto e fugge

Dopo l'alt dei carabinieri, un africano alla guida di una Peugeot 307 è fuggito a fari spenti a tutta velocità

Furto

Il ladro va in cantina e trova... il grande fratello

L'intervista

Il carabiniere investito: «Voglio tornare sulla strada»

Lutto

Addio Roberta, maestra di una volta

ospedale

Ortopedia: ecco le nuove sale operatorie

Sono dotate delle più moderne attrezzature. Vaienti: «Più qualità e più sicurezza»

SOLIDARIETA'

La lotta di Isabella contro la Fop: via alla raccolta fondi

Sicurezza

La Cittadella al buio: nessuno ci va più

1commento

IL COMPLEANNO

I settant'anni di Nevio Scala

1commento

Libro

Mazzamurro: «Quando eravamo in trincea, negli anni di piombo»

TRIBUNALE

Guerra tra vicini, 82enne patteggia 1 anno

social

Rimosse le condoglianze per Riina: Facebook si scusa con la famiglia del boss

La salma del boss tumulata a Corleone (Guarda)

Intervista esclusiva

Francesca Archibugi in Gazzetta: "Vi racconto 'Gli sdraiati' " Video

La regista romana parla con Filiberto Molossi del suo film, uno dei più attesi della stagione

sciame sismico

Quattro piccole scosse di terremoto tra Fornovo, Corniglio e Varano

Arresti

Travolsero in auto due carabinieri: in manette tre giovanissimi Video

Uno dei militari finì all'ospedale in condizioni gravissime

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Milano sconfitta dalla politica incapace

di Vittorio Testa

LETTERE

Il primo posto è di Mattia

4commenti

ITALIA/MONDO

POLIZIA

Donna uccisa in un parco a Milano

VERCELLI

Maltrattamenti all'asilo: arrestate tre maestre

SPORT

CHAMPIONS

Finisce senza reti la sfida fra Juve e Barcellona

rugby

Andrea De Marchi: 100 presenze con le Zebre

SOCIETA'

SPECIALE ORIENTAMENTO

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

moda

Livia Firth, moglie del premio Oscar Colin, a Fidenza

MOTORI

Motori

Tesla Roadster 2, da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi Gallery

GAS

Suzuki, la gamma Hybrid acquista l'alimentazione a GPL Fotogallery