-2°

Parma

«Bimbi, Miriam è partita»

«Bimbi, Miriam è partita»
Ricevi gratis le news
0

Laura Ugolotti
Si chiamava Miriam, ma tutti la chiamavano Mimì; lo aveva deciso lei, «Come ti chiami?»  «Mimì».
Era piccola Miriam, piccolissima, aveva appena 2 anni, ma al nido «Scarabocchio», che frequentava da settembre, era una di quelle che sapevano farsi notare di più, per il suo entusiasmo, la sua vivacità.
Miriam non c’è più; se ne è andata insieme alla sua mamma, Elisa, sabato notte, mentre con i genitori e il fratellino di appena 5 mesi, Gianluigi, stava tornando dopo un gita per il ponte del 1° maggio.
Un incidente in autostrada, ad un passo da casa.
Carla e Valentina, le educatrici che per sette mesi l’hanno accolta ogni mattina nel nido di via Milano, che a stento contenevano la sua vivacità ma che allo stesso tempo ne erano contagiate, hanno saputo dell’incidente domenica sera, dal telegiornale.
«Trovarci la mattina dopo, qui, è stato terribile - raccontano -. Non solo sentivano la sua mancanza, ma dovevamo anche avvisare gli altri genitori e fare in modo che i bambini non si accorgessero di nulla».
Loro avrebbero voluto raccontare ai compagni, con i dovuti modi, quello che è successo, «molti genitori però non erano d’accordo e abbiamo rispettato la loro scelta. Non è facile affrontare una perdita così dolorosa, quindi possiamo capirli».
Sono passati pochi giorni dall’incidente, e la vita al nido «Scarabocchio» sembra essere ripresa nella consueta normalità.
«Sembra», perché quello che Miriam ha lasciato è molto più di un ricordo: è una presenza viva, che ogni tanto sembra quasi fare capolino. Carla e Valentina rispondono ai bambini che chiedono dove sia Miriam, soprattutto V. che a lei era molto legata.
«A loro raccontiamo che sta facendo un viaggio in Calabria, come era già capitato a Pasqua, in occasione del battesimo di Giangi, come lo chiamava Mimì», ma la foto di Miriam e della sua mamma è lì, davanti agli occhi e rende tutto più difficile.
La zia è passata lunedì, a ritirare le cose della piccola, il cambio, un paio di calzine che stavano ancora nella scatola con il suo nome, un pulcino con in paracadute era il suo contrassegno.
«Era una famiglia bellissima - raccontano ancora le maestre dell'asilo -, tante volte lo abbiamo pensato quando li vedevano arrivare, mamma, papà e Gianluigi, per venire a prendere Mimì, non capita spesso di vedere entrambi i genitori. Loro preferivano fare un viaggio in più ma, se possibile, venire tutti insieme. Elisa poi era una mamma speciale».
A quella famiglia, le educatrici del nido continueranno a stare vicino.
Si sono attivate per facilitare l’accesso al nido per lattanti «Bruco Verde» nella fascia oraria più ampia, nel caso il papà ne facesse richiesta e hanno anche organizzato una colletta, tra i genitori, il cui ricavato andrà ad un’associazione che si occupa dei bambini orfani all’estero.
«Prima di farla, abbiamo chiesto il parare delle zia, e ci ha risposto che era una bella iniziativa, e che Elisa sarebbe stata sicuramente d’accordo».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

calcio

Il Parma s'accontenta

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

1commento

Gara

La grande sfida degli anolini

1commento

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

5commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande