12°

Processo

Maxiudienza in Cassazione sul crac Parmalat

Calisto Tanzi cercherà di ottenere una riduzione della condanna a 17 anni e 10 mesi

Maxiudienza in Cassazione sul crac Parmalat
1

 

Martedì 4 marzo approda innanzi alla Quinta sezione penale della Cassazione il filone principale del processo per il crac Parmalat, la bancarotta del secolo da 14 miliardi di euro, definita dai giudici come "la più grande fabbrica di debiti del capitalismo europeo", scoppiata nel 2003 ai danni di 38mila risparmiatori truffati.
L'ex patron dell’azienda di Collecchio, Calisto Tanzi, cercherà di ottenere una riduzione della sua condanna più pesante – inflittagli dalla Corte di Appello di Bologna il 23 aprile del 2012 – pari a 17 anni e dieci mesi di reclusione. Il suo ex braccio destro Fausto Tonna deve scontare nove anni, 11 mesi e venti giorni. Il processo di primo grado si è concluso a Parma il nove dicembre del 2010. Presentano ricorso alla Suprema Corte anche gli altri undici imputati condannati a diverse pene per il disastroso default. Data la complessità del processo, la Procura del "Palazzaccio", guidata da Gianfranco Ciani, ha affidato la requisitoria a ben due sostituti procuratore.
La maggior parte dei risparmiatori, circa 32mila, sono stati difesi in appello da un unico legale, l’avvocato Carlo Federico Grosso. Ai truffati dai titoli tossici Parmalat, era stata riconosciuta una provvisionale immediatamente esecutiva da 30 milioni di euro, a fronte di crediti obbligazionari per circa 600 milioni. Dalle transazioni con le banche, i risparmiatori hanno avuto circa cento milioni di risarcimenti. All’azienda in amministrazione controllata, sotto Enrico Bondi, invece, era stato assegnato un "acconto" da due miliardi di euro.
L’ex imprenditore, al quale il Presidente della Repubblica, ha revocato il titolo di cavaliere del lavoro, sta scontando in regime di detenzione domiciliare all’ospedale Maggiore l'unica condanna finora passata in giudicato, quella a otto anni e un mese per aggiotaggio ricevuta a Milano.
Il 17 febbraio è iniziato il processo d’appello per il crac di Parmatour, dove Tanzi – 75 anni compiuti a novembre – è stato condannato a 9 anni e due mesi. Si concluderà a maggio.

Il calendario delle udienze in Cassazione è previsto per tutta la settimana, con possibilità di coda in quella successiva. Non si esclude, però, che venerdì 7 marzo, possa arrivare il verdetto dei supremi giudici. In appello era stata di poco alleggerita la condanna di Tanzi che in primo grado, dal Tribunale di Parma, aveva ricevuto diciotto anni. Tonna quattordici. Nel processo di secondo grado erano stati dichiarati prescritti due imputati, Davide Fratta e Giuliano Panizzi, ai quali l’accusa di bancarotta, che gli era costata quattro anni in primo grado, era stata derubricata da fraudolenta a bancarotta semplice.

A chiedere la revisione delle condanne, con la riapertura di un appello bis, sono anche gli altri coimputati di Tanzi e Tonna. Innanzitutto Giovanni, fratello di Calisto, che deve scontare 10 anni e sei mesi. Poi l’ex direttore marketing della multinazionale di Collecchio, Domenico Barili che ha avuto 7 anni e 8 mesi (otto anni in primo grado). Luciano Silingardi, il commercialista amico di Tanzi, ex consigliere indipendente di Parmalat Finanziaria, ed ex presidente della Fondazione Cariparma, contesta la condanna a 6 anni, uguale a quella del primo grado. Giovanni Bonici, numero uno di Parmalat Venezuela ed ex amministratore di Bonlat, la società "cassonetto" di Parmalat, quella a 4 anni e 10 mesi (cinque anni). 
In appello avevano ricevuto conferme e piccoli ritocchi di pena anche gli altri ex dirigenti, sindaci e membri del Cda imputati a Bologna. Fabio Branchi, commercialista di Tanzi, ha avuto 4 anni, 10 mesi e 10 giorni (cinque anni e quattro mesi in primo grado). Enrico Barachini, 4 anni confermati. Rosario Lucio Calogero, 4 anni e 7 mesi (cinque anni e quattro mesi). Paolo Sciumè, 5 anni e tre mesi (cinque anni e quattro mesi). Sergio Erede, un anno (un anno e sei mesi). Camillo Florini, 4 anni e un mese (cinque anni). Mario Mitti, 3 anni e sei mesi (cinque anni e quattro mesi). 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • la camola

    03 Marzo @ 08.36

    Se avesse compiuto una rapina con dei morti, sarebbe già libero, che strana giustizia !

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Il buongiorno in rosso di Belen fa impazzire i fans

gossip

Il buongiorno in rosso di Belen fa impazzire i fans

Angelina Jolie finalmente sorride, in Cambogia

cinema

Angelina Jolie finalmente sorride. In Cambogia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Telefonini a scuola: divieti e sanzioni

I presidi

Telefonini a scuola: divieti e sanzioni

1commento

Traversetolo

Scuola, in bagno solo all'intervallo

2commenti

il caso

Bocconi avvelenati al Parco Martini: e Otto muore in poche ore

2commenti

Polizia Municipale

Bocconi sospetti anche al parco di via Micheli

la domenica

Sapore di Carnevale, ciaspole e... Schifitombola: l'agenda

Soragna

Senza patente da sempre, maxi-multa

3commenti

FIDENZA

Lisca conficcata in gola: bambina all'ospedale

SCUOLA

Troppe richieste per il Marconi: si andrà al sorteggio

LEGA PRO

Al Tardini arriva la Samb

Collecchio

«Ozzano è senza medici, ne vogliamo almeno uno»

sert

"I minorenni? Usano la droga per calmarsi"

Parla la dirigente del Sert: "Oggi arrivano persone dalla vita apparentemente normale"

2commenti

il moro

Tir distrutto dalle fiamme nel cortile di una ditta. Danni al "vicino"

FiDENZA

Studente 15enne del Solari in gita, all'ospedale per intossicazione alcolica

13commenti

terremoto

Piccola scossa con epicentro tra Calestano e Terenzo

lega pro

Pordenone ko, il Venezia vola. Parma obbligato a vincere

2commenti

Montecchio

In cassa non trova niente: e il rapinatore se ne va imprecando

Ricerche anche nel Parmense

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

EDITORIALE

Il risiko dell'auto. Perché l'Italia non può restare a guardare

di Aldo Tagliaferro

1commento

ITALIA/MONDO

Modena

Le unioni civili valgono anche al cimitero

TECNOLOGIA

Bill Gates: "I robot paghino le tasse"

2commenti

WEEKEND

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

VELLUTO ROSSO

Teatro: orsi, Leonardo e Caino. Tutti insieme appassionatamente

SPORT

Bayern

Dito medio di Ancelotti ai tifosi dell'Hertha: "Mi hanno sputato"

tg parma

60 ostacoli indoor, vittoria e record per Di Lazzaro. Seconda Oki Video

MOTORI

LA PROVA

Countryman: anche Mini ha il suo Suv

ANTEPRIMA

Nuova Honda Civic, la nostra pagella