21°

8 marzo

E la Pm Russo lancia l'hastag #matteocambialenorme

L'appello alla politica a cambiare le leggi sulle violenze di genere e inasprire pene

Lucia Russo

Lucia Russo

5

 

«Visto che va di moda lanciare un hashtag, lanciamone uno anche noi: #mattecambialenorme». Le leggi da cambiare sono quelle sulla violenza di genere e a promuovere l’iniziativa è stata questa mattina Lucia Russo, pubblico ministero della Procura di Parma, vincitrice del Premio Venturini, riconoscimento che la Provincia di Parma assegna ogni anno alle donne che si sono maggiormente messe in luce in campo locale e nazionale.

Matteo è ovviamente il premier Renzi a cui la Russo ha chiesto, con al fianco l’avvocatessa Lucia Annibali (anche lei premiata oggi a Parma) un inasprimento delle pene. "Non possiamo non riflettere sul fatto che oggi il reato di lesioni personali gravissime con sfregio permanente del volto è punito con una pena da 6 a 12 anni – ha detto la pm – Questo vuol dire che la pena può essere anche sospesa e patteggiata, senza risarcimento immediato per la vittima. Su questo bisogna riflettere.
Bisogna cambiare questa fattispecie e aggravare il trattamento sanzionatorio: è bene che il parlamento se ne faccia carico». E visto che, appunto, è di moda lanciare gli hashtag, «lanciamone uno anche noi».

La Russo ha auspicato poi l’introduzione di un reato specifico che punisca il possesso non giustificato in luogo pubblico di sostanze corrosive e si è anche detta contraria alla concessione "a pioggia" dei benefici previsti dall’ordinamento penitenziario anche agli aggressori responsabili dei reati più gravi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • wpdev

    09 Marzo @ 07.34

    Appello inutile a una classe politica inetta e autoreferenziale, senza principi e senza ideali, che non sa e non vuole cambiare se stessa.

    Rispondi

  • gherlan

    08 Marzo @ 09.58

    @ bastiano: perché la stragrande maggioranza dei magistrati sono di sinistra

    Rispondi

  • presente

    07 Marzo @ 23.46

    Si legge matteo cambial enorme..... Mi ricorda qualcuno

    Rispondi

  • bastiano

    07 Marzo @ 19.57

    So di andare controcorrente, ma mi pare un'altra trovata tipicamente italica. Facciamo le leggi sull'onda della emotività e poi siamo dei campioni a rendere vane le pene od a prendere provvedimenti che di fatto annullano il senso della espiazione della pena stessa. Rendendo anche vano il lavoro ed il rischio delle nostre Forze dell'ordine. Diamo la certezza della pena senza sconti ed a prescindere che uno abbia usato acido muriatico od un coltello o il veleno. Senza questo passaggio possiamo fare cento leggi sull'acido, il coltello il badile ecc ma dubito che si possa avere un risultato efficace. Mi chiedo perchè Politica e Magistratura, non convergano nel pensiero di potenziare gli istituti di pena e mi chiedo perchè la stessa Magistratura non si metta la mano sul cuore (si fa per dire) e non si ponga domande sui delinquenti messi in libertà per le ragioni più disparate (per favore non ditemi che è la legge che lo consente perchè non ci credo).

    Rispondi

  • Maurizio

    07 Marzo @ 19.17

    Posso dire che il cancelleto mi ha rotto gli zebedei?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Le serate special al Cafè 47

Era qui la festa

Le serate special al Cafè 47

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

LANGHIRANO

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

1commento

CULTURA

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

13commenti

Tg Parma

Tariffa rifiuti in aumento? Federconsumatori: "Una beffa" Video

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

4commenti

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

PARMA CALCIO

Intitolato a Tito Mistrali il campo da calcio di via Taro

Esordì nel 1925. Era il bomber con la "retina"

1commento

LEGA PRO

Sotto di 2 gol, il Pordenone ne segna 7 e aggancia il Parma! Domani crociati a Gubbio

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Sentenza

Multa ingiusta. E stavolta è Equitalia che deve pagare

3commenti

Formaggio

La grana del grana

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

10commenti

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

Medicina

L'osteopatia nella cura della endometriosi

Da uno studio fatto a Parma nuove speranze per combattere una malattia che colpisce il 10% delle donne in età fertile

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

TREVISO

Si rovescia il pedalò: annega 18enne. Salva la fidanzata

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

Motogp

Qualifiche annullate, griglia basata sulle libere: Vinales in pole, Rossi lontano

Rugby

Il Munster passa al "Lanfranchi", Zebre battute

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa