Parma

Sicurezza, tornano i presidi delle forze dell'ordine in centro - Due movide e due misure? Il Comune risponde con i controlli

Sicurezza, tornano i presidi delle forze dell'ordine in centro - Due movide e due misure? Il Comune risponde con i controlli
Ricevi gratis le news
6

Le forze dell'ordine hanno intensificato i controlli in centro, con più di 550 persone identificate lo scorso mese. Secondo il Comitato per l'Ordine e la sicurezza, i reati sono calati in città, in particolare la prostituzione. E per rafforzare la prevenzione, tornano i presidi fissi di carabinieri, polizia di stato e polizia municipale.
È questo il bilancio della riunione di questa mattina, in prefettura, del Comitato per l'Ordine e la sicurezza. Il sindaco Pietro Vignali, il prefetto Paolo Scarpis, l'assessore provinciale Gabriele Ferrari e i comandanti locali delle forze dell'ordine hanno illustrato ai cronisti il bilancio dell'attività anticrimine di aprile.
Le istituzioni sono soddisfatte del lavoro svolto finora. In aprile sono state identificate 573 persone, di cui 100 in piazzale della Pace, 208 in Oltretorrente, 143 nella zona di via Saffi e 121 in zona San Leonardo. Anche grazie a questi controlli, è stato sottolineato, i reati in città sono calati.
Questa attività proseguirà nei prossimi mesi, in particolare con i presìdi fissi (allestiti nonostante il periodo elettorale e il G8 richiederanno una maggior presenza di forze dell'ordine sul territorio). Ogni mercoledì le forze dell'ordine saranno in Oltretorrente, in piazzale Picelli. E da venerdì prossimo, il presidio fisso sarà tutti i giorni in piazzale della Pace, con le stesse modalità dell'anno scorso. Nelle serate della "movida infrasettimanale" estiva, in pratica, le forze dell'ordine intesificheranno i controlli in Oltretorrente.
Il Comitato per l'Ordine e la sicurezza inoltre ha ribadito che nel Parmense non si rilevano infiltrazioni della malavita organizzata. Alla riunione ha partecipato anche il sindaco di Salsomaggiore Massimo Tedeschi. Nella cittadina termale si sono registrati diversi episodi di incendi dolosi ad automobili. Il sindaco di Salso dice che si tratta di «vicende personali e isolate, risolte con modalità pericolose che non appartengono alla nostra cultura». Secondo le istituzioni inoltre una ricerca dell'Ascom evidenzia che nel Parmense non ci sono infiltrazioni malavitose ed episodi estorsivi ai danni dei commercianti.

MOVIDA: POLEMICHE, CONTROLLI E PROPOSTE

Due movide e due misure? Dopo l'annuncio dei presìdi in Oltretorrente, qualche lettore avanza il dubbio che ci sia invece più tolleranza nei confronti di via Farini. Questa la risposta del Comune:

Con il passaggio all'opera­tività sull'intero arco delle 24 ore per la polizia municipale ec­co arrivare nuove attività di controllo anche sulla «movida».
  Nelle scorse serate gli uomini del comando di via del Taglio hanno svolto una capillare ope­ra di monitoraggio in una delle zone più frequentate dai giovani di Parma: via Farini.
  In particolare gli agenti han­no controllato l’orario di chiu­sura dei locali, che come è noto è fissato per le due, accertan­dosi anche che il volume della musica non fosse causa di fa­stidio come segnalato più volte da parte dei residenti della zo­na.
  Gli agenti poi, anche alla luce delle pressanti richieste dei re­sidenti del centro, spesso pena­lizzati da una sosta selvaggia nelle strade circostanti via Fa­rini, hanno provveduto a sanzio­nare i casi più eclatanti di vio­lazioni.
  il personale della municipale è intervenuto soprattutto con la rimozione di auto parcheggiate davanti a passi carrai (via Fa­rini, borgo Orsoline, strada Con­servatorio, piazzale Corte d’Ap­pello) staccando decine di con­travvenzioni anche alle auto che pur non interferendo con la cir­colazione violavano le norme sulla sosta e sull'accesso alle zone a traffico limitato.
  A causa della manovre delle auto in sosta e della frenetica ricerca di spazi sono stati dan­neggiati anche alcuni arredi ur­bani nella zona alle spalle di via Farini come in borgo delle Or­soline che sono in queste ore in corso si ripristino.
 

C'è anche chi propone di pedonalizzare l'ultimo tratto di via Farini. Siete d'accordo? Dite la vostra nello spazio commenti e votate il nostro sondaggio

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giovanni

    12 Maggio @ 15.01

    Molto meglio le "ronde" che le prostitute e lo spaccio di droga 24 ore su 24, se non altro con il passaggio continuo disturberanno queste indegne attività illegalii. O forse c'`e qualcuno che si preoccupa di non disturbare questi traffici illeciti?

    Rispondi

  • giuse

    12 Maggio @ 12.16

    Calma, calma adesso alla nostra sicurezza ci penserenno i "Celoduristi" delle ronde padane, Tanto forti con i deboli e tanto deboli con i forti.

    Rispondi

  • giovanni

    12 Maggio @ 08.24

    Ma che venga a fare un giro tra via Corso Corsi, via Dalmazia e via Saffi, il comitato sul'ordine e sulla sicurezza, almeno avrebbe il buon gusto di non dire simili sciocchezze, la situazione non è affatto migliorata, anzi. Un cosiglio: cari rappresentanti istituzionli venite a fare un giro alla sera in borghese in questa zona prima di parlare. Le prostitute e lo spaccio sembrano essere i padroni della zona.

    Rispondi

  • Giovanni

    11 Maggio @ 14.54

    ...soprattutto la prostituzione??? ma allora quelle che ho sotto casa h24 sono affermate libere professioniste??? e quelli che stazionano all\'angolo della via sono manager d\'impresa???

    Rispondi

  • mau

    11 Maggio @ 12.34

    via TRENTO è diventata il Bronx di Parma! aspettiamo pure che succeda qualcosa prima di rimediare questo squallido degrado...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene record, perché e come è succeso

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è succeso

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perchè Parma non capì il suo talento?

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS